Tre metodi facili e naturali per sgrassare la piastra senza fatica

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

21 Ottobre 2023

Tre metodi facili e naturali per sgrassare la piastra senza fatica
Advertisement

Indispensabili per cotture di carne, pesce e verdure, le piastre o bistecchiere sono delle stoviglie che non mancano mai in una casa. Che siano di ghisa o altri materiali, solitamente la cottura avviene mettendo il cibo direttamente a contatto con la superficie previamente riscaldata, senza aggiunta di molto olio, burro o altri grassi che, nel caso di padelle e tegami, aiutano invece a non far attaccare il cibo al fondo.

Ecco quindi che dopo averle usate, di solito, troviamo qualche residuo difficile da rimuovere, e come si fa per non rovinare la piastra? Vediamo un paio di metodi di seguito.

Advertisement

Il metodo base per rimuovere residui di cibo dalla piastra

Il metodo base per rimuovere residui di cibo dalla piastra

Susan Slater/Wikimedia Commons

La prima cosa che viene in mente è usare l'acqua. Questo è certamente corretto, ma non dobbiamo avere fretta e mettere l'acqua sulla piastra ancora rovente. Bisogna infatti lasciarla raffreddare e poi coprirla di acqua quanto più possibile. Con un po' di pazienza, quella da sola servirà ad ammorbidire i residui e quando andremo a strofinare, rigorosamente con spugnette non abrasive, lo sporco verrà via senza problemi.

A quel punto un po' di normale sapone toglierà eventuali residui grassi, e una volta sciacquata e asciugata la piastra sarà come nuova.

Advertisement

I rimedi alternativi per pulire la bistecchiera

I rimedi alternativi per pulire la bistecchiera

jcdehoff/Reddit

Esiste un trucco più curioso che spopola online: embra diverso, ma solo in apparenza, rispetto a quello appena indicato: sui social, infatti, si vede circolare un trucco che prevede di usare cubetti di ghiaccio. 
La procedura è semplice: quando la piastra è ancora calda ma non proprio rovente, ci si mettono 3 o 4 cubetti di ghiaccio, e con l'aiuto di un mestolo si fanno circolare su tutta la superficie. Col calore, quelli si squagliano e alla fine ammorbidiscono lo sporco proprio come visto prima. Ad aiutarci nello strofinare devono essere sempre spugnette non abrasive.

Su quelle di ghisa, poi, c'è chi consiglia di usare sale e carta da cucina: si versa il sale quando la piastra è ancora un po' calda ma non tanto da rischiare di scottarsi, e poi lo si strofina delicatamente sulla superficie aiutandosi con un po' di carta da cucina. Così si staccano le incrostazioni di cibo e si procede al normale lavaggio.

Gli strumenti che possiamo usare per scrostare lo sporco

Se usiamo spesso le piastre per cuocere, vale la pena considerare di equipaggiarci con degli appositi strumenti per scrostare lo sporco senza rovinare la superficie.

Online o nei negozi di casalinghi, infatti, possiamo trovare dei raschietti in policarbonato, con una forma tale da inserirsi facilmente nelle scanalature della bistecchiera; oppure delle spazzole a setole rigide, simili nella forma a quelle che si usano per i piatti, ma fatte appositamente per questo scopo. Magari, lo stesso produttore della vostra piastra prevede questi accessori di pulizia nel suo catalogo!

Voi come procedete, di solito, nel lavare le piastre?

Advertisement