Come tenere l'auto pulita senza pulirla (quasi) mai - Creativo.media
x
Come tenere l'auto pulita senza pulirla…
Poco spazio in casa? Sfruttalo al massimo con soluzioni d'arredo a incasso e in muratura Stagni e laghetti in giardino: lasciati ispirare e crea la tua oasi di pace in casa

Come tenere l'auto pulita senza pulirla (quasi) mai

19 Maggio 2021 • di Claudia Melucci
5.794
Advertisement

Dimmi come tieni la tua auto e ti dirò chi sei! Potrebbe esordire così un chiaroveggente con l’intenzione di scoprire la personalità di qualcuno. Effettivamente potrebbe esserci un collegamento tra la cura dell’auto e il tipo di personalità. C’è chi ogni fine settimana ha un appuntamento fisso con la sua auto per farla tornare come quando appena uscita dall’autosalone, munito di aspirapolvere, strofinacci e sgrassatori di ogni tipo. Chi invece ritiene l’auto un mero mezzo di spostamento, e che quindi bada solo al fatto che i pedali siano sgombri e che il vetro non sia del tutto appannato: poco importa se poi nel resto dell’auto governa il caos! 

Insomma, la pulizia dell’auto, che tu sia dell’una o l’altra tipologia di persona, è qualcosa di cui prima o poi ti devi occupare. Non devi avere timore: occuparti della tua auto ti farà trascorrere più piacevolmente il tempo che devi permanere nell’abitacolo, proprio come una casa pulita e profumata è più accogliente di una sporca e disordinata. 

L’ideale sarebbe mettere in pratica delle semplici abitudini che aiutano a mantenere l’auto pulita senza dovervi poi dedicare troppo tempo: impossibile? Affatto! Se applicherai i consigli che ti diamo in questo articolo riuscirai a mantenere la vostra auto pulita a lungo e senza grandi sforzi!


immagine: Pixabay

Iniziamo quindi con alcuni consigli per mantenere l’auto pulita pulendola meno frequentemente di quanto immagini:

  • Non rimandare: fallo subito!

Hai appena finito di mangiare una barretta e non sai dove gettare la confezione: ti dici “la appoggio qui sul cruscotto, quando scendo la butto”. No! Probabilmente quando arriverai a destinazione ti verranno in mente altri pensieri e non ti ricorderai di quella carta da gettare. Gettala subito! Dove? Se non puoi raggiungere un secchio nell’immediato munisciti di sacchetti in cui riporre tutta la spazzatura che generi quando sei in auto. L’ideale sarebbe avere un sacchetto per ogni tipo di materiale, in modo da differenziare subito i rifiuti, ma non pretendiamo così tanto: sarà sufficiente un unico sacchetto che periodicamente svuoterai differenziando la spazzatura. In questo modo, la tua auto sarà sempre sgombra da bottiglie vuote, scontrini inutili e ticket del parcheggio scaduti. Lo stesso vale per eventuale macchie che provocherai: non rimandare la pulizia quando avrai molte macchie da togliere, e magari si saranno incrostate, ma rimedia il giorno stesso al danno.

  • Cartone e fogli di giornale per la stagione invernale:

Cosa fai quando torni a casa d'inverno e hai le scarpe fradice o infangate? Te le toglie sulla soglia della porta, non vaghi di certo per casa lasciando macchie ovunque! Beh, lo stesso andrebbe fatto quando si sale in auto: no, non ti stiamo chiedendo di toglierti le scarpe, ma di adottare delle strategie che prevengano lo sporco di fango e acqua. Come? Semplice! Ritaglia delle sagome di cartone, oppure sistema dei fogli di giornale sui tappetini: in questo modo eviterai che i tappetini si sporchino e ti risparmierai la fatica di lavarli, strizzarli e aspettare che asciughino (con il rischio che permanga l’odore tipico dei tessuti non asciugati perfettamente!). Ovviamente, fai attenzione a non ostacolare il funzionamento dei pedali!

  • Un panno per pulire il cruscotto

Nella tua casa hai riposto i tuoi prodotti per la pulizia a portata di mano, in modo da poter prendere all’occorrenza quello che ti è utile con facilità. Lo stesso andrebbe fatto con la tua automobile: tenere qualche prodotto di pulizia a portata di mano ti renderà più semplice occuparti dell’auto: il consiglio è quello di tenere un panno o uno spolverino in uno scompartimento raggiungibile. Hai presente quelle attese interminabili al semaforo o bloccati nel traffico? Sono i momenti più adatti non per dare una sbirciata al cellulare, ma per passare il panno sul cruscotto, il punto in cui si accumula polvere e sporco più facilmente: basta una sola passata data regolarmente e non dovrai ricorrere a prodotti specializzati frequentemente.

