Motivi decorativi ricorrenti in bagno: come usare i pattern per arredare con stile e originalità

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

06 Ottobre 2023

Advertisement

Vernice o carta da parati, o magari maioliche e  piastrelle varie? Ci sono tante scelte possibili quando si decora un bagno, di qualsiasi dimensione sia, e non si tratta solo di combinazioni di colori, ma anche di motivi decorativi. Usandone di ricorrenti, che siano geometrici o più illustrati, si possono ottenere degli ambienti pieni di carattere con un tocco sofisticato e originale. 

Fin dal pavimento, in realtà, possiamo decidere di decorare le superfici più ampie - o anche solo delle porzioni di esse- con motivi ricorrenti, o pattern, che potranno essere molto sobri oppure anche decisamente vistosi: dipende tutto dal nostro gusto. Lasciatevi ispirare dalle idee di seguito.

Advertisement

Motivi ricorrenti sulle pareti del bagno

Non per forza piastrelle o vernice: in bagno possiamo usare la carta da parati, magari scegliendone una davvero lavabile e ottimizzata per un ambiente umido come quello. Le fantasie potranno essere geometriche, moderne o classiche, e avere disegni grandi o piccoli a seconda dell'effetto ottico che vogliamo ottenere.

Advertisement

Dato che inseriamo un elemento grafico vistoso, dobbiamo assicurarci che si abbini a tutto il resto del bagno, dal colore del resto delle pareti, a mobili ed elementi di arredo fissi, come portasciugamani, lampade, rubinetteria e così via.

Anche il pavimento del bagno può diventare protagonista

E se pensate che riempire lo spazio visivo all'altezza degli occhi possa essere, alla lunga, stancante, allora spostate l'attenzione sul pavimento. Mantenendosi su combinazioni di colori classiche e sobrie, si può giocare invece sui disegni creati dalle piastrelle, o magari anche da altri tipi di rivestimento. L'importante è che la funzionalità non sia mai compromessa: pensiamo sempre al fatto che c'è umidità e che si deve lavare spesso.

Col bianco e nero, ma anche altre combinazioni sobrie (bianco abbinato ad altri colori scuri, blu, verde, grigio e simili), non si sbaglia mai. E a terra potremmo anche pensare di usare un effetto mosaico, con piastrelle davvero piccole.

Piastrelle colorate con motivi ripetuti alle pareti

Pinterest

Usare le piastrelle, di qualsiasi forma siano, crea già di per sé un motivo ripetitivo sulle pareti. La sequenza di piastrelle crea, infatti, dei reticolati. Ma magari hanno le fughe chiare e quindi è un pattern dissimulato. potremmo invece evidenziarlo scegliendo piastrelle colorate.

Advertisement

Già il contrasto tra piastrelle e stucco tra le fughe disegna motivi sulla parete, in effetti!

Ma se c'è voglia di osare e pennellare di colore il bagno, allora divertitevi a usare piastrelle variopinte!

Advertisement

Mix di colori tra pavimento e pareti, per un bagno indimenticabile

Immaginate di aprire la porta di quello che si preannuncia un bagno piccolo, magari di servizio, e rimanere invece sorpresi da un sapiente uso di colori. Ancora di più se si rimane momentaneamente spiazzati dal fatto che ci sono diversi pattern che colpiscono l'occhio: un motivo colorato a terra, e uno del tutto diverso, ma di fatto compatibile, sulle pareti!

Anche senza voler sorprendere a tutti i costi, usare un motivo ricorrente, magari geometrico ma non eccessivamente vistoso a terra, che si abbini per colori alla decorazione della carta da parati, è un'idea vincente, da declinare in mille modi.

Advertisement

Usare i motivi decorativi diversi per definire le aree del bagno

I motivi decorativi ricorrenti ci aiutano anche a dividere gli spazi. Specie nei bagni moderni, con pochi elementi architettonici pesanti, sono proprio i colori a definire le aree. Se infatti, ad esempio, la doccia non avesse un piatto rialzato in muratura, e fosse semplicemente inclusa tra pareti di vetro, allora rimarrebbe "camuffata" nel resto del bagno. È un'opzione molto bella, ma potrebbe esserlo altrettanto evidenziarla con discrezione, semplicemente rivestendo l'area del piatto e delle pareti con piastrelle abbinate per colore al resto del bagno.

Lascia fare alle tende

Non sempre abbiamo la possibilità, o la convinzione, di intervenire nel ridecorare il bagno a livello di pavimento e pareti. Ma se ci piacesse l'idea comunque di ravvivarlo con qualche fantasia ricorrente, potremmo usare le tende! Non solo quelle delle eventuali finestre, ma proprio anche quelle che separano la vasca o doccia dal resto dell'ambiente.

Advertisement

È preferibile che siano di materiali sintetici facili da lavare e meno esposti al rischio di rovinarsi con l'umidità, ma se ce ne prendiamo cura per bene, anche le stoffe possono farcela.

Addio, quindi, all'epoca delle tende noiose, bianche o con disegnini scontati: fatele diventare un accento che esige attenzione scegliendo fantasie decorative accattivanti!

Come preferireste usare i motivi decorativi ricorrenti nel bagno?

Advertisement