Vetri puliti e senza aloni: 3 errori da evitare e 5 prodotti naturali efficaci da provare

Laura Ossola image
di Laura Ossola

31 Gennaio 2024

Vetri puliti e senza aloni: 3 errori da evitare e 5 prodotti naturali efficaci da provare
Advertisement

Una casa con delle grandi finestre sarà senza ombra di dubbio molto luminosa e ariosa, ma presenta un inconveniente non trascurabile: la pulizia dei vetri. Affinché la preziosa luce naturale possa raggiungere le nostre stanze, infatti, occorre che i vetri siano sempre sufficientemente puliti per farla filtrare ed è necessario occuparsi della loro regolare pulizia per evitare che si accumulino troppa polvere, sporcizia e residui di acqua piovana.

Per la pulizia dei vetri ci si affida solitamente a detergenti chimici commerciali, spesso molto costosi, che tuttavia non garantiscono un risultato impeccabile. Il problema principale in questo caso è la possibile permanenza di aloni sui nostri vetri, che inevitabilmente vanificano ogni nostra fatica facendo sembrare le superfici ancora sporche nonostante la pulizia appena conclusa. 

Sono diversi gli errori che possono condurci a lasciare questi antiestetici aloni sui nostri vetri, così come diversi sono i rimedi naturali capaci di aiutarci in questo compito senza necessariamente ricorrere a costosi e potenzialmente dannosi prodotti di sintesi.

Vi suggeriamo di seguito 3 errori da evitare e 5 detergenti naturali da provare per la pulizia senza aloni dei vostri vetri.

Advertisement

I 3 comuni errori da evitare nella pulizia dei vetri

I 3 comuni errori da evitare nella pulizia dei vetri

FreePik

Ci sono 3 errori che tutti quanti prima o poi abbiamo commesso nella pulizia dei nostri vetri, che possono aver determinato la comparsa degli antiestetici aloni:

  • il momento sbagliato: sembra incredibile, eppure anche per la pulizia dei vetri esistono momenti giusti e sbagliati e dipendono essenzialmente dalla posizione della vostra finestra e dalle condizioni climatiche. Se sembra intuitivo il motivo per cui sarebbe bene evitare di lavare i vetri con la pioggia, forse non tutti sono al corrente della necessità di evitare anche il sole. Il riscaldamento del vetro ad opera dei suoi raggi, infatti, comporta un'accelerazione dell'asciugatura, che ci impedisce di rimuovere adeguatamente acqua e residui di detergente portando così alla comparsa degli aloni;
  • i detergenti sbagliati: utilizzare acqua troppo fredda potrebbe comportare una difficoltà nella miscelazione con i detersivi, oltre ad avere un potere sgrassante minore dell'acqua calda. I detersivi devono essere inoltre scelti accuratamente in modo che la loro formulazione sia adatta alle superfici che dovremo trattare e sempre diluiti in acqua al fine di evitarne un uso eccessivo che lascerebbe degli aloni.
  • gli strumenti sbagliati: anche gli strumenti che utilizziamo per la pulizia, infine, sono fondamentali; evitiamo spugnette e panni abrasivi, che potrebbero graffiare le superfici, ma anche carta da cucina, tovaglioli di carta e più in generale tutti i tessuti che possono lasciare dei pelucchi.

Advertisement

I 5 rimedi naturali per la pulizia dei vetri senza aloni

I 5 rimedi naturali per la pulizia dei vetri senza aloni

Aqua Mechanical/Flickr

Anche in questo compito domestico la nostra dispensa accorre in nostro aiuto per garantirci risultati ottimali nel rispetto dell'ambiente e del nostro portafoglio:

  • acido citrico: perfetto soprattutto per eliminare le macchie di acqua e di calcare, potete utilizzarlo diluendone 100 grammi in 1 litro d'acqua e spruzzandolo sulla superficie, strofinando preferibilmente con la carta di un giornale;
  • acqua e sapone: uno dei rimedi più semplici ma ancora più efficaci, preparatelo diluendo un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido in 1 litro d'acqua calda; strofinatelo sulla superficie poi sciacquate per rimuovere tutti i residui di sapone;
  • alcool: valida e più sicura alternativa dell'ammoniaca, può essere usato anche per la pulizia degli specchi e deve essere sempre diluito in acqua. La soluzione ideale è composta da 500 ml di acqua, 250 ml di aceto e 250 ml di alcool;
  • acqua e aceto: disinfettante e antibatterica, questa miscela si prepara diluendo 200 ml di aceto bianco in 500 ml di acqua e spruzzando direttamente sulla superficie;
  • patata cruda: perfetta per rendere i vostri vetri brillanti, non dovrete fare altro che tagliarne una fetta o un pezzo e strofinarlo sulla superficie da pulire, quindi risciacquare accuratamente con acqua tiepida e asciugare preferibilmente con carta di giornale. 

E voi, come vi occupate solitamente della pulizia dei vostri vetri?

Advertisement