  • Tieni solo l’essenziale

Se sei una di quelle persone che “Non si sa mai che torni utile…” nella tua auto ci sarà sicuramente tutto l’occorrente per qualsiasi evenienza. Libri, giochi per bambini, qualche prodotto di cosmesi, un kit di lavoro super accessoriato da far invidia anche al più fornito meccanico: tutte queste cose possono tornare utili, certo, ma a scapito dell’ordine! Per quanto ben rifinita, le auto hanno comunque degli spazi ridotti che andrebbero riempiti solo con ciò che è davvero essenziale. Ricorda che è improbabile che tu ti ritrovi nel deserto senza poter raggiungere un negozio e acquistare quel che ti occorre. Tutto quello di cui potresti avere bisogno un giorno potrai acquistarlo facilmente invece di tenerlo anni e anni nell’auto, con il rischio che si deteriori prima che venga utilizzato, se è un prodotto soggetto a scadenza. Quello che sicuramente devi tenere in auto è un kit di primo soccorso, un kit di emergenza (completo di giubbino catarifrangente omologato, un triangolo di segnalazione omologato e catene da neve), una penna e dei fazzoletti.

immagine: Pxhere
  • Auto pulita anche al mare!

Mare e auto pulita per molti è un connubio impossibile: certo, non ti promettiamo che nella tua auto non finirà nemmeno un granello di sabbia, ma ti sveliamo alcune buone pratiche per rimandare la pulizia dell’auto di qualche giorno. Quando arriva la stagione estiva metti in macchina una spazzola morbida: ti servirà per togliere dai piedi l’eccesso di sabbia che rischia di cadere nell’abitacolo! Se siete scrupolosi, puoi dotarti di una piccola tanica di acqua e di un piccolo asciugamano: chi vorrà salire sulla tua auto dovrà sottoporsi obbligatoriamente alla lavanda dei piedi! Se invece sei della scuola “minima fatica” coprii vostri sedili con dei coprisedili che poi sbatterete regolarmente per eliminare la sabbia raccolta.

  • Acquista degli stampi per muffin!

No, non abbiamo sbagliato articolo. Il motivo per cui ti consigliamo di portare nell’auto gli stampi per muffin (puoi scegliere se prenderne in silicone o di carta usa e getta), è per coprire i portatazza di cui la tua auto è dotata: è lì che la polvere si annida fino a cementificarsi e rendere necessario l’impiego di una aspirapolvere. Adottando questo stratagemma, invece, fodererai i vani in modo da svuotare a piacimento gli stampi con facilità, sciacquandoli sotto l’acqua o gettandoli direttamente.

  • Usa gli organizzatori

Questo consiglio è valido soprattutto se in macchina con te viaggiano dei bambini, i quali necessariamente comportano che l’auto si sporchi più facilmente o si riempia di oggetti sparsi. Esistono delle tasche portaoggetti da agganciare al sedile in cui potrai riporre tutto ciò che ti occorre: giochi, bottiglie d’acqua, salviette umide, pannolini di scorta, occhiali da sole… Nulla si perderà nell’abitacolo ma rimarrà tutto al suo posto. 

  • Ogni volta che lasci qualcosa rimuovila subito

A questo punto dell’articolo avrai ben capito che per tenere l’auto pulita il tuo mantra deve essere “Non rimandare quello che puoi fare subito”: ebbene, se hai fatto compere e ti viene in mente di lasciare gli acquisti nel bagagliaio in attesa di un giorno più favorevole per trovargli sistemazione, sbagli! Fallo subito: svuota il bagagliaio da ciò che lo rende inutilizzabile, e cerca sempre di mantenerlo sgombro: lo spazio ti servirà quando meno te lo aspetti! 

  • Un buon profumatore per auto!

Forse penserai che un profumatore sia inutile, ma sappiamo bene quanto entrare in un'auto profumata faccia un altro effetto rispetto ad un auto in cui sappiamo perfettamente cosa ha mangiato il proprietario l’ultima volta o potendo supporre il numero di sigarette che consuma ogni giorno: come ultimo consiglio ti diamo quello di dare un buon odore alla tua auto, ma senza esagerare! Il tuo scopo è rendere piacevole l’abitacolo, non stordire i tuoi passeggeri appena apri la portiera. Per una fragranza naturale e delicata ti consigliamo di usare un sacchetto di lavanda in cotone da nascondere sotto il sedile o da mettere in vista. Se invece preferisci un odore neutro, puoi ricorrere ad un sacchetto (va benissimo anche un vecchio calzino annodato!) riempito con fondi di caffè, sale grosso o bicarbonato: in questo modo oltre ad assorbire naturalmente gli odori, toglierai anche una parte dell’umidità nell’abitacolo. 

Questa guida non è sicuramente per i maniaci della pulizia dell’auto, che invece avranno piacere di arrivare fin nelle fessure più piccole, ma per chi usa l’auto tutti i giorni e vuole mantenerla in uno stato decente senza dedicare tutto il tempo libero alla sua pulizia. Di tanto in tanto si renderà necessaria una pulizia più approfondita e integrale ma nel frattempo potrai goderti la tua auto pulita con il minimo sforzo!

Tags: AutoTrucchiGuide
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie