Coltivare l'aglio in bottiglie di plastica per averne una scorta sempre pronta all'uso

Laura Ossola image
di Laura Ossola

01 Gennaio 2024

Coltivare l'aglio in bottiglie di plastica per averne una scorta sempre pronta all'uso
Advertisement

Pianta bulbosa molto utilizzata in cucina per dare sapore ai nostri piatti, l'aglio è anche un efficace rimedio per il nostro benessere e le sue numerose proprietà benefiche sono sfruttate dalla medicina naturale per favorire le nostre difese immunitarie ma anche per il benessere del sistema cardiocircolatorio. 

Tutti noi potremmo desiderare una scorta di aglio fresco sempre disponibile nelle nostre case e con qualche semplice passaggio sarà molto semplice creare una piccola coltivazione domestica di questa preziosa pianta, anche se siamo neofiti della coltivazione o crediamo di non essere dotati di pollice verde. Sarà sufficiente procurarci un bulbo di aglio per replicarlo continuamente e non avere più la necessità di acquistarlo nuovamente.

Per avviare la vostra piccola coltivazione domestica non dovete fare altro che procurarvi delle vecchie bottiglie di plastica, riciclandole creativamente e riducendo il loro impatto ambientale, e un bulbo di aglio.

Desiderate anche voi una scorta di aglio sempre pronta all'uso e vi state chiedendo come potreste coltivarlo nelle bottiglie di plastica? Continuate a leggere, ve lo spieghiamo di seguito.

Advertisement

Preparazione della coltivazione di aglio in bottiglia

Preparazione della coltivazione di aglio in bottiglia

eatanything/Reddit

Preparate la vostra coltivazione di aglio in bottiglia di plastica procurandovi delle bottiglie vuote e tagliandone la parte superiore, dove inizia il collo. Riempite di acqua la parte inferiore della bottiglia e inserite al suo interno il collo con la parte superiore rivolta verso il basso. 

Ora è il momento di preparare il vostro bulbo: rimuovete tutto il rivestimento esterno, lasciando sugli spicchi soltanto la sottile pellicola interna, mantenendo però intatto il gambo corto, quindi con un coltello affilato e sterilizzato tagliate le due estremità superiore e inferiore. Inserite il bulbo all'interno del collo della bottiglia, in modo che resti a contatto con l'acqua soltanto la parte inferiore. 

Cambiate regolarmente l'acqua in modo che non ristagni favorendo la proliferazione di microbi e grazie a questo metodo i singoli spicchi di aglio svilupperanno radici robuste in pochi giorni e saranno subito pronti per il travaso in terra, che dovrete effettuare separando delicatamente i singoli spicchi. 

Piantate i singoli spicchi a circa 3 cm di profondità in terreno ben drenante, a una distanza di almeno 6 cm l'uno dall'altro. Innaffiate regolarmente in modo che il terreno si mantenga sempre umido e posizionate le vostre piantine in un luogo soleggiato. Per bulbi più grandi, tagliate la parte aerea in crescita, potrete utilizzarla in cucina.

Advertisement

Coltivare l'aglio in bottiglia: un secondo metodo

Coltivare l'aglio in bottiglia: un secondo metodo

DIY Garden Ideas/YouTube

Esistono molti metodi per coltivare l'aglio in bottiglia e uno molto interessante consiste nel praticare dei fori lungo i lati della bottiglia di plastica vuota in cui inserire i singoli spicchi, dopo aver rimosso la pellicola esterna e tagliato le due estremità. Riempite d'acqua la bottiglia solo nella parte al di sotto dei fori e inseritela in un vaso riempito con terriccio. Appoggiate sopra la bottiglia con gli spicchi una seconda bottiglia più grande della precedente, dopo avere rimosso il fondo. 

Con questa tecnica si creerà un effetto serra che permetterà ai vostri spicchi di aglio di emettere radici già dopo 2 o 3 giorni ed essere pronti per il trapianto in terra dopo 10 giorni

Quale metodo preferite per avere una scorta di aglio sempre pronta?

Advertisement