Vuoi eliminare il cattivo odore di umido dai vestiti ma senza lavarli di nuovo? Ecco qualche pratico consiglio

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

24 Novembre 2023

Vuoi eliminare il cattivo odore di umido dai vestiti ma senza lavarli di nuovo? Ecco qualche pratico consiglio
Advertisement

Capita a tutti, prima o poi, di sentire uno sgradevole odore di "umido" o muffa che troneggia sui propri vestiti. È qualcosa di molto più comune di quanto si pensi e spesso non è facile liberarsene. Quando si prende tra le mani un capo d'abbigliamento, che magari non veniva indossato da un po', la prima cosa a cui si pensa è di lavarlo nuovamente a mano o in lavatrice per farlo profumare. Non è sempre possibile, soprattutto se siamo in autunno o inverno, le temperature sono basse e magari piove. 

Come fare per ovviare al problema senza usare acqua e sapone? Di metodi ce ne sono in abbondanza e sono possibili grazie ad elementi che quasi tutti noi abbiamo in casa. Scopriamoli!

Advertisement

Come prevenire i cattivi odori

Come prevenire i cattivi odori

Towfiqu barbhuiya/Pexels

Prima di procedere a rimuovere gli odori di muffa e umido dai vestiti, è bene capire quali sono le cause da cui si originano. Quando laviamo pantaloni, jeans, maglie, camice, intimo e quant'altro, è consigliabile far caso a piccoli stratagemmi per evitare che particelle di umidità vadano ad impregnare i tessuti e a comprometterne il benessere. 

Innanzitutto, ricordiamoci di scegliere sempre detersivi che siano indicati per il tipo di tessuto che andiamo a lavare. Non carichiamo mai eccessivamente il cestello della lavatrice, in modo tale che i vestiti possano "respirare" e, una volta terminato il lavaggio, non facciamoli ristagnare per troppo tempo nel cestello, ma tiriamo fuori il bucato appena possibile. In questo modo, i batteri non avranno modo di proliferare e le particelle di muffa di espandersi.

Una volta conclusa la fase di lavaggio, dobbiamo prestare molta attenzione a stenderli bene, soprattutto se non abbiamo a disposizione un grandissimo spazio esterno, oppure se dobbiamo metterli in una stanza del nostro appartamento. In queste circostanze, badiamo di lasciare almeno uno spiraglio aperto della finestra in camera, oppure che ci sia un termosifone acceso a contrastare l'eccessivo accumulo di umidità.

Advertisement

Quali sono le cause dei cattivi odori sui vestiti?

Quali sono le cause dei cattivi odori sui vestiti?

cottonbro studio/Pexels

Dunque, il segreto per mantenerli perfettamente in salute e profumati, è non metterli nei cassetti o negli armadi quando sono ancora umidi, ma fare in modo che si asciughino alla perfezione prima di riporli. L'ideale sarebbe che ciò avvenisse all'esterno, ma quando non è possibile, seguiamo le indicazioni di cui abbiamo appena parlato. 

Un'altra causa, oltre alle modalità e ai tempi di asciugatura, potrebbe scaturire dalla loro conservazione. Da una stagione all'altra i nostri vestiti restano a lungo in armadi e cassetti e questo potrebbe provocare l'insorgere del cattivo odore di umidità. L'accumulo di quest'ultima tra i ripiani, dovuto al contatto con le pareti a cui i mobili sono appoggiati, non farebbe che trasferirsi e penetrare gradualmente tra le fibre dei nostri indumenti. 

Ma se state pensando che l'unico modo per eliminarli sia quello di lavare nuovamente tutto ciò che è nell'armadio, vi sbagliate e di grosso. Ci sono diversi modi per farlo senza ricorrere alla lavatrice.

Rimedi per eliminare l'odore di umido

Rimedi per eliminare l'odore di umido

Olga Lioncat/Pexels

Di metodi fai da te per eliminare i cattivi odori dai vestiti asciutti e puliti ce ne sono tanti, scopriamoli.

  • Farli arieggiare e lasciarli al sole. La prima cosa da fare, appena ci sono belle giornate e il clima lo permette, è quella di far prendere un bel po' d'aria ai capi. Il sole, il vento e l'aria fresca faranno in modo che le particelle di umidità si asciugheranno e i cattivi odori abbandoneranno i vostri tessuti.
  • Bicarbonato. Alleato infallibile, anche in questo caso può tornare molto utile. Prendiamo il vestito, la maglia o i pantaloni che puzzano e mettiamoli in un sacchetto. Cospargiamoli con la magica polverina, chiudiamo e lasciamo agire per diverse ore. Una volta trascorso il tempo, sbattiamo l'indumento, spazzoliamolo con una spazzola per vestiti e vedremo che il cattivo odore sarà solo un ricordo.
  • Asciugatrice o freezer. Il caldo e il freddo contrastano maestosamente il proliferare di batteri e muffa. Ecco perché, sia che i vestiti vengano messi in asciugatrice ad altre temperature - raccomandiamo sempre di controllare l'etichetta degli abiti prima di farlo - sia che vengano messi per qualche ora al freddo polare, avranno l'opportunità di veder svanire i batteri e di conseguenza le puzze che li impregnavano.
  • Aceto bianco o succo di limone. Ottimi disinfettanti naturali, sia l'uno che l'altro, diluiti in parti uguali con acqua, messi in un flacone spray e nebulizzati sui capi, faranno in modo che i cattivi odori non si ripresenteranno più. Se optiamo per questo trucco, ricordiamo di far asciugare alla perfezione il liquido nebulizzato, in modo che i vestiti possano effettivamente ritornare splendenti come un tempo.

Quale trucco sceglieresti?

Tutti trucchi facili e veloci per dire addio al cattivo odore di umido e muffa dai nostri capi, ma senza far ricorso a un nuovo lavaggio. 

Ne conoscevi già qualcuno e l'hai messo in pratica?

Advertisement