Nuovo asciugacapelli: in base a cosa va scelto per avere un buon prodotto e risparmiare quando lo usiamo?

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

17 Gennaio 2024

Nuovo asciugacapelli: in base a cosa va scelto per avere un buon prodotto e risparmiare quando lo usiamo?
Advertisement

Nelle case di tutti noi c'è almeno un asciugacapelli. Elettrodomestico ormai indispensabile e utile a tutta la famiglia, si trova sul mercato in moltissimi formati, di potenza differente, marchiato in tanti modi e diverso dagli altri per le sue specifiche. Ma quando dobbiamo scegliere un nuovo asciugacapelli, come troviamo quello adatto alla nostra chioma e soprattutto che non ci faccia consumare tanta corrente e spendere una fortuna ad ogni utilizzo

Vediamo insieme quali sono i fattori a cui prestare attenzione.

Advertisement

Criteri per la scelta di un buon asciugacapelli

Criteri per la scelta di un buon asciugacapelli

Rawpixel

Il nostro phon si è rotto, o magari è solo vecchio e non riusciamo più ad avere i risultati di un tempo, dobbiamo, dunque, sceglierne un altro. Ma con quali caratteristiche prenderlo per avere buone prestazioni, non spendere cifre enormi per l'acquisto e, soprattutto, non consumare una fortuna ad ogni utilizzo? I fattori da tenere in considerazioni sono i seguenti:

  • Potenza. La prima cosa a cui far caso è la potenza e i watt del phon che andremo a comprare. Quelli migliori per non danneggiare i capelli e avere buoni risultati di asciugatura, nonché in tempi rapidi, hanno una potenza compresa tra i 1500 e i 1800 watt. La scelta varia a seconda delle nostre esigenze e del fine più o meno professionale che si vuole ottenere.
  • Velocità e temperature. Un buon prodotto non avrà una sola velocità e un solo grado di temperatura, ma ne avrà diversi. Di solito non si scende al di sotto di 3 per un elemento che possa considerarsi di buona fattura. La possibilità di impostare sia l'uno che l'altro parametro non è ottimale solo per un fattore di resa, ma anche di durata dell'elettrodomestico e di consumo.
  • Accessori. In un nuovo asciugacapelli non possono mancare gli accessori, quelli per creare acconciature mosse e quelli per capelli lisci. Dunque almeno beccuccio stretto e diffusore sono d'obbligo.
  • Leggerezza. I materiali di cui si compone non devono essere eccessivamente pesanti, in modo da renderlo più maneggevole, ma nemmeno di scarsa qualità. La plastica che si usa dev'essere di buon fattura, altrimenti il rischio è di creare danni ai nostri capelli.
  • Tipologia. Ci sono diversi tipi di asciugacapelli. Esistono quelli a ioni o in ceramica. Sono specifiche che regolano al meglio il calore per evitare di "bruciare" i capelli, così da lasciarli più morbidi, contrastare l'elettricità statica e favorire una piega migliore. Senza considerare che, agendo anche a temperature moderate, ci aiutano a risparmiare.

Vediamo proprio come fare per non far aumentare in modo smisurato la bolletta ogni volta che usiamo l'asciugacapelli.

Advertisement

Come risparmiare usando il phon?

Come risparmiare usando il phon?

Rawpixel

Una volta considerati tutti i fattori e scelto un phon che sia ottimo e non troppo costoso, cerchiamo di capire anche come fare per risparmiare sulla bolletta nonostante l'uso di questo elettrodomestico.

  • Parlavamo della potenza poco fa ed è proprio questa che bisogna tenere d'occhio quando  si fanno i conti rispetto al consumo. Maggiore potenza significa maggiore impiego di watt e ovviamente un aumento dei costi. Per evitare che questi lievitino incontrollatamente, è necessario acquistare un buon elettrodomestico, certo, ma che non abbia wattaggi eccessivi. Ce ne sono diversi in commercio dalle stesse capacità di quelli ad alta potenza, ma meno dispendiosi. Optiamo per questi.
  • Se dobbiamo sostituire un vecchio phon, allora scegliamolo con nuove tecnologie - ioni e ceramica - perché riescono ad asciugare con più facilità e in meno tempo i capelli, senza elettrizzarli e senza che ci sia bisogno di rimodellarli ancora per un buon risultato.
  • Per non aumentare il consumo e risparmiare un po' sulla bolletta, utilizziamo l'asciugacapelli a velocità media e soprattutto non esageriamo con la potenza del calore. Più l'aria esce calda, più l'elettrodomestico funziona, più i costi aumentano. Se, al contrario, riusciamo a gestire questi due fattori senza esagerare, allora non avremo brutte sorprese a fine mese. Consideriamo anche che queste attenzioni sono rivolte non solo al consumo, ma anche al benessere dei nostri capelli.
  • Quando possibile, poi, non lasciamo in funzione l'apparecchio per tanti minuti, ma diamo una passata per eliminare il grosso dell'acqua e dell'umidità, e lasciamo che sia l'aria naturale a fare il resto, completando l'opera.

In conclusione

Se facciamo attenzione a questi 4 fattori e in più compriamo un asciugacapelli che presenti determinate caratteristiche, non solo avremo un buono risparmio in bolletta, ma anche una buona resa in termini estetici e di salute della nostra chioma.

Advertisement