I colori migliori per dipingere le pareti delle stanze con scarsa illuminazione naturale

Laura Ossola image
di Laura Ossola

28 Ottobre 2023

I colori migliori per dipingere le pareti delle stanze con scarsa illuminazione naturale
Advertisement

Quando si sceglie di dipingere le pareti delle proprie stanze capita talvolta che il vostro colore preferito cambi una volta applicato al muro perdendo il suo appeal. Questa evenienza dipende dall'illuminazione, che può variare per numerosi fattori. Posizione, esposizione, numero di porte e finestre determinano l'illuminazione naturale che riceve ogni stanza, mentre la luce artificiale può modificare l'ambiente a seconda del tono prescelto.

Come procedere dunque nella scelta del giusto colore per le pareti? Considerate l'illuminazione della vostra stanza oltre alla sua destinazione d'uso e lasciatevi orientare nella scelta da queste caratterstiche. Colori che riflettano una maggiore quantità di luce saranno i più adatti per ampliare gli spazi e perciò sono da preferire nella decorazione delle pareti di stanze scarsamente illuminate. 

Vi suggeriamo di seguito i motivi per cui il colore cambia una volta applicato alle pareti e alcune indicazioni per la scelta dei colori più adatti alle stanze scarsamente illuminate

 

Advertisement

Perché il colore cambia con l'applicazione

Perché il colore cambia con l'applicazione

Pexels

Sono diversi i motivi per cui la resa di un colore è diversa da quanto ci saremmo aspettati sulle nostre pareti:

  • posizione: tenete conto della posizione della parete che andrete a dipingere. Un colore può rendere la stanza più grande e spaziosa oppure più piccola e accogliente; quale effetto volete ottenere con la vostra pittura?
  • Colore sottostante: se il colore originario delle vostre pareti non è il bianco, occorrerà innanzi tutto ricoprire l'intera superficie con una mano di primer bianco. Il colore sottostante può infatti trasprarire dalla successiva mano di vernice, modificandone la tonalità. 
  • Lucentezza: anche la finitura della vostra vernice comporterà delle modifiche al colore finale della parete; le finiture opache danno risultati più simili su tutte le superfici e le condizioni di illuminazione, mentre le finiture lucide daranno risultati più variabili.
  • Porosità: una porosità maggiore darà una maggiore resa ai colori scuri, mentre tenderà a rendere striati i colori chiari. Per ovviare a questo problema utilizzate n buon primer. 
  • Tonalità adiacenti: nella scelta dei diversi colori scegliete delle tonalità che si trovino uno accanto all'altro sulla ruota cromatica, avranno un effetto migliore rispetto a tonalità che si trovino opposti tra loro. 
  • Sottotono: un ultimo elemento di cui tenere conto è infine il sottotono, un elemento caratteristico di ciascuna vernice che può essere messo in risalto dagli arredi e dalle decorazioni che si trovano accanto alla parete. 

Tenendo conto di tutti questi fattori potete ora procedere alla scelta del colore più adatto per voi. 

Advertisement

Colori chiari e neutri per stanze con poca luce

In generale tutti i colori neutri sono particolarmente adatti a illuminare le stanze e aggiungere calore, affiancandosi anche ad altre tonalità più accese.

  • Il bianco è il colore illuminante per eccellenza e rende le vostre stanze ampie, luminose ed eleganti.
  • Il crema è una tonalità di bianco più calda e accogliente, che aggiungerà una sfumatura più morbida alle vostre stanze.
  • Il grigio in tutte le sue tonalità crea spazi morbidi e aperti e può abbinarsi facilmente ad altri colori, conferendo ai vostri ambienti un aspetto minimalista. 
  • Il beige è un colore molto versatile, adatto a tutte le stanze e affiancabile anche ad altre tonalità. 

Anche i colori chiari sono una scelta perfetta per le stanze con poca luce, perché renderanno subito l'ambiente più arioso e spazioso. 

  • Giallo: la sua calda e accogliente tonalità vi permetterà di aggiungere energia e felicità all'ambiente, adatta ad esempio alle cucine e alle sale da pranzo. 
  • Rosa cipria: altra tonalità calda dall'effetto calmante, dona speranza e offre risultati eccellenti in camera da letto e in ufficio.
  • Azzurro: le diverse tonalità dell'azzurro sono perfette per aprire gli spazi e donare serenità. Perfetti per bagni e camere da letto, possono rendere più caldo e accogliente il vostro soggiorno ed è ottimo abbinato al beige.
  • Verde salvia: perfetto nei luoghi dove si necessita di tranquillità e armonia, il verde è perfetto per la camera da letto e il soggiorno, ma anche in un corridoio per ampliare gli spazi.
  • Lavanda: associato alla creatività e all'ottimismo, il lavanda vi permetterà di aprire lo spazio donandovi al tempo stesso serenità.

Colori scuri per stanze con poca luce

Se preferite inserire i colori scuri nella vostra scelta, potete affiancarli alle tonalità più chiare ottenendo un effetto di ampliamento visivo degli spazi. Molto utilizzati per dipingere una sola parete per formare un muro d'accento lasciando le altre bianche, i colori scuri creeranno un contrasto che illuminerà la stanza. 

  • Nero: creato con il blu e il marrone miscelati in modo da essere più freddo o caldo, il nero è perfetto per aggiungere eleganza e raffinatezza.
  • Rosso scuro: capace di stimolare la conversazione, è perfetto per soggiorni e sale da pranzo, soprattutto quando è abbinato ai colori della terra o il crema.
  • Blu scuro: dall'effetto calmante e capace di ispirare il pensiero e la riflessione, sarà perfetto in camera da letto, in bagno e in ufficio.
  • Prugna: creato da una miscela di rosso e viola, questo colore aggiunge profondità e dona alla stanza un aspetto sofisticato ed è perciò adatto a sale da pranzo e camere da letto, che avranno un aspetto più elegante e tradizionale. 

Preferite i colori chiari o scuri per le vostre pareti?

Advertisement