Macchie d'erba e altri nemici temibili dei nostri vestiti: spesso basta solo dell'acqua ossigenata per sconfiggerli

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

13 Gennaio 2024

Macchie d'erba e altri nemici temibili dei nostri vestiti: spesso basta solo dell'acqua ossigenata per sconfiggerli
Advertisement

Una corsa nel prato coi bimbi o con i nostri cani, e un piccolo capitombolo, o l’esuberanza dei nostri amici a quattro zampe che che lasciano una firma con l’impronta sui vestiti, ed ecco che subito immaginiamo quanto sarà dura far sparire gli aloni verdi dai tessuti.
Il fango sparisce velocemente, ma le macchie d’erba sono particolarmente pervicaci, e spesso resistono anche ai consueti lavaggi. Non è detto che sia così, però, se contro questo temibile nemico sfoderiamo un’arma potente: l’acqua ossigenata.

Advertisement

Trattare le macchie d'erba con l'acqua ossigenata

Trattare le macchie d'erba con l'acqua ossigenata

Dion Hinchcliffe/Flickr (CC BY-SA 2.0)

Per far agire a dovere l'acqua ossigenata sulle macchie d'erba, è meglio usarla in fase di pre-lavaggio. Più sicura da usare dell'aceto, perché rispetto ad esso è minore il rischio che i vestiti scoloriscano, e preferibile da provare prima della candeggina sui capi bianchi. Rispetto ad essa, infatti, non è altrettanto aggressiva sulle fibre dei tessuti, che quindi non verranno usurate tanto in fretta.

Come si fa? È davvero facilissimo:

Proteggete un ripiano con un asciugamano, oppure lavorate dentro a un lavandino o alla vasca da bagno. Lì, stendente il capo in modo da vedere per bene la macchia in questione, e versate solo su di essa abbastanza acqua ossigenata (per le faccende di casa si consiglia di solito quella al 3%) da impregnare il tessuto.

Se vi sembra che la macchia sia davvero temibile, cospargetela anche con un velo di bicarbonato di sodio e strofinatelo con un vecchio spazzolino, sfruttando l'umidità dell'acqua ossigenata per creare una specie di pasta.

Lasciate poi agire per venti minuti e vedrete che la macchia diminuisce visibilmente (o potrebbe essere già sparita). Dopodiché proseguite col consueto lavaggio.

In ogni caso, se non avete mai provato sistemi simili su quel tipo di tessuto, fate un test su un'area nascosta del capo: per quanto delicata, l'acqua ossigenata - ancora di più se mescolata col bicarbonato - potrebbe far scolorire il capo colorato.

Advertisement

Rimedi alternativi all'acqua ossigenata

Rimedi alternativi all'acqua ossigenata

Pxhere

In modo simile, ma senza mescolare con il bicarbonato di sodio, potreste usare la candeggina delicata, quella che va bene sui colorati e non contiene cloro.

Se state lavorando su un capo di cotone bianco, potete anche provare a pretrattare la macchia con del succo di limone: dovrete sempre impregnare l'area interessata come con l'acqua ossigenata, e lasciar agire una decina di minuti, massimo un quarto d'ora, prima di risciacquare con acqua fredda e poi proseguire con il lavaggio in lavatrice.

Per casi davvero difficili, potreste anche considerare di usare (diremmo, in extrema ratio) dell'acqua cui avrete aggiunto proprio un mezzo cucchiaino di ammoniaca. Non spargetela oltre la macchia (e considerate sempre di fare un test prima),  fate agire 5-7 minuti e poi sciacquate abbondantemente, sempre cercando di non far arrivare l'ammoniaca sul resto del capo. Proseguite subito col lavaggio in lavatrice. 

Avete qualche metodo fidato ulteriore per trattare le macchie di erba?

Advertisement