Ammorbidite il bucato in modo semplice e veloce, a costo (quasi) zero con questo metodo

Laura Ossola image
di Laura Ossola

04 Agosto 2023

Ammorbidite il bucato in modo semplice e veloce, a costo (quasi) zero con questo metodo
Advertisement

Fare il bucato è una delle pulizie che svolgiamo più frequentemente a casa nostra. Anche per questo motivo è di fondamentale importanza conoscere tutti i segreti per svolgerlo in maniera ottimale, in modo da ottenere sempre un'igienizzazione e una pulizia perfetta dei nostri capi. C'è tuttavia un'altra caratteristica del nostro bucato che non dobbiamo mai sottovalutare: la morbidezza

A tutti noi piace indossare abiti e utilizzare asciugamani e biancheria da casa che siano sempre morbidi e confortevoli al tatto. Purtroppo però capita spesso che questi tessuti, soprattutto se sono di bassa qualità, si induriscano con i continui lavaggi. E a nulla sembra servire il ricorso di costosi ammorbidenti, che promettono morbidezza e profumazione persistenti, ma falliscono miseramente nella missione. 

Quali sono le cause dell'indurimento del bucato e come prevenirlo? Esiste un metodo semplice, veloce e a costo quasi zero, scopriamolo insieme.

Advertisement
Creativo

Creativo

Prima di provare a risolvere il problema dell'indurimento del bucato, vediamo quali sono le principali cause, in modo da imparare ad evitarle nei lavaggi futuri. 

La prima causa può essere l'ammorbidente stesso oppure il detergente che utilizziamo. Se non rispettiamo i dosaggi ed esageriamo con le quantità, infatti, in fase di risciacquo questi prodotti potrebbero restare nei nostri tessuti, provocandone l'indurimento. Facciamo attenzione anche a impostare il programma corretto, in modo da preservare sempre i nostri tessuti. Ma anche l'asciugatura gioca un ruolo fondamentale: asciugare il bucato all'aria aperta è una soluzione ottimale, ma dobbiamo fare attenzione a non esporre il nostro bucato al sole, dal momento che una eccessiva esposizione ai suoi raggi potrebbe essere una delle cause di indurimento. Attenzione poi alle temperature: se eccessivamente calde o fredde provocano nel bucato uno shock termico che causa irrigidimento. 

E se invece utilizziamo l'asciugatrice? Un uso sbagliato di questo elettrodomestico potrebbe rovinare il nostro bucato, perciò è importante utilizzarla sempre nei tempi e alle temperature indicate.

Una volta messe in atto tutte queste pratiche preventive, cosa possiamo fare perché il nostro bucato resti sempre morbido? La soluzione è un prodotto che potete trovare nelle vostre cucine: la carta stagnola. L'alluminio è infatti in grado di evitare l'elettricità statica, una delle maggiori cause di indurimento dei nostri tessuti, preservando così la morbidezza del nostro bucato. 

Sarà sufficiente fare una pallina con un foglio di stagnola e inserirla nel cestello all'inizio del lavaggio per ottenere risultati sorprendenti. 

Questo metodo necessita tuttavia di alcune dovute cautele: utilizzatelo solo nei lavaggi a basse temperature o a freddo, controllando a ogni riutilizzo che sia compatta e non si sfaldi e provvedendo immediatamente a sostituirla quando notate i primi segni di usura. Non utilizzatela su capi delicati e fate attenzione anche ai detergenti che utilizzate, per evitare che l'alluminio reagisca e lasci delle antiestetiche macchie sui tessuti. 

E se l'uso dell'alluminio non vi soddisfa? Potete sempre sostituire il vostro ammorbidente con i migliori alleati delle pulizie: bicarbonato, aceto bianco e acido citrico sono infatti perfetti sostituti dell'ammorbidente e lasceranno il vostro bucato morbido e igienizzato.

Siete curiosi di provare?

Advertisement