Pulisci e fai profumare di buono il tuo bagno con dei detersivi naturali fai-da-te per ogni superficie

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

15 Maggio 2024

Advertisement

Il bagno è una stanza di casa che non possiamo trascurare, quando si parla di pulizie. Ecco quindi che di solito abbiamo pronti tutta una serie di prodotti per lavare, igienizzare e magari anche profumare le varie superfici. Ebbene, per ogni detersivo che possiamo comprare esiste un'alternativa casalinga che possiamo preparare con ingredienti naturali, personalizzando a piacere. 

Advertisement

Contro macchie di calcare, muffa o sapone

Hi Room/Pexels

Se quello che ci preoccupa sono particolari tipi di sporco da affrontare, possiamo ricorrere ad alcune combinazioni particolari di prodotti che di solito abbiamo in casa.

  • Contro il calcare sui rubinetti: munitevi di un vecchio asciugamano o strofinaccio, imbevetelo di aceto bianco (meglio quello di alcol, ma va bene anche quello di vino), e la sera prima di andare a dormire avvolgetelo per bene attorno a tutto il rubinetto. La mattina dopo dovrete solo levarlo e il calcare si sarà sciolto, quindi potrete procedere con un normale lavaggio con sapone, avendo cura di sciacquare e soprattutto asciugare per bene.
    Per il soffione della doccia, invece, il metodo per far agire l'aceto contro il calcare abbastanza a lungo consiste nell'immergere il soffione stesso in esso. Quindi se è un soffione mobile, lo potete anche solo immergere in una ciotola con aceto, se invece è fisso, riempite una busta di plastica resistente con aceto e avvolgetela attorno al collo del soffione in modo che i forellini rimangano immersi nel liquido.
  • Contro la muffa, che di solito si vede sulle fughe, o le piastrelle a ridosso di docce e vasche da bagno, potete mescolare borace e aceto in parti uguali creando una pasta che depositerete sulle aree da trattare. Lasciate agire un'ora e poi rimuovete tutto, sciacquando e asciugando.
    Altrimenti, potete anche usare acqua ossigenata e bicarbonato di sodio, tenendo a contatto circa mezzora.
  • Per sciogliere concrezioni di sapone dai sanitari, invece, può bastare anche solo usare una spugna bagnata su cui spargere del bicarbonato di sodio, oppure dell'acido citrico, e strofinare direttamente sullo sporco.

Advertisement

Per lavare i pavimenti del bagno

Max Vakhtbovycn/Pexels

Sulle piastrelle del pavimento si può usare un prodotto a base di:

  • Acqua calda (per riempire un secchio)
  • 150 ml di aceto bianco
  • 100 ml di alcol 
  • un cucchiaino di sapone di Marsiglia
  • 10-15 gocce di olio essenziale a piacere (se volete)

Mescolate tutto nell'acqua calda dentro al secchio e procedete come al solito con il vostro mocio. Non dovrebbe rimanere alcuna patina, ma se così fosse sciacquate al volo con altra acqua calda. Quanto all'odore dell'aceto o dell'alcol, basta arieggiare la stanza (cosa da fare sempre durante e dopo le pulizie) e spariranno in poco tempo, mentre l'aroma degli oli essenziali permarrà più a lungo.

Per ceramiche e piastrelle in genere

Диана Дунаева/Pexels

Una pulizia di routine che non deve preoccuparsi di macchie particolari è ancora più facile: le varie superfici del bagno, infatti, possono essere lavate efficacemente con un mix, da tener pronto in una bottiglia o flacone spray, di:

  • 200 ml di Acqua
  • 100 ml di sapone liquido vegetale (Marsiglia, Castiglia, e simili)
  • due cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata

Anche in questo caso, se volete, potete aggiungere 10 gocce (o più!) di un olio essenziale a piacere. Avrete pronto un prodotto multiuso, capace di sgrassare e igienizzare, e che funziona anche su marmo o altre pietre (se chiare, mentre con quelle scure è sempre meglio verificare gli effetti su una porzione nascosta prima di prendere un'abitudine che potrebbe, alla lunga, rovinarli).

Insomma, basta far scorta di pochi ingredienti e torneranno utili in mille modi!

Advertisement