3 prodotti che ognuno di noi ha in casa e che possono essere utilizzati in modi "alternativi"

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

14 Dicembre 2023

3 prodotti che ognuno di noi ha in casa e che possono essere utilizzati in modi "alternativi"
Advertisement

Quanto ci piace avere la casa pulita e profumata, non è così? È bello vedere i pavimenti, le superfici, i mobili e ogni cosa ordinata, pulita e profumata, ma raggiungere la perfezione non è mai facile e non sempre si riescono a rimuovere tutte le tracce di sporco. Ci sono casi in cui non riusciamo proprio a liberarci di macchie e aloni, non solo sulle superfici di casa, ma anche sui vestiti. 

Non tutti sanno, però, che ci sono alcuni prodotti presenti nella maggior parte delle case che potrebbero tornarci molto utili per risolvere i nostri problemi. Scopriamo quali sono, come usarli e su cosa.

Advertisement

1. Sale

1. Sale

Creativo

Il sale è un ottimo alleato non solo per migliorare il sapore delle nostre pietanze, ma anche per mantenere pulite le nostre cose. I suoi usi sono diversi, tra cui quelli di cui stiamo per parlare. 

  • Pulizia dello scarico del lavandino in cucina. Sappiamo bene che in questo scarico vanno a finire molti residui di grasso, sporco e cibo. Ecco, allora, che di tanto in tanto serve pulirlo in modo che non ci siano accumuli eccessivi. Una miscela di acqua calda e sale è l'ideale. Basta versarla nelle tubature per vedere il grasso sciogliersi e i cattivi odori sparire.
  • Pulizia del frigorifero. Di solito ci serviamo dell'aceto per pulire questo elettrodomestico, ma anche una mistura di acqua e sale non è affatto male per disinfettare le superfici ed eliminare sporco e cattivi odori. Ricordiamo sempre di asciugare bene dopo la detersione.
  • Ravvivare il ferro da stiro. Come? Spargendo dei grani di sale su un foglio di carta e passandolo su questa. Le incrostazioni di calcare o altri residui spariranno.
  • Ravvivare i tappeti di casa. Non è facile pulire la tappezzeria eppure un modo c'è. Basta inumidire uno straccio pulito in una miscela di acqua e sale e, dopo averlo strizzato, passarlo sul tappeto interessato. La polvere, lo sporco e le macchie andranno via. 

Advertisement

2. Detersivo per piatti

2. Detersivo per piatti

Creativo

Il detersivo per i piatti, come ci dice il nome stesso, è usato tendenzialmente per lavare le stoviglie una volta usate. Ma non tutti sanno che questo prodotto è ottimo anche in altre circostanze. 

  • Vestiti. Le sue proprietà sgrassanti sono molto utili quando i nostri indumenti presentano macchie di unto ostinate. Il detergente per piatti non è aggressivo, ma riesce a sciogliere con poco le incrostazioni, senza timore che possa rovinare i tessuti. Consigliamo sempre di fare una prova in caso di dubbi, così da non avere problemi.
  • Vetri. Sono opachi e non riusciamo a liberarli dagli aloni? Laviamoli con acqua calda e detersivo. La miscela, strofinata con un panno morbido, libererà dallo sporco e farà brillare le superfici trasparenti.
  • Pavimenti. Ottimo anche per la pulizia di queste superfici, che siano lisce o porose non cambia molto, perché la sua efficacia sarà sempre massima. Anche in questo caso diluiamolo con acqua tiepida.
  • Filtri aria condizionata. Non sono in molti a farlo, ma lavare i filtri dell'aria condizionata è molto importante, come lo è servirsi del detergente giusto. Quello per i piatti è ottimo anche in questo caso, non aggredisce e pulisce a fondo senza lasciare forti odori chimici.
  • Gioielli. Creiamo una mistura di acqua, sale e qualche goccia di detersivo per piatti. Immergiamo i nostri gioielli sporchi e lasciamo in ammollo per qualche istante. Fatto questo, togliamoli dalla ciotola di immersione e strofiniamoli con un delicatissimo spazzolino prima di asciugarli. 

3. Perossido di idrogeno

3. Perossido di idrogeno

Duncan Creamer/Flickr

L'acqua ossigenata non è utile solo per disinfettare, ma è anche un ottimo alleato per la pulizia. I modi per servirsene sono molti, ma, prima di usarla su qualsiasi superfice, consigliamo sempre di fare una prova in un punto nascosto per evitare di danni irreversibili.

  • Cucina. Ideale per rimuovere le tracce di unto, in questo caso è bene creare una pasta con perossido di idrogeno e bicarbonato di sodio. La miscela di questi elementi sarà utilissima contro le macchie di grasso. La stessa pasta può essere usata anche per sbiancare le fughe tra le mattonelle. Sappiamo quanto sporco e muffa possono attaccare proprio questi punti e quanto sia complicato, a volte, farli risplendere. Applicando la pasta, lasciandola agire per qualche istante e rimuovendola, avremo il risultato sperato.
  • Bagno. Possiamo usarla in soluzione con l'acqua normale, in una miscela in parti uguali, e spruzzarla sulle superfici che desideriamo disinfettare. Per avere un buon profumo, possiamo unire alla mistura qualche goccia di olio essenziale. Inoltre, grazie alle sue capacità disinfettanti e anti odore, il perossido può essere usato anche per il water. Versiamone un po' e lasciamolo agire. Una volta fatto, passiamo lo spazzolino e rimuoviamo incrostazioni e macchie.
  • Tessuti. Anche per rimuovere le macchie dai vestiti possiamo servirci di questo elemento. Attenzione al tipo di tessuto e alla sua delicatezza, il consiglio è di usarlo sempre prima in zone nascoste. L'efficacia del prodotto per la rimozione dello sporco è data dalle sue capacità di "ribollire", è questo che agisce efficacemente sulle macchie più ostinate.

Conclusioni

Conclusioni

Rawpixel

Ecco 3 prodotti che, oltre al loro "classico" utilizzo, possono essere usati anche in molti altri modi, così da aiutarci nella faccende domestiche e darci la mano che serve per arrivare al risultato sperato. 

Tu conoscevi già questi modi di impiegare sale, perossido di idrogeno e detersivo per piatti?

Advertisement