Come igienizzare gli stracci, renderli puliti e profumati in poche mosse

di Denise Zortea

17 Gennaio 2024

Come igienizzare gli stracci, renderli puliti e profumati in poche mosse
Advertisement

Giorno dopo giorno utilizziamo sempre gli stessi stracci per pulire la nostra casa ma spesso non pensiamo che anch'essi debbano essere igienizzarti. A lungo andare inizieranno ad essere sporchi, puzzare e trattenere tutto lo sporco e umidità. Ci sono, però, alcuni trucchi da provare per igienizzare a fondo gli stracci e farli tornare come nuovi.

Advertisement

Trucchi naturali per stracci non troppo sporchi

Trucchi naturali per stracci non troppo sporchi

Pixabay

Quando gli stracci non sono troppo sporchi si possono utilizzare alcuni semplici ingredienti che tutti possiamo trovare nelle nostre case.

  • Acqua bollente e tea tree oil: metodo semplice ma efficace, che lascerà gli stracci profumati. Portare l’acqua a bollore, aggiungere qualche goccia di olio essenziale e successivamente lasciare gli stracci ammollo finché l’acqua non si sarà raffreddata.
  • Limone e aceto: preparare una bacinella di acqua calda con il succo di due limoni e qualche cucchiaio di aceto, inserire gli stracci e lasciare in ammollo per qualche ora. Dopodiché sciacquare e stendere. Gli stracci saranno igienizzati e sbiancati.
  • Bicarbonato e aceto: anche in questo caso aggiungere bicarbonato e aceto in una bacinella di acqua calda, riporre gli stracci e lasciarli in ammollo per qualche ora. In questo caso ricordarsi di smuovere e strofinare gli stracci ogni mezz’ora. Ne usciranno disinfettati e senza cattivi odori.
  • Sapone di Marsiglia: un grande classico con proprietà antibatteriche e smacchianti. In questo caso strofinare il sapone direttamente sulle macchie più ostinate e successivamente mettere lo straccio in ammollo in una bacinella di acqua calda per almeno mezz’ora.

Questi sono semplici trucchi che possono essere utilizzati e ripetuti ogniqualvolta fosse necessario. Ricordarsi, inoltre, di lasciare asciugare bene gli stracci per evitare che trattengano l’umidità e sviluppino subito un cattivo odore.

Advertisement

Quando lo sporco è più ostinato

Quando lo sporco è più ostinato

KamranAydinov/Freepik

In caso di stracci intrisi di unto o sporcizia si possono utilizzare dei metodi più aggressivi.

  • Acqua ossigenata: può essere utilizzata con gli stracci bianchi, poiché ha un potere sbiancante. Aggiungerne un bicchiere in una bacinella di acqua calda e lasciare gli stracci in ammollo per qualche ora. Successivamente sciacquarli e stenderli.
  • Candeggina: ha effetto sbiancante e disinfettante, si può utilizzare mettendo in ammollo gli stracci in una bacinella insieme a dell’acqua calda. Sciacquare bene e stenderli.
  • Ammoniaca: aggiunta all’acqua calda, lasciare in ammollo gli stracci per mezz’ora e successivamente lavarli in lavatrice. Non lasciare in ammollo troppo a lungo poiché i materiali si potrebbero danneggiare.

Quando si utilizzano agenti chimici è sempre bene prestare attenzione. È importante non mischiarli poiché si potrebbero formare dei composti irritanti, soprattutto se inalati. Anche se usati singolarmente bisogna cercare di non starci a contatto diretto o respirarne i fumi. Utilizzarli solo quando strettamente necessario poiché non sono nocivi solamente per l’uomo ma causano anche inquinamento degli ecosistemi e degli organismi acquatici.

Da oggi potrai dire addio agli stracci vecchi e sporchi!

Advertisement