Pavimenti in sughero: sceglierli sì, no e perché?

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

06 Febbraio 2024

Pavimenti in sughero: sceglierli sì, no e perché?
Advertisement

Scegliere il giusto pavimento per la propria casa è importante. Innanzitutto per una questione pratica e poi per l'aspetto estetico. È una delle cose che si nota più di tutte per l'enorme superficie che occupa, motivo per cui è fondamentale sceglierlo con cura e in linea con la propria personalità e il proprio stile.  

Di modelli ce ne sono davvero tanti e tra questi uno che sta tornando di moda è composto interamente di sughero. Si tratta di un prodotto molto valido e bello che si accorda con diverse scelte stilistiche ed è presente in colorazioni diverse. Come tutti, però, ha pro e contro. Vediamo quali sono e se fa per noi.

Advertisement

Come nasce un pavimento in sughero

Come nasce un pavimento in sughero

@durodesign_corkflooring/Instagram

Quando sentiamo la parola sughero la prima immagine che ci affiora alla mente sono i tappi per le bottiglie. È vero, potrebbe essere il prodotto che viene creato maggiormente con questo materiale, o almeno questo è quello che pensiamo, ma non è detto che sia proprio così. Infatti, ci sono tanti altri tipi di produzioni: accessori, sgabelli, pannelli per le pareti e anche pavimenti, come abbiamo appena visto. 

Presenti sul mercato prevalentemente in pannelli, i pavimenti i sughero sono di diverse tipologie e nascono dalla corteccia degli alberi. Questa, lavorata da sola, oppure legata al legno dà vita a prodotti versatili e di vari colori. Dunque, stiamo parlando di un materiale altamente ecologico, amico dell'ambiente e per nulla ad impatto negativo sul Pianeta. 

Questa sua peculiarità positiva comporta, però, qualche contro. Vediamo, allora, perché dovremmo sceglierlo e perché no.

Advertisement

I lati positivi del pavimento in sughero

I lati positivi del pavimento in sughero

@lovecorkfloors/Instagram

Il sughero, dicevamo, è un ottimo prodotto naturale che rispetta l'ambiente ed è ecologico, ma questo non è il suo unico pregio. È un materiale molto bello, ma anche utile per rivestire insonorizzando e creando uno schermo termico che consente all'ambiente di rimanere caldo o fresco a seconda delle necessità. Si tratta di un materiale morbido, al tatto è molto confortevole, delicato e ci aiuta persino nella postura. È una superficie che si adatta facilmente al piede, accogliendolo e non contrastandolo. È anche ipoallergenico, per cui se abbiamo un bambino e vogliamo farlo giocare a terra, questa scelta potrebbe essere vincente, in quanto non verrebbe facilmente attaccato da batteri e acari. 

Installarlo è molto facile e non serve chissà quanto tempo o competenze specifiche, l'importante è che la superfice su cui andremo a metterlo sia levigata, asciutta e pulita, affinché faccia una buona presa. Resiste all'acqua ed è molto versatile a livello estetico, consentendo facili abbinamenti con il resto dell'arredamento.

Ecco, allora, che di motivi per sceglierlo ce ne sono davvero tanti, eppure dobbiamo ammettere che questo prodotto presenta anche qualche "difetto". 

E ora passiamo ai contro di questa scelta

E ora passiamo ai contro di questa scelta

@tampabayfloorstore/Instagram

Se di motivi positivi per comprarlo ce ne sono tanti, c'è da considerare anche qualche contro nell'installazione di un simile pavimento. La sua morbidezza e il suo comfort ne fanno anche un prodotto decisamente delicato, per cui oggetti appuntiti - comprese le unghie dei nostri amici a quattro zampe - potrebbero facilmente danneggiarlo. È di sicuro una scelta da fare se non si hanno particolari situazioni in casa ed è possibile mantenerlo perfetto. 

Alla diretta luce del sole potrebbe scolorire, per cui sarebbe meglio installarlo in case e stanze in cui non c'è una costante penetrazione del sole. In caso contrario sarebbero necessarie delle tende per proteggerlo, oppure sostituirlo dopo qualche anno - il che è ottimo per l'aspetto, un po' meno per la spesa. 

Nonostante sia un buon prodotto, non è impermeabile, per cui sarebbe meglio non tenerlo in luoghi troppo umidi, perché questo ne comprometterebbe il benessere. 

Conclusioni

Conclusioni

@floorboards_nz/Instagram

Abbiamo valutato i pro, abbiamo visto anche qualche contro, ci siamo incuriositi nel sapere come nasce, non ci resta che riflettere su quella che è la nostra casa, su che stile vogliamo inserire e capire quale colore e forma potrebbe andare bene per noi. Pensiamo anche che, nonostante i punti a sfavore, resta comunque un bellissimo materiale e di certo una scelta molto originale per abbellire la propria casa.

A noi la decisione!

Advertisement