Pulire le fughe e poi dimenticarsene: 4 metodi per un risultato sempre perfetto

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

24 Febbraio 2024

Pulire le fughe e poi dimenticarsene: 4 metodi per un risultato sempre perfetto
Advertisement

Pavimenti e pareti rivestiti di piastrelle: se ci pensiamo, sono tante le superfici di casa dove le fughe tra una mattonella e l'altra sembrano sempre diventare nere e sporche in un attimo. Il traffico quotidiano a terra, la polvere, i prodotti stessi che usiamo per pulire, e magari umidità che fa crescere muffa, sono tutti fattori che ci costringono a una pulizia periodica, di quelle davvero fastidiose.

Per pulire bene, infatti, c'è sempre da perderci un po' di tempo, ma siamo certi di non poter ridurre la durata di queste sessioni di pulizia? E magari anche diradarle di più? Ci sono metodi che ci aiutano in tal senso, e vale la pena conoscerli!

Advertisement

Pulire le fughe in casa più in fretta e senza troppa fatica

Pulire le fughe in casa più in fretta e senza troppa fatica

Creativo

Se da una parte è abbastanza vero che è impossibile eliminare del tutto il lavoro certosino del pulire le fughe una ad una con spazzolini e attrezzi appositi, è però certo che questi passaggi possono essere decisamente più rapidi e farci faticare di meno se usiamo i metodi adatti.

Bisogna infatti assicurarci di sollevare lo sporco, a volte abbastanza ostinato, sgrassando in modo che poi la rimozione sia veloce. Per aiutarci in tal senso, possiamo usare dei prodotti fai-da-te:

  • Una soluzione di aceto e acqua: mescolatene in parti uguali dentro a un flacone spray, spruzzate lungo le fughe, lasciate agire per un quarto d'ora e poi vedrete che lo sporco si sarà sciolto e potrete strofinarlo via e rimuoverlo molto più velocemente.
  • Una crema a base di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata: mescolate due cucchiai di bicarbonato e quattro di acqua ossigenata in modo da creare una crema abbastanza liquida. Versate lungo le fughe e lasciate agire 10-15 minuti, per poi strofinare via lo sporco e risciacquare tutto.
  • Un prodotto a base di aceto, acqua, detersivo per piatti e sale da cucina: mescolate insieme un bicchiere di aceto, uno di acqua, 8 cucchiai di sale e un cucchiaio di detersivo per piatti. Applicate il prodotto sulle fughe e cominciate a strofinare dopo 10 minuti. Risciacquate per bene per portar via tutto.

Advertisement

Rimandare le prossime pulizie delle fughe: basta una candela

Rimandare le prossime pulizie delle fughe: basta una candela

Rawpixel

L'altro modo in cui possiamo aiutarci nella pulizia delle fughe è evitare di doverla fare troppo spesso, e qui vengono in aiuto le candele di cera. Così, se ne avete di semplici a casa, spezzate, o anche rimasugli di quelle classiche, cilindriche, conservatele: sono utilissime per questo piccolo trucco casalingo.

Tutto ciò che si deve fare, infatti, è strofinare la cera della candela (spenta, non serve che sia quella calda che cola) sulle fughe. Funziona addirittura un po' come una gomma da cancellare, se c'è poco sporco: l'azione meccanica lo stacca dalla superficie, o lo "impasta" alla cera. Quindi ci aiuta anche a pulire quando si tratta di semplice manutenzione. 

Inoltre, lo strato di certa che rimane su ogni fuga diventa una protezione che ritarda la formazione di nuovo sporco, così che passerà molto più tempo prima di notare che le fughe delle nostre pareti e dei pavimenti hanno bisogno di una nuova pulizia a fondo!

Advertisement