Non ne puoi più dei cattivi odori che aleggiano nella tua lavastoviglie: ecco la soluzione al problema

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

23 Dicembre 2023

Non ne puoi più dei cattivi odori che aleggiano nella tua lavastoviglie: ecco la soluzione al problema
Advertisement

Vi è mai capitato di aprire la lavastoviglie dopo il lavaggio e di sentire strani odori provenire dal cestello? No, non sono i piatti rimasti sporchi, ma solo il fastidioso odore che ormai caratterizza l'elettrodomestico e ci dà la sensazione che la pulizia non sia mai al massimo. Come possiamo fare per evitare che simili odori rimangano impregnati per sempre?

Ci sono dei prodotti di uso quotidiano che, non tutti lo sanno, possono essere usati proprio per far tornare come nuova la lavastoviglie. Vediamo di cosa si tratta.

Advertisement

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie?

Come eliminare i cattivi odori dalla lavastoviglie?

Creativo

Sporco, incrostazioni, calcare: sono tutti motivi per cui la nostra lavastoviglie potrebbe non profumare più come un tempo. Un fenomeno davvero fastidioso, poiché ci dà la sgradevole sensazione che le nostre stoviglie non siano mai pulite come vorremmo. Usiamo tanti prodotti specifici, ma non riusciamo a raggiungere il risultato sperato? Proviamo con qualche trucchetto fai da te.

  • Aceto di vino. Alleato infallibile, ammettiamolo, anche in lavastoviglie ha le sue buone doti. Ne possiamo spruzzare un po' sui piatti e sui bicchieri prima di avviare un lavaggio, oppure metterne un bicchiere intero nel cestello prima di far partire un programma a vuoto. In entrambi i casi l'odore e le proprietà del prodotto faranno in modo che i cattivi odori spariscano. Senza contare che è molto utile anche per contrastare il calcare e gli aloni che potrebbero crearsi, ad esempio, sui bicchieri.
  • Limone. Non abbiamo l'aceto? Nessun problema. Apriamo il frigorifero e vediamo se è rimasto un limone. Se la risposta è si, spremiamolo e versiamone il succo nel cestello, esattamente come abbiamo fatto con l'aceto. In caso contrario, e per velocizzare la pulizia, possiamo tagliarlo a metà e inserirlo nel cestello, sia vuoto che pieno. Vedremo che profumo quando il lavaggio sarà terminato.
  • Bicarbonato di sodio. Noto non solo per le capacità disinfettanti, ma anche per quelle cattura odori, è ottimo se usato in questa circostanza. A volte lo utilizziamo anche per "catturare" gli odori presenti nelle stanze o in frigo, perché non farlo in questo caso? Ne basterà un cucchiaio per avere il risultato sperato.

Advertisement

Il risultato non ci ha soddisfatto?

Il risultato non ci ha soddisfatto?

Creativo

Se abbiamo provato tutti questi metodi, ma ancora non siamo soddisfatti, possiamo procedere con una pulizia approfondita dell'elettrodomestico. Come? Potremmo usare appositi prodotti in commercio per la cura della lavastoviglie, oppure ricorrere all'uso dell'acido citrico. 

Ottimo contro lo sporco e le incrostazioni, ne basteranno due cucchiai da mettere nel cestello prima di avviare un lavaggio a vuoto e ad alte temperature. Vedrete che il grasso incrostato, i residui e i cattivi odori spariranno.

Una volta fatto, però, ricordiamoci di mantenere sempre pulita la lavastoviglie, in modo che i cattivi odori non si creino di nuovo e il fenomeno non si ripresenti.

Advertisement