Muffa in bagno? Evitatela con questi accorgimenti utili da adottare dopo ogni doccia

Laura Ossola image
di Laura Ossola

08 Febbraio 2024

Muffa in bagno? Evitatela con questi accorgimenti utili da adottare dopo ogni doccia
Advertisement

L'ambiente caldo e umido dei nostri bagni è incredibilmente favorevole per la proliferazione di muffe sulle superfici, un inconveniente spesso frequente e potenzialmente dannoso per il nostro benessere. Per evitare questi disagi occorre agire tempestivamente per la sua eliminazione, anche se la situazione ideale sarebbe la sua prevenzione al fine di non dover correre ai ripari.

La principale causa dello sviluppo di muffa all'interno del nostro bagno è la doccia, un'abitudine dalla frequenza quotidiana che comporta un notevole accumulo di vapore acqueo nel nostro bagno e che, se non adottiamo le corrette abitudini, può portare rapidamente a inconvenienti fastidiosi e difficili da risolvere. 

Ci sono degli accorgimenti che possiamo adottare dopo ogni doccia per evitare la formazione della muffa nei nostri bagni risparmiandoci così molti disagi e fatiche, ve li elenchiamo di seguito.

Advertisement

Pulizia delle superfici

Pulizia delle superfici

Pexels

Preparate una miscela antimuffa fai da te da utilizzare dopo ogni doccia per assicurarvi la prevenzione della muffa: miscelate una parte di acqua ossigenata con 2 parti di acqua demineralizzata in un flacone spray e spruzzatela su tutte le superfici della vostra doccia quando avete finito di utilizzarla. Lasciarla agire qualche minuto prima di risciacquare con abbondante acqua tiepida. Tenete la miscela sempre a portata di mano nella vostra doccia perché sia sempre pronta all'uso.

Un'altra abitudine importante è la completa asciugatura di tutte le superfici della vostra doccia: utilizzate un tergivetro per la pulizia di vetri, specchi e piastrelle e passate tutte le superfici con un panno asciutto e pulito, ricordandovi anche dei pavimenti. Asciugate anche tappeti, asciugamani e accappatoi esponendoli preferibilmente all'aria in modo da evitare che l'umidità permanga troppo a lungo tra le fibre favorendo la proliferazione di muffa.

Advertisement

Ventilazione

Ventilazione

Nuorese 95/Wikimedia Commons

Un altro accorgimento che dovreste adottare a ogni doccia è la ventilazione del vostro locale, aprendo le finestre anche in inverno quando possibile per sostituire l'aria satura di umidità con aria fresca oppure accendendo un termoventilatore; in questo secondo caso accendete l'apparecchio mezz'ora prima della doccia perché rimuova l'umidità dall'aria del vostro bagno e lasciatelo acceso fino a tutta la mezz'ora successiva alla doccia, in modo da evitare un eccessivo accumulo di umidità.

Deumidificatore

Deumidificatore

HS You/Flickr

Valutate infine anche l'uso di un deumidificatore, soprattutto se il vostro bagno è privo di finestre, per aiutare la ventola a rimuovere l'eccesso di umidità. Potete anche preparare un deumidificatore fai da te posizionando delle ciotole con sale grosso negli angoli del vostro bagno che assorba l'eccesso di umidità generato dalla doccia. Controllate regolarmente la vaschetta del vostro deumidificatore perché si mantenga sempre efficiente e, qualora scegliate una soluzione fai da te, sostituite il sale ogni 2-3 giorni.

Adottate queste abitudini dopo ogni doccia e la muffa sarà solo un brutto ricordo per il vostro bagno.

Advertisement