Spifferi d'aria in casa: scopriamo dove sono e come risolvere il problema definitivamente

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

20 Gennaio 2024

Spifferi d'aria in casa: scopriamo dove sono e come risolvere il problema definitivamente
Advertisement

Non è raro che nelle nostre case si percepisca "vento", aria calda o fredda a seconda delle stagioni e nonostante i condizionatori accesi o i termosifoni. Perché si verificano questi fenomeni? I tanto famosi e temuti spifferi sono pressoché all'ordine del giorno e sono causati da diversi fattori. È normale che con il tempo si vadano a creare, ma l'importante è riuscire a individuarli e capire come combatterli. 

Vediamo insieme come fare, allora, per porre rimedio a un inconveniente non solo fastidioso, ma anche molto dispendioso.

Advertisement

Da dove arrivano gli spifferi?

Da dove arrivano gli spifferi?

Reddit

Il passaggio d'aria da finestre, porte o altri "ingressi" è legato a diversi fattori e, prevalentemente, al trascorrere del tempo. Questo perché gli infissi, le guarnizioni e i materiali anno dopo anno si deteriorano e favoriscono la creazione di piccolo o gradi crepe attraverso cui passa costante aria fredda o calda in base alla stagione che stiamo vivendo. Quali sono i punti più delicati?

  • Finestre e porte. Controlliamole sempre per capire se è da qui che provengono gli spifferi. Molte volte è così, magari perché i materiali di cui si compongono si sono ormai "consumati", o perché sono in cattive condizioni le guarnizioni che sigillano l'apertura.
  • Camino. Anche questo, quando non viene usato, può essere una porta d'ingresso per il freddo - o anche per il caldo in estate. Cosa facciamo? Dobbiamo stare attenti che non sia aperto, ma creare un sistema di chiusura che in qualche modo isoli il punto d'accesso.
  • Prese di corrente o aeratori. Anche questi sono due punti "sensibili" all'interno delle nostre case. E se è vero che i secondi sono funzionali e servono per non far ristagnare aria impura dentro casa, è altrettanto vero che le prime sono da tenere d'occhio per evitare proprio che siano un passaggio facilitato per l'aria esterna.
  • Struttura della casa. Anche i muri, il tetto, la cantina o la soffitta possono essere passaggi ideali per gli spifferi. E anche in questo caso un controllo costante e una giusta manutenzione sono l'ideale per combattere il fenomeno.

Advertisement

Come individuare i punti "incriminati"?

Come individuare i punti "incriminati"?

@baltinerdist/Reddit

Per risolvere il problema degli spifferi non è necessario solo sapere che ci sono, ma capire, ovviamente, da dove provengono. Come verificare se da una porta, una finestra o qualsiasi altro punto c'è un ingresso "non autorizzato" di aria? Possiamo mettere in pratica qualche piccolo stratagemma. 

  • Candela. Questo oggetto è davvero molto utile per individuare facilmente e con poca spesa se in casa ci sono punti dai quali l'aria si intrufola. Se sospettiamo che una finestra non sia ben sigillata o che non lo siano altri punti, basterà avvicinare una candela accesa, un fiammifero o anche un semplice accendino e vedere se la fiamma si muove. Se resta immobile, allora è tutto nella norma e non ci sono spifferi, al contrario sarà il caso di intervenire.
  • Luce. Anche le fonti luminose sono molto utili in questo senso. Possono indicarci se c'è un passaggio di aria, magari attraverso una porta, e semplicemente posizionando una torcia o qualsiasi altro dispositivo. Illumineremo una stanza e, da quella opposta, controlleremo che non si veda la luce. Se ciò dovesse accadere, vorrà dire che c'è una fessura abbastanza grande da far trapelare il vento. 
  • Controllo. Questo va fatto costantemente e in ogni ambiente delle nostre case. Esistono attrezzature apposite per vedere se ci sono o meno dispersioni di energia, ma lo si può fare anche ad occhio nudo. Vedremo, allora, se è tutto ok con crepe nei muri, fessure negli infissi, isolamento di cantine o soffitte. Insomma, facciamo un giro dentro casa e non tralasciamo nessun punto.

Come procedere...

Come procedere...

Creativo

Fatto questo e appurato che in una determinata zona c'è un passaggio di aria, possiamo intervenire.

  • Riparazione. Abbiamo controllato le finestre e le porte e appurato che da alcune di esse o da tutte entra ed esce aria. Possiamo verificare che siano montate bene e, in caso contrario, sistemarle, oppure che le guarnizioni di isolamento siano ancora funzionanti e abbastanza nuove. Qualora non fosse così, potremmo risolvere con poco sforzo e poca spesa semplicemente sostituendole. Vedremo che la differenza sarà abissale rispetto a prima. 
  • Sostituzione. Qualora non fosse possibile riparare, oppure sigillare un foro da cui proviene lo spiffero, allora dovremmo procedere con la sostituzione della porta interessata, oppure della finestra. Sarà sicuramente un lavoro più lungo e impegnativo, ma darà i suoi frutti anche in termini di risparmio nei mesi che seguiranno. Non lasciamoci scoraggiare, dunque, e rimbocchiamoci le maniche. E se possiamo, scegliamo di mettere i doppi vetri alle finestre, così la casa sarà ancora più protetta.

Alternative per risolvere il problema

Se non possiamo procedere con una giusta ristrutturazione o semplicemente i punti nevralgici non sono messi così male da farci optare per un intervento drastico, allora potremmo risolvere con qualche accessorio a maggior tutela della temperatura interna. Per cui ci serviremo di tende isolanti per porte e finestre, così da mantenere un maggiore isolamento termico, ma attenzione a non tenerle chiuse durante il giorno, soprattutto se c'è il sole. La luce che penetra in casa, infatti, favorisce un maggior accumulo di calore, in particolare d'inverno e ci aiuterà a contrastare il freddo.

Viceversa possiamo servirci di "salsicce" in stoffa che, messe ai bordi inferiori delle finestre o porte, sono un grande aiuto per bloccare l'aria in eccesso. Altra soluzione ancora, sono gommini che, incollati con estrema facilità nei posti interessati da spifferi, creano uno spessore maggiore che previene l'ingresso di fastidiosa aria fredda. 

Controlliamo, individuiamo e prendiamo provvedimenti per gli spifferi che si intrufolano in casa e ci fanno stare al freddo o al caldo, ma soprattutto che ci fanno spendere molta più energia della necessaria, gravando sulle bollette di fine mese. Non perdiamoci in chiacchiere e andiamo in cerca del problema per risolverlo.

Advertisement