Materasso per bambini: come eliminare germi e batteri senza usare la lavatrice?

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

06 Febbraio 2024

Materasso per bambini: come eliminare germi e batteri senza usare la lavatrice?
Advertisement

La salute dei nostri bambini è molto importante, e può essere curata in tantissimi modi. Uno di questi è l'igiene non solo di loro stessi, ma anche delle cose che utilizzano quotidianamente. Qual è, ad esempio, la cosa che fanno di più quando sono appena nati? Verrebbe da dire giocare, ed è vero, ma i piccolini dormono anche tanto - almeno si spera che lo facciano - per cui una corretta pulizia del lettino è fondamentale per il loro benessere.

Ma il materasso per i lettini piccoli non sempre può essere messo in lavatrice, per cui lavarlo potrebbe risultare complicato. Non lo è affatto, basta seguire qualche semplice suggerimento.

Advertisement

Perché si sporcano e con quanta frequenza pulirli?

Perché si sporcano e con quanta frequenza pulirli?

Rawpixel

Sappiamo bene che i bimbi, soprattutto quando sono molto piccoli, non prestano attenzione a cosa si sporca o meno. I motivi per cui accadono questi inconvenienti sono tanti, e non è un caso sporadico che sia il lettino sul quale dormono o si siedono ad avere la peggio. Giochi, cibo, saliva, capelli, pelle e molto altro ancora contribuiscono in maniera diversa all'accumulo di sporcizia sui vestiti e anche sul materasso. Diventa necessario pulirlo costantemente. 

L'ideale per non favorire un eccessivo accumulo di germi e batteri sarebbe quello di lavarlo almeno una volta al mese - anche di più all'occorrenza - ma senza metterlo in lavatrice. Del resto è un oggetto abbastanza ingombrante, per cui non è detto che possa entrarci. Come facciamo a mano?

Advertisement

Lavaggio del materasso a mano

Lavaggio del materasso a mano

Marco Verch/Flickr

Lavarlo è semplice e i passaggi davvero pochi.

  • Lenzuola. Liberiamo il materasso da coperte e lenzuola che andremo ovviamente a lavare. Questa è una pratica che va ripetuta molto spesso non solo perché sono il materiale con cui i bimbi vengono in contatto, ma anche perché favoriscono una maggiore pulizia del materasso stesso.
  • Aspirare. Fatto questo, procediamo a eliminare residui di ogni tipo, polvere e capelli compresi, aspirando a fondo la superficie. 
  • Macchie. A questo punto individuiamo le macchie più forti e andiamo a pretrattarle. Potremmo farlo servendoci di una spazzolina e di un detergente appositamente pensato per questo tipo di materasso, in modo che non sia aggressivo, né che crei problemi al piccolo. Per alcune macchie più resistenti potrebbe essere necessario attendere qualche minuto in più prima di andare alla fase successiva. Valutiamo di caso in caso.
  • Lavaggio. Siamo arrivati al lavaggio vero e proprio, per cui ci serviremo di una spazzola o di un panno. Inumidiamoli in acqua tiepida mista a un detergente delicato - anche il detersivo per piatti può andare bene in mancanza di altro - e poi lo passiamoli sull'intera superficie. 
  • Asciugatura. A lavaggio ultimato, strizziamo il più possibile l'acqua in eccesso, magari servendoci di panni per tamponare, e lasciamo il materasso all'aria aperta. È sempre il metodo migliore per una buona asciugatura.

Trascorso il tempo necessario, il materasso sarò pulito e disinfettato e pronto per accogliere il nostro bambino, sempre dopo aver rimesso biancheria e coperte.

Facile e veloce

Facile e veloce

Rawpixel

Non serve avere una lavatrice enorme per lavare questo oggetto ingombrante, ma basta seguire questi semplici passaggi per mantenerlo sempre igienizzato, evitando il proliferare di sporco, batteri e muffe, e anche di cattivi odori. 

Facciamo sempre attenzione a usare prodotti delicati e a eliminarli completamente prima di mettere a letto i nostri pargoli.

Advertisement