Desiderate coltivare le orchidee all'aperto? Scegliete la specie resistente al freddo

Laura Ossola image
di Laura Ossola

18 Gennaio 2024

Desiderate coltivare le orchidee all'aperto? Scegliete la specie resistente al freddo
Advertisement

Coltivare le orchidee può essere un compito molto difficile, soprattutto se non abbiamo una grande esperienza oppure se sentiamo di non avere il pollice verde. Le orchidee coltivate all'aperto, inoltre, potrebbero non superare i rigori della stagione invernale a causa della loro delicatezza, ma se desiderate decorare il vostro giardino o il terrazzo con queste meravigliose piante e le loro splendide fioriture potete scegliere una specie resistente

Si chiama Cymbidium ed è un genere di Orchidacee originario dell'Asia orientale, dell'Africa e dell'Australia. Le piante di questo genere prediligono temperature fresche, intorno ai 15-18 gradi, pur tollerando temperature superiori, fino a 30 gradi; esse inoltre fioriscono in inverno, a patto che siano esposte a notti di temperature intorno ai 10 gradi nel periodo autunnale. 

Delle piante resistenti al freddo, discretamente facili da coltivare, che potranno vivacizzare e con i loro colori i nostri giardini invernali. 

Scopriamo come coltivare le orchidee Cymbidium nei nostri spazi all'aperto.

Advertisement

Come coltivare l'orchidea Cymbidium

Come coltivare l'orchidea Cymbidium

IceMomster/Reddit

Come già detto, queste orchidee prosperano in luoghi freschi preferibilmente luminosi, senza essere esposte alla luce diretta del sole, i cui raggi potrebbero bruciare le foglie soprattutto quando la temperatura sale sopra i 30 gradi. In inverno queste piante resistono bene invece alle basse temperature, anche fino a -2 gradi, a patto che siano opportunamente riparate dai venti

Un'esigenza importante di questa pianta è l'umidità, che deve essere mantenuta costante in tutte le stagioni, soprattutto in estate e quando si ritira in casa per l'inverno per contrastare l'effetto dei termosifoni. Occorre fare attenzione tuttavia alle irrigazioni, che non devono essere eccessive per evitare di incorrere nel fenomeno del marciume radicale

Essendo piante epifite, le orchidee necessitano di una buona ossigenazione delle radici e il terreno dovrà perciò essere molto drenante e altamente poroso.

Advertisement

Fioritura, concimazione e rinvaso

Fioritura, concimazione e rinvaso

Honeysucklerose21/Reddit

La fioritura avviene in inverno, ma solo nel caso in cui a partire dall'autunno e per tutta la sua durata queste piante siano espsote a una temperatura intorno ai 10 gradi, altrimenti i boccioli cadranno. Le infiorescenze sono spettacolari e raggiungono la grandezza di 1 metro portando fino a 20 fiori dai colori più vari dal bianco al rosso, dal giallo crema al marrone.

La concimazione deve essere effettuata con fertilizzante specifico molto di frequente, ogni 15 giorni in primavera ed estate, ogni mese in autunno e inverno. 

Il terriccio deve essere sostituito ogni 2 o 3 anni con un rinvaso in contenitore di 5 centimetri più grande del precedente per permettere il corretto sviluppo delle radici. Se ben coltivate, queste piante possono raggiungere rapidamente dimensioni anche notevoli e possono essere moltiplicate per divisione del cespo facendo molta attenzione affinché ogni nuova pianta abbia almeno uno pseudobulbo, un apparato radicale completo e molti germogli.

Avete già identificato l'area del vostro giardino in cui inserire le meravigliose Cymbidium?

Advertisement