Il tuo materasso è pieno di acari? Vediamo come eliminarli in poche e facili mosse

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

20 Gennaio 2024

Il tuo materasso è pieno di acari? Vediamo come eliminarli in poche e facili mosse
Advertisement

Il materasso è una delle cose che usiamo maggiormente in casa e che, naturalmente, non può essere sostituita tutti i giorni. Sappiamo bene quanto sia importante il costo di un buon materasso, per cui darlo via per acquistarne uno nuovo non è così immediata come scelta. Ecco, allora, che diventa  necessario mantenerlo pulito il più possibile, tutelandolo e facendolo durare a lungo. 

Al di là di macchie e sporco che possono essere legati a fattori specifici, c'è una cosa che "attacca" costantemente le superfici di casa e il materasso in particolare: gli acari.

Advertisement

Di cosa si tratta?

Di cosa si tratta?

Creativo

Avete presente quando, toccando le superfici o mettendovi a letto, vi assale una sensazione di prurito e vorreste strappare via la pelle? Ecco, questa sgradevole percezione potrebbe essere causata proprio dagli acari della polvere che si annidano e creano fastidio. 

Gli acari sono degli esserini minuscoli che si annidano soprattutto sul materasso e nella biancheria perché si nutrono dei nostri residui di pelle ed è proprio in questi posti che possono trovare il loro cibo ideale. Praticamente invisibili al nostro sguardo, gli acari dovrebbero sempre esser eliminati, in modo da non avere disturbi particolari come tosse, prurito e allergie. 

Ma come possiamo fare per eliminarli in maniera definitiva o comunque per tenerli sotto controllo?

Advertisement

Metodi fai da te per eliminare gli acari della polvere

Metodi fai da te per eliminare gli acari della polvere

Dreams/Flickr

La prima cosa da fare per eliminare gli acari dal materasso è liberarlo da lenzuola, coperte, coprimaterasso e tutto ciò che in qualche modo lo riveste. L'aria già è un buon alleato per contrastarli, ma non sono così facili da togliere e serve agire in modo drastico.

  • Cosa favorisce la loro apparizione? A parte i residui di pelle di cui si nutrono, questi esserini sono particolarmente attirati dall'umidità, motivo per cui eliminarne un bel po' dalla nostra camera da letto sarà uno dei primi passi da fare verso il risultato finale. Facciamo in modo, allora, che si accumuli quanta meno umidità possibile, così che non trovino terreno fertile. Lasciamo le finestre aperte, facciamo in modo che la luce del sole e il calore da essa sprigionata entri in camera, quando è possibile, e che "asciughi" l'ambiente e anche il materasso. Se questo non fosse possibile per svariati motivi, usiamo qualche tecnica fai da te per contrastare il fenomeno, oppure provvediamo a comprare un deumidificatore. 
  • Umidità a parte, dobbiamo stare attenti ad aspirare regolarmente il nostro materasso. Eliminare la polvere dalla superfice non fa altro che risucchiare anche gli acari, rimuovendoli dal letto.
  • Per mandar via questi animaletti, possiamo semplicemente cospargere l'intera superficie di bicarbonato di sodio. Possiamo utilizzarlo assoluto oppure in unione con qualche goccia del nostro olio essenziale preferito, così da non pulirlo soltanto, ma anche da profumarlo. Applicarlo è semplice. Cospargiamo il materasso con la polvere e lasciamo agire per almeno 15 minuti. Trascorso il tempo necessario, aspiriamo alla perfezione e passiamo sopra, se vogliamo, un panno pulito e umido, così da eliminare eventuali altri residui. Ma attenzione, poi, a farlo asciugare completamente prima di rimettere le lenzuola. 

Come evitare il fenomeno?

Come evitare il fenomeno?

Needpix

Evitare che si accumulino acari è complicato ma non impossibile. Ci sono materiali, ad esempio, che non li attirano particolarmente, a differenza del tessuto, e possono creare una naturale barriera protettiva. Il lattice è uno di questi, per cui, se siamo in procinto di acquistare un nuovo materasso, possiamo optare per questa tipologia, così da scongiurare anche il problema degli esserini. 

Al contrario il nostro materasso va benissimo, è nuovo e può durare ancora a lungo? Nessun problema, puliamolo come abbiamo appena visto, oppure preveniamo la formazione stando attenti all'umidità, lavando frequentemente le lenzuola, le coperte e anche i cuscini e usando un coprimaterasso a sacco, così che sia chiuso ed esposto di meno all'attacco della polvere e degli acari.

Ricapitoliamo...

Se, dunque, avvertiamo fastidi o abbiamo reazioni allergiche per cui siamo sicuri della presenza degli acari, agiamo in questo modo:

  • Eliminiamo l'umidità. 
  • Aspiriamo e puliamo il materasso. 
  • Laviamo coperte, lenzuola e cuscini. 
  • Foderiamolo con una copertura apposita. 

Se poi vogliamo un intervento più profondo e definitivo, possiamo sempre decidere di rivolgerci a un professionista per una "disinfestazione" accurata. Detto ciò, non possiamo che augurarvi buon riposo sul vostro materasso finalmente libero dagli acari.

Advertisement