Accendere le candele è davvero sicuro per la nostra salute? Il parere degli esperti

Laura Ossola image
di Laura Ossola

02 Febbraio 2024

Accendere le candele è davvero sicuro per la nostra salute? Il parere degli esperti
Advertisement

Sono molti i motivi per cui accendiamo una candela in casa: per spargere il suo gradevole profumo nell'ambiente, per creare atmosfera o semplicemente per per farci compagnia e aiutarci a rilassarci durante i nostri pomeriggi o le nostre serate casalinghe. L'accensione delle candele comporta tuttavia una serie di inconvenienti che potrebbero farci facilmente desistere dal nostro intento: stoppino troppo lungo o troppo corto, fastidioso odore di fumo dopo lo spegnimento, talvolta perfino mentre la candela è accesa.

A queste problematiche si aggiunge inevitabilmente anche il dubbio che le candele possano avere delle conseguenze negative sul nostro stato di benessere, come è stato recentemente suggerito sul web. Ma le candele sono davvero così pericolose come si pensa? E soprattutto, perché si pensa che sia così? E infine, è possibile che un uso consapevole delle candele possa assicurarci un loro utilizzo in piena sicurezza? Lo scopriremo più avanti.

Advertisement

Le candele profumate sono davvero nocive per il nostro benessere?

Le candele profumate sono davvero nocive per il nostro benessere?

Peter Becker/Flickr

Le candele profumate sono senza dubbio uno dei protagonisti dell'inquinamento indoor a causa dei prodotti derivanti dalla loro combustione, in particolare composti organici volatili come il toluene e la fuliggine, una miscela di carbonio, aerosol e sostanze simili al catrame che si libera soprattutto quando la fiamma è instabile o viene spenta

Per quanto riguarda le sostanze aromatiche, invece, occorre distinguere tra composti sintetici e naturali: senza dubbio le seconde sono quelle che possono avere degli effetti negativi qualora abbiate una forma di allergia. Innegabilmente dunque la combustione delle candele comporta un peggioramento della qualità dell'aria nelle nostre stanze, tuttavia la quantità di queste sostanze che viene dispersa nell'aria non risulta nociva per il nostro benessere, a meno che non si brucino centinaia di candele per ore in un ambiente piccolo e senza ventilazione.

Advertisement

Come ridurre l'inquinamento indoor dovuto alle candele

Come ridurre l'inquinamento indoor dovuto alle candele

Freepik

Se non volete rinunciare all'atmosfera delle candele desiderate ridurre il loro impatto sulla qualità dell'aria delle vostre stanze, ci sono diversi accorgimenti che potete adottare mentre le utilizzate:

  • limitate il numero di candele accese contemporaneamente nella stessa stanza;
  • assicuratevi che le stanze siano ben ventilate durante l'uso delle candele;
  • quando le acquistate, preferite candele senza fragranze né coloranti e  la cui cera sia preferibilmente raffinata e pura;
  • uno stoppino più corto comporterà una minore quantità di detriti  da bruciare e di conseguenza anche una riduzione del fumo e della fuliggine;
  • assicuratevi che il contenitore in cui le bruciate non superi l'altezza dello stoppino per favorire la dispersione dei composti volatili.

Candele profumate fai da te

Candele profumate fai da te

Pexels

E se invece voleste provare a realizzare con il fai da te le vostre candele profumate? Perché siano sicure e affidabili, potete procedere come segue:

  • procuratevi dei vasetti di vetro, della cera naturale, stoppini e oli essenziali a piacere, facendo attenzione a non scegliere quelli allergizzanti;
  • sciogliete completamente la cera a bagnomaria a fuoco molto lento, aggiungendo poi l'olio essenziale prescelto mescolando accuratamente;
  • inserite lo stoppino nel barattolo di vetro mantenendolo verticale e versate nel barattolo la miscela di cera e olio essenziale, fissando lo stoppino superiormente;
  • attendete che la cera si asciughi completamente prima di utilizzare la vostra candela. 

Continuate pure a usare le vostre candele, insomma, ma rispettando le regole per la loro corretta combustione!

Advertisement