Sfrutta il potere di queste mini pulizie in cucina per tenerla sempre pulita senza fatica

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

03 Gennaio 2024

Sfrutta il potere di queste mini pulizie in cucina per tenerla sempre pulita senza fatica
Advertisement

La formula magica per dover fare pulizie in cucina non esiste - almeno per tutti i Babbani di questo mondo, ma ci sono dei trucchi, o meglio delle piccole abitudini che rubano pochi minuti per volta e, quando si tratta di pulire tutta la cucina, fanno guadagnare tempo e risparmiare fatica.

Possiamo quindi fare un piano quotidiano in cui, mentre magari qualcosa cuoce sui fornelli, ci dedichiamo a una di queste mini pulizie. Non serve nemmeno farle proprio sempre, può bastare una volta ogni due settimane per ciascuna - ma sempre meglio tenere d'occhio la situazione e in caso intervenire prima. Di quali pulizie si tratta? Ve ne indichiamo alcune di seguito.

Advertisement

Occhio alle pareti e ai ripiani di lavoro per primi

Occhio alle pareti e ai ripiani di lavoro per primi

ArtPhoto_studio/Freepik

Riordinare i ripiani dopo aver cucinato, o cercare di non avere la pila di piatti sporchi nel lavandino sono cose che dobbiamo fare sempre, ma quanto spesso laviamo le piastrelle sul muro, specie dietro ai fornelli?

Invece di aspettare il momento in cui laviamo proprio i fornelli stessi, che è una mansione già abbastanza fastidiosa, quando non c'è nulla che cuoce sopra e abbiamo qualche minuto a disposizione, preoccupiamoci di quelle. Uno spruzzo del detersivo preferito - o anche solo una goccia di sapone per piatti- ed ecco che ogni schizzo e macchia sulle piastrelle sparisce e la cucina sembra tutta già più splendente.

Stessa cosa per i ripiani di lavoro: il giorno prima non c'era altro che il tempo per togliere di mezzo gli ingredienti e attrezzi usati, ma briciole o macchie sono ancora lì? Pensiamo a quelle, spostando qualsiasi cosa rimanga. Anche se il resto della cucina non è pulito, già solo vedere scintillanti quei ripiani dà una sensazione di igiene e freschezza.

Advertisement

I punti spesso trascurati

I punti spesso trascurati

Creativo

La maggior parte dei mobili ha dei battiscopa che impediscono allo sporco di infilarsi sotto, ma non è il caso del frigorifero. Una delle mini pulizie a rotazione può essere quindi quella che ci fa inchinare con un mocio piatto, o anche con un semplice bastone attorno al quale avremo avvolto (e fermato con un elastico) un panno in microfibra, da passare sotto al frigo per raccogliere li sporco che è andato a nascondersi lì. E con un po' di detersivo, quei panni o moci strizzati ci permettono di lavare al volo. Ricordate di usare pochissimo sapone, se non c'è modo di sciacquare poi tutto per bene.

Altro giorno, altra micro-faccenda: da quanto tempo non pulivate per bene le maniglie dei mobili? Tra le nostre mani, schizzi e colature, vapori di cottura o anche gli strofinacci sporchi che ci appoggiamo, sono sempre più sporche di quanto pensiamo. Puliamole bene, così quando poi tocca ai mobili siamo a metà dell'opera.

Creativo

Creativo

Infine, date un'occhiata al bordo del lavabo: dentro alla vasca magari facciamo caso, ma quel bordo esterno, specie sulla guarnizione, può col tempo sviluppare muffa o comunque essere incrostato di sporco. Mano a sgrassatori o anche un po' di candeggina diluita in acqua, e strofinate via tutto lo sporco!

Ognuna di queste incombenze si svolge in qualche minuto e si dimentica per giorni e giorni!

Advertisement