Lavare i pavimenti col mocio è il metodo migliore? C'è chi preferisce fare altrimenti

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

22 Novembre 2023

Lavare i pavimenti col mocio è il metodo migliore? C'è chi preferisce fare altrimenti
Advertisement

Uno degli strumenti di pulizia immancabili nelle case di chiunque, il mocio, forse non è più il re del lavaggio a terra. Per i pavimenti, infatti, fa furore online un metodo alternativo, consigliato dagli esperti di pulizie più seguiti sui social. A fettucce lunghe o stringhe morbide di microfibra, oppure quello con la testa rotonda e piatta, o ancora quelli appositi per lavare parquet, o per catturare la polvere: il mocio è da sempre un mezzo di pulizia di cui non si fa a meno, anche quando ci sono elettrodomestici pronti da usare.

Non sempre, infatti, possiamo lavare a terra, usando certi aspirapolvere o lavapavimenti, adoperando anche detersivi o sostanze diverse da quelle previste da ogni apparecchio, e allora il buon vecchio mocio torna sempre utile. Ma se davvero ottenessimo risultati migliori con un metodo alternativo?

Advertisement

Un mocio per lavare a terra: si o no?

Un mocio per lavare a terra: si o no?

Creativo

Il mocio ha tanti vantaggi indiscutibili: il bastone che ci evita di doverci chinare a terra, raggiungendo così ogni angolo senza troppa fatica è uno di questi. Ormai, poi, ne esistono infinite varietà a seconda del materiale e della forma con cui è fatta la "testa", quella che lava davvero il pavimento. E sono anche diversi i tipi di secchi in cui tenere l'acqua pulita e/o sporca.

Senza contare che ogni mocio, se opportunamente mantenuto, si riutilizza un'infinità di volte

Pare però che, rispetto al metodo caldeggiato da alcuni esperti di pulizie con tantissimi follower sui social media, si ottengano risultati migliori, quanto a pulizia e igiene, usando la carta.

Advertisement

Lavare i pavimenti con la carta

Lavare i pavimenti con la carta

Antonio, Swiffer/Amazon

Una delle star dei social che ha reso famoso questo procedimento è Vanesa Amaro (@vanesa_amaro_ ; @vanesamaro91): i suoi video sulla pulizia del pavimento con semplici strappi di carta assorbente sono stati visti milioni di volte. Ma non è la sola, e presto un'idea in sé nemmeno rivoluzionaria ha preso piede un po' ovunque.

Invece di lavare con secchio e mocio, sarebbe più efficiente spruzzare il detersivo più adatto per il tipo di pavimento direttamente su un pezzo di carta assorbente (come i rotoli per la cucina, per intenderci), e poi strofinare con quello a terra. In un solo gesto, infatti, puliremmo con più precisione, strofinando via le macchie, e asporteremmo anche più facilmente capelli, peli e altri detriti che invece col mocio si finisce solo per spargere in giro.

Il ragionamento in realtà fila, e diventa ancora più facile e veloce se si usano direttamente le salviette umidificate per i pavimenti, quelle che di solito vengono montate sui moci piatti per i parquet o laminati in legno. 

Il problema evidente è uno: il consumo di carta non riutilizzabile, che quindi ha un impatto ambientale non indifferente (senza considerare i costi). Ma c'è una soluzione da considerare, se davvero preferiste i risultati ottenuti con questo metodo: dotarsi di tanti panni in microfibra o altri materiali adatti, da usare proprio per i pavimenti, e da lavare periodicamente per poterli utilizzare un'infinità di volte. A quel punto, l'unico limite rimasto è la scomodità e fatica del doversi chinare a terra - che per qualcuno può essere un ostacolo insormontabile, ma per altri del tutto trascurabile.

Voi quale metodo preferite?

Advertisement