Lavaggio capi ingombranti: se non entrano in lavatrice possiamo mettere in pratica metodi alternativi

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

17 Gennaio 2024

Lavaggio capi ingombranti: se non entrano in lavatrice possiamo mettere in pratica metodi alternativi
Advertisement

Il lavaggio in lavatrice è quello ormai più gettonato. È un elettrodomestico presente in tutte le case, è indispensabile per fare il bucato velocemente e ci aiuta in maniera sostanziale nelle faccende. Sappiamo, però, che non tutto può andare in lavatrice. Tralasciando le cose delicate che vanno lavate a mano o a secco, ce ne sono altre che sono eccessivamente ingombranti per entrare nel cestello. Come facciamo, allora, per lavarle? 

Cuscini, piumoni e tappeti sono tra le cose che è difficile lavare in lavatrice e che hanno bisogno di altri trattamenti per essere puliti, profumati e come nuovi. In che modo raggiungiamo lo scopo?

Advertisement

Trapunte

Trapunte

Eider & Ivor/Wayfair

Piumoni e trapunte, a meno che non siano per un letto singolo, potrebbero essere troppo grandi per entrare in lavatrice. Per lavarle, allora, non possiamo far altro che procedere a mano. Il primo passo da fare è sempre controllare l'etichetta di lavaggio, così da sapere se ci sono cose che non andrebbero fatte su quel determinato tessuto. Appurato che si può lavare con acqua e che non ci sono indicazioni specifiche, procediamo pure. 

  • Che sia in piuma o sintetico, possiamo procedere cercando eventuali macchie sul piumone che andremo a rimuovere servendoci di un panno e di una mistura di bicarbonato di sodio e acqua da strofinare nella zona interessata. Fatto questo, andiamo avanti con il lavaggio completo. 
  • Riempiamo la vasca di acqua fredda e sapone delicato per bucato e immergiamo completamente la trapunta, rimestando e strofinando con le mani, in modo da eliminare tutto lo sporco e i residui accumulati nelle fibre. Ci vorrà un po' di tempo per trattare l'intera superficie. Una volta fatto, passiamo alla fase di risciacquo. 
  • Svuotiamo la vasca e riempiamola nuovamente con acqua pulita, oppure, strizzando di volta in volta il capo per eliminare il sapone e lo sporco, procediamo con un getto diretto. 
  • Alla fine, strizziamo la trapunta al massimo delle nostre possibilità - sarebbe meglio chiedere aiuto per questa operazione - e poi stendiamola all'aria aperta per l'asciugatura. 
  • Ricordiamo di scuotere sempre tutta la superficie in modo da renderla uniforme, specialmente per le trapunte in piuma, e farla asciugare meglio. Il sole e l'aria fresca faranno in modo che l'umidità evapori, lasciando un fresco profumo di pulito.

Advertisement

Cuscini

Cuscini

Needpix

E dopo le trapunte passiamo ai cuscini. Sono una delle cose che usiamo maggiormente, in tutte le stagioni e in ogni condizione, motivo per cui andrebbero lavati con molta frequenza, onde evitare l'accumulo di germi e batteri. Alcuni di questi entrano in lavatrice, ma se sono troppo grandi o le indicazioni sul talloncino presenti su ognuno indicano espressamente di non farlo, come facciamo per mantenerli puliti? Laviamoli a mano seguendo questa procedura: 

  • Sfoderiamo il cuscino e liberiamolo da peli e capelli presenti su di esso, facendo caso alla presenza o meno di macchie. 
  • Passiamo poi alla fase di lavaggio. Riempiamo di acqua tiepida o calda - sempre che l'etichetta non indichi il contrario - la vasca da bagno o una bacinella abbastanza capiente. Aggiungiamo qualche goccia di detersivo per bucato e immergiamo il cuscino. 
  • Spingiamolo in modo che l'acqua lo ricopra completamente e iniziamo a trattarlo. Possiamo strofinare con la mano oppure servirci di una spazzola a setole morbide per eliminare eventuali macchie o aloni persistenti.
  • Passiamo poi a sciacquarlo, ed eliminiamo completamente ogni traccia di sapone. 
  • Strizziamolo per bene e facciamo in modo che non resti acqua impregnata. Dopodiché provvediamo a farlo asciugare mettendolo accanto a una fonte di calore, o meglio, all'esterno così che sia l'aria naturale e anche il sole a completare quest'ultima fase.

Tappeti

Tappeti

Arbosofe Store/Amazon

Un'altra cosa che non è facile mettere in lavatrice sono i tappeti, in particolare quelli enormi che usiamo per ricoprire buona parte del nostro pavimento. Come ci regoliamo in questo caso? Molte persone scelgono di portare il tappeto in lavanderia per una pulizia più approfondita, ma non è sempre la scelta obbligata. Possiamo anche provvedere in casa, ottenendo buonissimi risultati. Consigliamo, prima di procedere, di leggere attentamente l'etichetta con i consigli di manutenzione, in modo da non creare danni.

  • La prima cosa da fare è aspirare a fondo l'intera superfice, così da eliminare i maggiori residui di polvere, peli e sporco in generale.
  • Procediamo a questo punto al lavaggio e possiamo farlo in due modi. Il primo prevede l'uso di una miscela di acqua e detersivo per piatti che è sempre molto delicato. Non usiamone una dose eccessiva per evitare che la schiuma non riesca ad andare via, ma serviamoci di poche gocce. Aiutandoci con un panno, strofiniamo delicatamente l'intero tappeto. In alternativa a questo procedimento, possiamo cospargere di bicarbonato il tessuto, lasciarlo agire e poi spruzzare sopra la miscela di acqua e detersivo, procedendo poi alla pulizia con panno. 
  • Finito il passaggio precedente serviamoci di un panno pulito e acqua per rimuovere residui di sapone e passiamo finché non abbiamo la sensazione che sia andato via completamente. Se, invece, abbiamo spazio sufficiente, possiamo portare il tappeto in uno spazio all'aperto e lavarlo con un getto d'acqua diretto, così che la pulizia sia ancora più approfondita. 
  • Che il lavaggio per eliminare il detersivo sia stato fatto in un modo o nell'altro, il passo successivo è far asciugare alla perfezione il nostro tappeto, così che non resti una fastidiosa puzza di umido. 
  • Alla fine, spazzoliamo le fibre e rimettiamolo al suo posto.

Ricapitolando

Ricapitolando

Adam Lederer/Flickr

Abbiamo visto che i modi per lavare capi troppo grandi per entrare in lavatrice ci sono e sono semplici da mettere in pratica. Basta un po' di pazienza e un po' di tempo.

Tu come sei solito lavare questi 3 capi?

Advertisement