Contro i cattivi odori dei vestiti, aiutati con uno stiratore o qualche trucco casalingo

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

29 Novembre 2023

Contro i cattivi odori dei vestiti, aiutati con uno stiratore o qualche trucco casalingo
Advertisement

I vestiti che emanano cattivi odori anche dopo essere stati lavati e asciugati come al solito sono un'evenienza comune. Alla radice di questo fenomeno ci possono essere diversi problemi, qualche disattenzione, e se non si ha il tempo di lavare tutto di nuovo, che fare? La risposta potrebbe essere facile: correre a prendere lo stiratore verticale.

Infatti, a volte nell'usare la lavatrice o l'asciugatrice, come pure al momento di stendere i panni su uno stendibiancheria, ci capita di fare qualche errore inconsapevole, e poi il risultato è che il capo non profuma di fresco e pulito, ma ha quell'odore fastidioso dell'umidità, o della muffa. Vediamo insieme come correre ai ripari.

Advertisement

Usare lo stiratore contro i cattivi odori dei vestiti

Usare lo stiratore contro i cattivi odori dei vestiti

Marco, Ariete/Amazon

Certi batteri che si accumulano tra i tessuti, oppure i peli dei nostri animali domestici, sono alcuni tra i responsabili dei cattivi odori che sentiamo nei vestiti. E passando lo stiratore verticale a vapore, con le sue alte temperature, possiamo neutralizzare certamente i primi. Molti di questi apparecchi, poi, hanno anche una funzione specifica per rimuovere peli e altro sporco che aderisca sul tessuto, il che torna utile nel secondo caso.

Insomma, basta una passata, anche a temperature più basse o con cicli più brevi di quelli selezionati per rimuovere le pieghe quando li utilizziamo, ed ecco che in pochi minuti i capi non emanano più cattivi odori. 

Advertisement

Altri rimedi per evitare i cattivi odori sui vestiti

Altri rimedi per evitare i cattivi odori sui vestiti

Pxhere

Un altro modo per far sparire i cattivi odori dai panni ormai lavati è esporli a un'altra fonte di calore, il sole. Quando infatti l'odore sgradevole è lieve, basta tenere i panni in punto soleggiato e soprattutto arieggiato, e in poche ore sparisce il problema. L'esposizione diretta ai raggi del sole, specie nelle stagioni calde, è comunque da evitare per capi scuri che potrebbero schiarire.

In ogni caso, è importante non dimenticare mai i panni troppo a lungo nella lavatrice dopo il lavaggio: è un ambiente chiuso, umido e nel quale i vestiti rimangono tutti appallottolati uno contro all'altro. Le condizioni in cui tutti gli agenti (a partire dalla muffa) responsabili dei cattivi odori proliferano facilmente.

Non usate troppo detersivo o ammorbidente, che non vengono sciacquati via per bene e quando rimangono tra le fibre dei tessuti provocano odori sgradevoli.

Evitate di caricare lavatrice o asciugatrice con troppi capi, per fare in modo che la pulizia arrivi davvero ovunque.

Sui capi meno delicati ormai asciutti ma maleodoranti, poi, potete anche spruzzare aceto diluito con acqua in parti uguali. Il suo odore pungente svanisce, ma le sue proprietà antibatteriche intanto eliminano i cattivi odori. Per essere sicuri di non rovinare tessuti, meglio sempre fare un test su un angolo nascosto del capo, in modo da verificare se l'aceto altera l'aspetto in qualche modo. Si consiglia sempre aceto bianco di alcol o di vino, che non lasciano aloni sui capi.

Qual è il vostro metodo preferito per togliere i cattivi odori dai vestiti?

Advertisement