Vuoi eliminare velocemente il calcare? Prova a mettere in pratica questi metodi

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

22 Dicembre 2023

Vuoi eliminare velocemente il calcare? Prova a mettere in pratica questi metodi
Advertisement

Quando il bagno è stato pulito, risulta sicuramente profumato e igienizzato, eppure c'è ancora qualcosa che non va e che non ci rende soddisfatti: vi è mai capitato? Nonostante le superfici siano disinfettate, infatti, se non riusciamo ad eliminare il calcare, tutto l'ambiente ci darà ancora la sensazione di sporco. Come fare per eliminarlo definitivamente? 

I trucchi fai da te per rimuovere queste fastidiose incrostazioni sono tanti. Andiamo a vedere di quali possiamo servirci per una pulizia profonda e veloce.

Advertisement

Come prevenire il calcare

Come prevenire il calcare

Creativo

La prima cosa da fare se si vogliono evitare fastidiosi e antiestetici accumuli di calcare in bagno è prevenire la sua formazione. Sembra quasi impossibile riuscirci, eppure ci sono diverse piccole attenzioni che possono aiutarci. 

  • Getto dell'acqua. Quando abbiamo bisogno dell'acqua possiamo usarla innanzitutto un pochino calda, ammesso che all'esterno non ci siano torride temperature estive, questo consentirà di diminuire la possibilità che il calcare si vada a formare. La cosa che più di tutte, però, ci aiuta in tal senso, è evitare che l'acqua schizzi ovunque, lasciando residui. Meglio, allora, farla scorrere con un getto più leggero, così da poterla controllare.
  • Uso di un filtro. Se non vogliamo che l'acqua se ne vada in giro su tutte le superfici e specialmente sui rubinetti, usiamo un filtro che la "incanali".
  • Asciugatura immediata. Subito dopo aver usato l'acqua e prima che si asciughi con l'aria, provvediamo a eliminare i residui di umido dalle superfici, così il calcare non avrà il tempo di attecchire.
  • Detersivo. Siamo soliti pulire le superfici e anche i rubinetti servendoci di detergenti appositi. Non esageriamo con il loro uso, poiché con il tempo potrebbero portare via il rivestimento protettivo dai nostri rubinetti, lasciando spazio al calcare.

Advertisement

Metodi fai da te per liberarsi del calcare

Metodi fai da te per liberarsi del calcare

Creativo

Nonostante tutti i riguardi il calcare si è comunque accumulato? Nessun problema. Vediamo insieme i modi per rimuoverlo con prodotti di uso quotidiano che possiamo facilmente trovare in casa. 

  • Aceto di vino bianco. Un importante alleato nella pulizia di casa, l'aceto è ottimo per sciogliere il calcare e rimuoverlo dalle superfici. Possiamo miscelarlo in parti uguali con l'acqua e nebulizzarlo sulla superfice interessata, oppure possiamo imbevere uno straccio o un po' di ovatta e posizionarli sulle incrostazioni. Lasciando agire per almeno 10 minuti, il calcare si scioglierà e le fastidiose incrostazioni spariranno. Se, però, sono molto resistenti, potremmo creare una pasta con aceto e bicarbonato e strofinarla in modo da rimuovere tutto lo sporco.
  • Limone. Anche questo elemento, grazie alla sua acidità, è un toccasana per la nostra lotta alle incrostazioni. Possiamo usarlo da solo, oppure in abbinamento al bicarbonato di sodio o ancora a quest'ultimo e all'aceto. Se, infatti, misceliamo i tre ingredienti, creiamo una mistura e l'applichiamo nella zona interessata, lasciando agire per qualche istante, rimarremo a bocca aperta davanti ai risultati.
  • Schiuma da barba. Ideale per il nostro scopo, è anche facile da usare. Basta stenderla nel punto in cui il calcare ha attecchito, lasciarla agire per qualche minuto e poi procedere a rimuoverla. Possiamo servirci di un panno asciutto, oppure eliminare il grosso della schiuma con un panno umido e poi strofinare per la pulizia finale con quello asciutto. 

Tu che metodo usi?

Tu che metodo usi?

Creativo

Metodi facili e veloci non solo per prevenire il calcare, ma per eliminarlo qualora dovesse comunque presentarsi. 

Tu che metodo utilizzi per avere superfici brillanti?

Advertisement