La dispensa non è mai stata così disordinata? Facciamo ordine seguendo questi semplici e facili suggerimenti

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

25 Dicembre 2023

La dispensa non è mai stata così disordinata? Facciamo ordine seguendo questi semplici e facili suggerimenti
Advertisement

Ci sono momenti in cui vorremmo entrare in cucina, metterci ai fornelli e rilassarci un po' facendo qualcosa che non richiede troppo impegno e creando deliziosi manicaretti. Tuttavia, ci basta aprire la dispensa per cambiare idea e, piuttosto che metterci alla ricerca degli ingredienti, preferiremmo uscire e andare a correre. Ammettiamolo, è capitato almeno una volta a tutti noi, così come accade di comprare cose e "rinchiuderle" alla rinfusa nei mobili. 

Prima o poi, però, arriverà il momento in cui non si potrà più fare a meno di mettere ordine in quella dispensa, e sarà allora che il nostro equilibrio mentale vacillerà. Non se metteremo in pratica dei semplici e pratici trucchetti per riordinare la dispensa ed eliminare il caos che in essa regna sovrano. Scopriamo come fare.

Advertisement

1. Svuotiamo e puliamo

1. Svuotiamo e puliamo

Meruyert Gonullu/Pexels

Le prima mosse da fare sono due: svuotare e pulire. Affinché la nostra dispensa non abbia più quell'aspetto di caos totale, è bene iniziare svuotando completamente scaffali e cassetti. Questo non solo ci consentirà di pulire a fondo, ma anche di buttare via alimenti scaduti

Fatto questo, procediamo a disinfettare e spolverare tutti i ripiani, in modo che la nostra dispensa sia perfettamente pulita per accogliere le nuove provviste. Possiamo servirci di panni in microfibra, aceto o limone per eliminare sia batteri che odori, e poi risciacquare tutto con semplice acqua. Ricordiamo di far asciugare bene ogni angolo, in modo tale che non si formino ristagni di umidità, grandi nemici per la corretta conservazione del cibo.

Advertisement

2. Dividiamo per categorie ed etichettiamo

2. Dividiamo per categorie ed etichettiamo

Pickpik

Se il problema più grande che abbiamo è la difficoltà di trovare gli ingredienti nel posto giusto al momento giusto, allora dobbiamo cambiare l'ordine all'interno dei mobili. Per cui se prima eravamo soliti dividere gli alimenti per grandezza delle confezioni così da sfruttare al meglio lo spazio, ora facciamolo in base alla categoria. Per cui avremo l'angolo del cibo in scatola, della pasta, delle spezie, dei cereali, quello per gli ingredienti utili alla creazione di dolci, il ripiano destinato alla colazione e così via.

Per facilitarci ancora di più, prima di riporre nuovamente i prodotti nella dispensa, etichettiamo i ripiani e, qualora lo spazio non fosse troppo, potremmo aiutarci trasferendo le provviste in contenitori che si incastrano tra loro - raccomandiamo di sceglierli trasparenti così da poterne vedere il contenuto. Inoltre, potremmo servirci di pratici ripiani aggiuntivi che dividono lo spazio e lo moltiplicano, se dovesse servire.

Fatto anche questo, i nostri prodotti sono pronti per essere riposti in modo ordinato e schematico in ripiani e cassetti.

Rimettiamo in ordine

Abbiamo svuotato, pulito, eliminato cibi scaduti, diviso per categorie e trasferito, dove necessario, in contenitori salva freschezza: cosa ci resta da fare? Rimettere tutto in ordine. Nel farlo ricordiamo di posizionare nella parte posteriore e in quella più alta le cose di cui non ci serviamo quotidianamente, mentre in posizione avanzata tutto ciò di cui non possiamo fare a meno ogni giorno. Ricordiamo anche di mettere spezie e condimenti, come sale e olio, abbastanza prossimi ai fornelli, in modo da non dover percorrere "chilometri" prima di poterli raggiungere e utilizzare. 

La nostra dispensa a questo punto dovrebbe essere pulita, profumata e ordinata. Nei giorni a seguire, non ci comportiamo come al nostro solito e non cominciamo di nuovo a comprare prodotti su prodotti che forse ci serviranno, ma ormai sappiamo che non utilizzeremo mai, andando solo ad aggiungersi a una montagna infinita di roba. In questo modo eviteremo sprechi inutili, non ricreeremo caos nei mobili e, cosa da non sottovalutare, risparmieremo moltissimi soldi

Detto ciò, non ci resta che rimboccarci le maniche e metterci all'opera. Buon lavoro!

Advertisement