Ancora buttate l'acqua delle patate? Non sprecatela, potete riutilizzarla in questi 4 modi

Laura Ossola image
di Laura Ossola

31 Ottobre 2023

Ancora buttate l'acqua delle patate? Non sprecatela, potete riutilizzarla in questi 4 modi
Advertisement

Gustose e amatissime da grandi e bambini, le patate sono ampiamente consumate nella cucina di tutte le case, preparate in numerose ricette e come accompagnamento di tanti piatti. Tra le diverse tecniche di cottura, una delle più diffuse è certamente la bollitura e siamo ancora in molti a gettare via l'acqua quando le patate sono pronte. In un'ottica di risparmio delle risorse e di ecosostenibilità, tuttavia, dovremmo pensarci due volte la prossima volta che ci troviamo a dover scolare le patate: la loro acqua è infatti un ingrediente perfetto per numerosissime altre ricette, in cucina ma anche in casa e in giardino.

Così come le bucce possono ritrovare nuova vita come ingredienti di cucina, di ricette di bellezza o essere riutilizzate come compost o per le pulizie, anche l'acqua di patate può ritrovare utilità altrove, grazie soprattutto al suo contenuto di amido. Se vi preoccupano eventuali residui di terra o solanina, una sostanza tossica ceduta dai tuberi durante la cottura, potete riutilizzare l'acqua per la casa o il giardino, ma se volete riciclarla in cucina vi basterà lavare accuratamente le patate prima della bollitura ed eventualmente sbucciarle. 

Vi indichiamo di seguito 4 modi per riciclare la vostra acqua delle patate.

Advertisement

1. Riutilizzare l'acqua delle patate in cucina

1. Riutilizzare l'acqua delle patate in cucina

Pohled 111/Wikimedia Commons

L'acqua di cottura delle patate trova ampio uso in cucina grazie al suo contenuto di amido, che la rende perfetta come addensante naturale e gluten free. Utilizzate l'acqua per addensare zuppe, brodi, salse e sughi, grazie all'acqua delle patate la loro consistenza sarà perfetta.

Questa proprietà addensante può essere sfruttata anche per la preparazione di prodotti da forno; utilizzata in sostituzione della normale acqua tiepida, infatti, renderà pane, pizza e lievitati in genere più soffici e gustosi. 

In questi casi fate attenzione a regolarvi con l'aggiunta di sale, se l'acqua è già salata dovrete ridurne la quantità nella vostra ricetta.

Advertisement

2. Pulizie

2. Pulizie

Pexels

In casa l'acqua di cottura delle patate può essere ampiamente utilizzata per le pulizie; utilizzata ancora calda per mettere i piatti in ammollo nel lavandino, ad esempio, vi permetterà di rimuovere più facilmente le incrostazioni, risparmiando l'uso del detergente. Vi basterà strofinare con una spugna e risciacquare accuratamente con acqua tiepida per risultati ottimali.

Anche l'argenteria messa in ammollo nell'acqua delle patate tornerà lucida come un tempo, vi basterà lasciarla circa un'ora in ammollo, quindi risciacquare con acqua corrente e asciugare. 

Anche in caso di scarico intasato l'acqua delle patate risulta un valido aiuto: gettata ancora calda, vi aiuterà a liberarlo dalla sporcizia e dalle incrostazioni.

 

3. Irrigare le piante

3. Irrigare le piante

Pexels

Grazie al suo contenuto in amido, vitamine e sali minerali, l'acqua di cottura delle patate è perfetta per irrigare le vostre piante d'appartamento, donando loro il nutrimento di cui hanno bisogno. Quest'acqua al tempo stesso vi aiuterà a tenere lontani alcuni parassiti come gli afidi. Fate attenzione in questo caso a utilizzare solo l'acqua non salata, che invece potrebbe danneggiarle.

Anche nel caso in cui siate alla ricerca di una soluzione diserbante naturale potete servirvi dell'acqua di cottura delle patate: gettatela ancora calda sull'area da diserbare, sarà estremamente efficace.

4. Pulizia del viso

4. Pulizia del viso

Pexels

L'acqua delle patate è infine un ottimo rimedio di bellezza. Sempre grazie al suo contenuto di amido, vitamine e sali minerali, infatti, l'acqua delle patate può essere utilizzata per distendere e illuminare la pelle del viso, donandole subito un aspetto più pulito e giovane. 

Lasciatela intiepidire, quindi applicatela sul viso e il collo aiutandovi con un batuffolo o un dischetto di cotone. Risciacquate con acqua tiepida e applicate la vostra consueta crema idratante. 

Anche voi ora conserverete l'acqua di cottura delle patate, vero?

Advertisement