In piena terra o in vaso, i crisantemi cresceranno prosperi e felici con queste tecniche

Laura Ossola image
di Laura Ossola

23 Gennaio 2024

In piena terra o in vaso, i crisantemi cresceranno prosperi e felici con queste tecniche
Advertisement

Tradizionalmente associato alla commemorazione dei defunti, il crisantemo è in realtà un fiore di rara bellezza capace di abbellire le nostre case e i nostri giardini con un minimo sforzo. Appartenente alla famiglia delle Asteraceae o Compositae, la stessa della camomilla, il crisantemo è una pianta originaria di Europa, Africa e Asia, presente in oltre 200 specie che si distinguono per il momento e l'aspetto della loro fioritura. 

In giardino o in appartamento il crisantemo è molto apprezzato e ampiamente coltivato a scopo ornamentale ravvivandole con i loro vivaci colori durante i mesi invernali. Nella scelta della varietà orientatevi sulle specie adatte alla coltivazione in vaso se il vostro desiderio è coltivarli in appartamento o in balcone, mentre altre specie potranno essere coltivate in piena terra in giardino.

Questa pianta meravigliosa è anche molto semplice da coltivare, vi spieghiamo come dedicarle le giuste attenzioni affinché cresca prospera e felice.

Advertisement

Piantare e coltivare il crisantemo

Piantare e coltivare il crisantemo

HellsJuggernaut/Reddit

Il crisantemo può essere coltivato indifferentemente in terra o in vaso, ma se scegliete la seconda opzione avrete bisogno di continue e costanti concimazioni per garantirgli il giusto apporto di nutrienti, preferendo un vaso medio grande dal momento che questa pianta potrà crescere fino a 50 centimetri e collocando dell'argilla sul fondo del vaso per garantire il drenaggio.

Se scegliete invece la coltivazione in piena terra collocate la vostra pianta in pieno sole, avendo cura di proteggerla ponendola in un luogo ombreggiato se l'estate è particolarmente calda e afosa. In inverno il crisantemo resiste anche a temperature vicino allo zero, ma è preferibile coprirle con la pacciamatura, mentre se coltivate la pianta in vaso occorrerà coprirla nei mesi più freddi. Le specie perenni dovranno essere trapiantate in primavera, alla ripresa della stagione vegetativa.

Assicuratevi che il terreno si mantenga sempre umido innaffiando anche più volte alla settimana durante i mesi più caldi ma facendo sempre attenzione ad evitare i ristagni idrici che potrebbero causare marciume radicale. 

Advertisement

Problemi comuni e propagazione del crisantemo

Problemi comuni e propagazione del crisantemo

lobishop/Reddit

Sono diversi i problemi che possiamo incontrare nella coltivazione del crisantemo:

  • la secchezza delle foglie è indice di carenza di acqua, mentre le foglie poco sviluppate o macchiate possono indicare sia carenza che eccesso di acqua o di nutrienti;
  • se la pianta ha rami eccessivamente lunghi e chiari, talvolta addirittura bianchi, la causa potrebbe essere la carenza di luce;
  • la mancanza di luce e acqua si mostra anche con precoci essiccamento e caduta dei boccioli;
  • il crisantemo può essere attaccato da diversi parassiti, quali afidi, tripidi, cocciniglia, oidio o muffa grigia.

Se la pianta è coltivata in modo adeguato e riceve tutte le cure necessarie, tuttavia, difficilmente svilupperà questi problemi.

Desiderate propagare il vostro crisantemo? Potete farlo per talea, prelevando i getti basali della pianta a febbraio o marzo, oppure per divisione dei cespi, dividendo apparato radicale e parte aerea di esemplari molto sviluppati a inizio primavera.

Grazie a questi consigli i vostri crisantemi saranno sempre prosperi e felici!

Advertisement