Voglia di un colore scuro in casa? Scopri le tonalità più belle per dare carattere all'arredo

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

14 Dicembre 2023

Voglia di un colore scuro in casa? Scopri le tonalità più belle per dare carattere all'arredo
Advertisement

Il nero è un colore neutro, eppure quando si parla di arredo d'interni, si tende ad evitarlo o quantomeno lo si usa con parsimonia. C'è un po' più di apertura verso blu, verdi o marroni, ma quando diventano troppo scuri è difficile gestirli in modo da esaltare la bellezza di una stanza.

C'è sempre il rischio, lo sappiamo, di soffocare la luminosità naturale o artificiale di una stanza, ed è per quello che i colori scuri vengono usati a piccole dosi e in casi ristretti. Negli ultimi anni, però, si nota sempre più la tendenza a incorporarli nel design di interni, sia per stanze ampie (salotti, camere da letto, cucine) che per ambienti più piccoli (bagni o uffici, addirittura!). E quali sono, allora, le tonalità scure più amate nel mondo del design? Ve ne indichiamo alcune tra le più popolari qui di seguito.

Advertisement

Off Black 57 (Farrow & Ball)

Off Black 57 (Farrow & Ball)

Farrow&Ball/decoetcompagnie.com

Non si direbbe, ma questa incredibile sfumatura è di fatto un nero. Non lo sembra del tutto, però, perché ha una connotazione blu che lo fa associare molto di più all'ardesia. E sappiamo che quella roccia è protagonista nell'architettura di intere regioni del mondo: ci sarà un motivo se un colore così scuro è riuscito a diventare il simbolo di epoche e zone! Ecco infatti che la ditta Farrow & Ball ha messo a punto una sfumatura chiamata "Off Black", cioè un nero che non è nero, ma gli si avvicina. Funziona per rivestire mobili, ma anche pareti - e la si ama molto come sfondo delle gallerie di foto o quadri, ma anche per dipingere un camino di mattoni! 

 

Advertisement

Limousine Leather MQ5-05 (Behr)

Limousine Leather MQ5-05 (Behr)

@rooksandruins/Instagram

Questo, invece, è un nero decisamente più riconoscibile, e il nome scelto dalla ditta di vernici che lo ha ideato (Behr) evoca l'idea di lusso che gli si vuole associare: pensate ai sedili in pelle di una limousine, ed ecco che riconoscete il nero profondo e brillante. Non c'è nessun sottotono blu o marrone, e a vedere questa tinta (soprattutto in finiture satinate), sembra quasi di essere di fronte al vuoto.

Amato per mobili, di nuovo, ma anche per creare effetti grafici, dipingere le porte o rendere più elegante e scenografico un angolo bar... Ma c'è anche chi ama questo nero in camera da letto, magari proprio per la parete dietro alla testiera.

Black Forest Green HC - 187 (Benjamin Moore)

Black Forest Green HC - 187 (Benjamin Moore)

Benjamin Moore

Il verde, specie quello scuro e intenso, sta vivendo un periodo di grande successo nel mondo dell'arredo di interni e non solo, e il motivo è presto detto: virare dal nero a un verde scurissimo permette di trovare molti più abbinamenti che si percepiscano ancora come caldi e naturali; ma se la tonalità scelta è più fredda, allora si aprono le porte verso l'ultramoderno. E i contrasti non sono mai netti e taglienti come col nero.

Il verde foresta scurissimo di Benjamin Moore è in realtà proprio un nero con un'anima verde scura, che poi assume sfumature più calde quando colpita dalla luce, ma sembra un inchiostro al buio! Ha un aspetto davvero prezioso, come le gemme rare.

Gentleman's Gray 2062-20 (Benjamin Moore)

Gentleman's Gray 2062-20 (Benjamin Moore)

@mowerymarsharchitects/Instagram

Non può mancare una menzione di qualche blu, da sempre l'alternativa preferita per chi vuole colori scuri finire all'estremo nel nero. Una delle tonalità più amate è il Gentleman's Gray di Benjamin Moore, che in realtà è un colore foglia di tè scurito in modo drammatico. Si abbina con colori molto più brillanti e vividi, ma è anche il compagno perfetto di toni neutri e morbidi.

Ideale, quindi, sia se si segue il trend dei "colori scintillanti delle gemme preziose", ma anche se si vuole rimanere in un ambito più sobrio e classico. Insomma, tutto da personalizzare senza stufarsi mai!

London Clay (Farrow & Ball)

London Clay (Farrow & Ball)

Farrow&Ball

Veniamo a una sfumatura di marrone caldo con una nota di violetto: è il London Clay di Farrow & Ball, scaldato proprio da quei sottotoni rossastri senza però diventare vibrante e rischiare di sopraffare come un borgogna (anche quello, comunque, molto in voga di recente). Si abbona col bianco, con un rosa polvere, con verde caldo e i colori chiari del legno. Insomma, anche questo un vero jolly da non sottovalutare.

Quale di queste nuances è la vostra preferita?

Advertisement