Via per sempre le incrostazioni dal WC con i semplici ed economici rimedi casalinghi

Laura Ossola image
di Laura Ossola

05 Febbraio 2024

Via per sempre le incrostazioni dal WC con i semplici ed economici rimedi casalinghi
Advertisement

Tra le pulizie domestiche che dobbiamo affrontare quotidianamente quella del WC è forse la più frequente e la più importante. Questo sanitario è infatti il più soggetto all'accumulo di sporcizia e alla proliferazione di germi, muffe e batteri, che possono aderire ai residui di calcare lasciati dall'acqua dello sciacquone e proliferare indisturbati all'interno della tazza. 

Una semplice pulizia non è spesso sufficiente a rimuovere queste incrostazioni, che a lungo andare possono ingiallire e opacizzare la superficie di ceramica, rendendola esteticamente sgradevole ma anche e soprattutto igienicamente inadatta a svolgere la sua funzione. 

Come fare allora per rimediare? Molti di noi ricorrono all'uso di molti detergenti chimici aggressivi, spesso mischiandoli tra loro e correndo dei rischi sia per la propria salute che per l'integrità del WC stesso. 

In realtà non è necessario andare a cercare così lontano: la soluzione a questo problema si trova infatti proprio nelle nostre dispense, basta solo sapere come utilizzarla.

Advertisement

Con che frequenza pulire il WC

Con che frequenza pulire il WC

Marco Verch/Flickr

Innanzi tutto è importante conoscere la corretta frequenza di lavaggio e igienizzazione del vostro WC affinché si mantenga sempre pulito e igienizzato a dovere:

  • a ogni utilizzo: rimuovete ogni residuo servendovi anche dello scopino per eliminare eventuali incrostazioni recenti;
  • quotidianamente: procedete a una rapida pulizia di tutto il bagno, compreso il WC, utilizzando un detergente ecologico igienizzante oppure un rimedio naturale. I più indicati in questo caso sono aceto bianco e acido citrico, che possono essere inseriti in un flacone spray e nebulizzati velocemente sulle superfici da pulire; qualora in casa ci fosse qualche malato o convalescente, preferite l'acqua ossigenata, che è in grado di eliminare con maggiore efficacia virus e batteri;
  • settimanalmente: dedicatevi almeno una volta alla settimana alla pulizia approfondita del vostro WC, ricorrendo a uno dei rimedi che vi indichiamo nel paragrafo seguente per ottenere una perfetta pulizia e igienizzazione.

Advertisement

Come effettuare la pulizia profonda del WC

Come effettuare la pulizia profonda del WC

AHBakingSoda/YouTube

Sono diversi i rimedi naturali che possono aiutarvi nella completa igienizzazione del WC direttamente dalla vostra dispensa:

  • acido citrico contro le incrostazioni: l'acido citrico, un acido debole naturalmente contenuto negli agrumi e in particolare nel limone, è un rimedio perfetto per eliminare le incrostazioni di calcare; il suo effetto può essere potenziato dall'aggiunta di oli essenziali con azione antibatterica, come quello di limone o di tea tree. Preparate una miscela con 5 cucchiai di acido citrico in 1 litro di acqua calda, aggiungete 10 gocce dell'olio essenziale prescelto e spruzzatela nel WC; lasciate agire anche per l'intera notte prima di tirare lo sciacquone;
  • bicarbonato per sbiancare: se il vostro WC è ingiallito dalle incrostazioni, il rimedio giusto è il bicarbonato che con il suo potere sbiancante riuscirà a farlo tornare candido. Per un'azione igienizzante aggiungete anche una uguale quantità di sale fino oppure 10 gocce di olio essenziale antibatterico. Cospargete all'interno della tazza del WC e lasciate agire anche l'intera notte prima di tirare lo sciacquone;
  • acqua ossigenata: un rimedio molto efficace soprattutto se in casa ci sono persone malate o convalescenti, deve essere utilizzata a 10 o 12 volumi e versata direttamente all'interno del vostro WC spargendo accuratamente con lo scopino per raggiungere tutta la superficie. Lasciate agire 30 minuti prima di tirare lo sciacquone.

Quale di questi rimedi preferite per l'igienizzazione del vostro WC?

Advertisement