Bagni boho: gli spazi eclettici tutti da amare, a metà tra salotti e giardini

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

28 Dicembre 2023

Bagni boho: gli spazi eclettici tutti da amare, a metà tra salotti e giardini
Advertisement

Arredati con gusto eclettico, spesso tocchi esotici e tante piante, i bagni boho, a volte chiamati anche bohémien, sono un'oasi di relax fatta di colori e materiali mescolati insieme per un effetto ricco che però non deve sopraffare. Nessuna regola precisa, ma tanta libertà nel creare lo spazio che faccia venire voglia di rilassarsi, che non sia pensato solo in termini di efficienza.

Sono protagoniste le piante, e a volte sembrano proprio delle serre o giungle domestiche, ma poi esistono tanti modi di vivere e arredare questi spazi che puntano in altre direzioni, facendo tesoro di colori e materiali. Vi riportiamo qualche esempio di seguito.

Advertisement

Come un salotto esotico, ma in bagno

Come un salotto esotico, ma in bagno

@iamhayleystuart/Instagram

Certi bagni boho sono degli spazi dove indulgere nel piacere di prenderci cura di noi: se il bagno diventa comodo e colorato, stimolante a livello estetico (ma senza sopraffare), come ad esempio un salottino dai tocchi esotici, viene voglia di passarci un sacco di tempo, e non di limitarci alle abluzioni varie per poi dirigerci in altre stanze della casa subito dopo aver finito.

Advertisement

Piante in primo piano

Piante in primo piano

@flores_cores_amores/instagram

Come in tutte le stanze arredate secondo questo canone estetico, non mancano mai le piante, che a volte diventano davvero padrone dello spazio. Se vogliamo, infatti, non saranno mai abbastanza, e quindi possiamo appenderle, sistemarle a terra sul pavimento della doccia o attorno alla vasca, ma anche su ripiani e mensole.

I materiali e colori naturali

I materiali e colori naturali

lamaisonsaintgobain.fr

In questi bagni il richiamo alla natura è sempre presente. Anche quando si vuole solo combinare nuances rilassanti, senza troppi dettagli di spicco, ci saranno i colori che ci fanno pensare a piante, terra, sabbia o roccia, per dar vita a spazi accoglienti e vissuti.

Ma anche i materiali contribuiscono in tal senso: pietra per lavandini o rivestimenti di pareti, legno naturale per mobili (del lavabo, ma anche eventuali sgabelli); paglia e fibre naturali per cestini e non solo. Sono solo alcuni esempi, che indicano un'intenzione decisa.

Accent wall e colori vivaci

Accent wall e colori vivaci

TheGoodiesWallpapers/Etsy

Se pensiamo all'estetica bohemienne, di certo ci viene in mente un turbinio di fantasie decorative colorate, e quelle possono informare la scelta di rivestimenti per le pareti, o per tessili, o per pavimenti nel nostro bagno. Se non vi è paura di osare, si possono decorare accent wall con piastrelle o carte da parati dai toni vivaci e disegni vibranti, che faranno sempre da sfondo a tutto ciò che abbiamo visto sopra.

Le docce walk in

Le docce walk in

@nest_twenty_eight/Instagram

Non è obbligatorio, ma di solito questi bagni hanno le docce walk-in, quelle cioè senza piatto doccia rialzato, ma realizzate in una porzione della stanza separata, di solito, da partizioni in vetro molto essenziali. Così tutto lo spazio comunica senza interruzioni decise, e l'atmosfera fluisce in tutto l'ambiente senza restrizioni.

Advertisement

Adattarsi allo spazio

Adattarsi allo spazio

@plantsinabox/Instagram

Anche nei sottotetti, un bagno boho trova modo di espandersi e prendere tutto lo spazio in modo armonico: le piante aiutano, certo, ma anche quella libertà sulle forme e gli stili che, di fatto, permette di creare qualsiasi mix vogliamo, e quindi sfruttare lo spazio a disposizione come desideriamo.

Far entrare la natura esterna

Far entrare la natura esterna

@gracecottagehhi/Instagram

Si parla a volte di bagni indoor/outdoor: sono quelli che prevedono un'apertura verso l'esterno della casa, di solito per inglobare la natura subito fuori. Non sono una prerogativa dei bagni boho, ma si adattano anche a questi.

Advertisement
Birdman Motel/Pinterest

Birdman Motel/Pinterest

Possono essere lucernai, pareti a vetro, o addirittura un'apertura della muratura verso un pezzetto recintato (per motivi di privacy, ovvio) del giardino: così, che sia solo la luce o la vista esterna che entrano a far parte del bagno attraverso i vetri, o proprio dei giardini e aiuole che diventano un completamento del bagno tutto, c'è un perfetto incontro di indoor e outdoor, appunto!

Vi piacerebbe dar vita a un bagno boho?

Advertisement