Riproduci il Filo di Perle con le talee: basta un rametto per avere una nuova pianta di Senecio Rowleyanus

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

10 Maggio 2024

Advertisement

Il Senecium Curio Rowleyanus, anche noto comunemente come "Filo di perle", è una delle succulente più amate, sia per la coltivazione indoor che in balcone o giardino. Con i suoi lunghi rami dalle foglie sferiche, che sembrano proprio perle verdi, crea delle chiome ricadenti estremamente scenografiche, che lo rendono perfetto per la coltivazione nei basket sospesi, fioriere da davanzale o vasi posti su mensole in alto. Piace tanto, e magari ne vorremmo qualche pianta in più. Invece di comprarne di altre, possiamo facilmente moltiplicarlo con dei rametti, dunque propagando per talea.

Advertisement

Le condizioni ambientali necessarie per aver successo con il Filo di perle

Una pianta di Senecio Rowleyanus in un bagno

flowers.cactus/Instagram

Queste piante non amano climi molto freddi: la temperatura media da garantire si aggira sui 15 gradi almeno, ma poi non hanno problemi anche quando il termometro sale oltre i 30 gradi. Se ci sono dei cali improvvisi, ma sporadici, possono tollerare anche una minima di 5 gradi. 

Quanto all'esposizione, preferisce luoghi luminosi, e se non si tratta di zone molto calde può anche trovarsi in pieno sole. Il terreno, come per ogni succulenta, deve essere molto ben drenante e le irrigazioni sono scarse, da fare solo quando il terriccio si asciuga.

Advertisement

Propagare il senecio rowleyanus in acqua e in terra

Un vaso di talee di Senecio Rowleyanus in fase di crescita

Creativo

Potete ricorrere a due metodi diversi per moltiplicare il vostro senecio. Quando volete infatti pareggiare la chioma e accorciare alcune punte, quei pezzi di rametti che vi procurate diventano talee che potete far radicare e trasformare in una nuova pianta, la cui coltivazione inizierà o in acquadirettamente in terra.

La prima cosa, a prescindere poi dal medium che scegliete, è dunque praticare il taglio. Per farlo, è essenziale usare lame ben affilate e sterilizzate. Quindi passateci dell'alcol, oppure usate la fiamma di un accendino, per assicurarvi di non trasmettere malattie e infezioni batteriche al momento del taglio.

I segmenti di ramo dovranno essere lunghi 10-15 cm al massimo. A questo punto scegliete se provare in acqua o nel terreno.

  • In acqua: dovrete semplicemente prendere i vostri rametti e infilarli in acqua, in modo che il livello del liquido copra la metà inferiore del rametto. Mettete il bicchiere o barattolo di vetro (meglio se usate contenitori trasparenti) in un punto luminoso di casa o del giardino, ma non battuto direttamente dal sole. Cambiate l'acqua ogni due o tre giorni e aspettate di veder crescere le radici. Dovranno essere già lunghe 4-5 centimetri prima di spostare il tutto in un vasetto di terra. Scegliete sempre terriccio per cactus, e mettete anche uno strato di argilla espansa sul fondo per assicurare il giusto drenaggio. Usate sempre vasi di piccole dimensioni - meglio spostare la pianta quando si sarà impossessata con le radici di tutta la terra, cambiando sempre per vasi di solo una o due misure di più.
  • In terra: dato che si tratta di piante che non hanno grandi problemi a radicare, potete infilare direttamente il rametto (dal lato dove è stato praticato un taglio).  dentro al terriccio. Se però voleste aumentare ulteriormente le chance di attecchimento, allora intingete quell'estremità in un bicchiere d'acqua e subito dopo dentro a una confezione di ormone radicante in polvere, e poi infilate il tutto nel terriccio.
    Quando avrete riempito il vostro vasetto con tutti i ritagli che avevate, innaffiate a filo per bene e lasciate il vaso in un luogo luminoso ma non esposto direttamente ai raggi più caldi del sole.
    Abbiate cura di innaffiare solo quando il terreno si asciuga, e assicuratevi che non ci sia vento né altri agenti che possano spostare i rametti che stanno radicando. Continuerete a coltivare il senecio lì almeno per un anno o due, fino a che non avrà occupato lo spazio a disposizione e sarà pronto da spostare in un vaso appena più grande.

È davvero facile propagare il Filo di perle!

Advertisement