4 trucchi intramontabili per mantenere l'armadio sempre pulito, ordinato e profumato

Isabella Ripoli image
di Isabella Ripoli

27 Febbraio 2024

4 trucchi intramontabili per mantenere l'armadio sempre pulito, ordinato e profumato
Advertisement

Vi facciamo una domanda: vi siete mai trovati nella situazione di aprire l'armadio e voler solo scappare per il disordine in cui si presentava? Non mentite, sappiamo che può capitare! Questo mobile, a volte, si trasforma, sembra vivere e animarsi di nascosto per rendere la nostra esistenza difficile. Trovare un capo quando ci serve è un'impresa titanica, le cose vanno in giro da sole e non sappiamo dove cercare quello a cui tenevamo tanto, ma che sembra essersi volatilizzato. 

Ma fermi tutti! Ci sono 4 modi semplici e immediati per dare al nostro "antro oscuro" un aspetto decente e ordinato. Quali sono? Scopriamoli!

Advertisement

Primo passo: svuotiamo e puliamo

Primo passo: svuotiamo e puliamo

Emily May/Flickr

Non capiamo nulla quando apriamo l'armadio per vestirci? È arrivato il momento di svuotarlo completamente per rimettere un po' d'ordine. Tiriamo fuori tutti i vestiti, riversiamoli sul letto e lasciamoli per qualche istante in attesa. 

Quando il mobile sarà libero da qualsiasi cosa - controlliamo gli angoli più remoti perché gli oggetti sanno nascondersi bene - mettiamoci all'opera per fare una bella pulizia. Aspiriamo, spolveriamo, disinfettiamo, laviamo e lasciamo asciugare perfettamente in modo che l'umidità non vada ad intaccare i nostri abiti. Nel frattempo, voltiamoci e iniziamo la nostra lotta contro quella montagna non meglio definita di stoffa. 

Che ci facciamo?

Advertisement

Secondo passo: selezioniamo i capi

Secondo passo: selezioniamo i capi

ASR Design Studio/Pexels

Non possiamo accumulare come se l'armadio fosse uno spazio infinito in cui le cose entrano senza freni. No! Dobbiamo passare al setaccio i nostri indumenti, facendo una selezione in base al loto stato, a quanto li usiamo, alla taglia - magari siamo dimagriti e non possiamo più metterli... ops! - e soprattutto per fare spazio. 

Eliminiamo, allora, quelle maglie che proprio non useremo più, i pantaloni scoloriti, top, bermuda, felpe e molto altro; cose che stanno lì solo per prendere polvere e spazio. Doniamoli, invece, oppure, se le condizioni non sono più buone, ricicliamoli. Fatto questo, non sarà necessario correre a ricomprare le cose, ma lasciamo pure che il nostro armadio abbia qualche angolino libero.

Bene, abbiamo selezionato ed eliminato, che facciamo?

Terzo passo: divisione per tipologia e colore

Terzo passo: divisione per tipologia e colore

Max Rahubovskiy/Pexels

Iniziamo ad essere un po' schematici e a dividere i capi per tipologia - pantaloni, camicie, maglie - e le tipologie per colore. A cosa serve essere così precisi? A mantenere un ordine maggiore e a ritrovare prima le cose quando ci servono. 

Spendere un po' di tempo per farlo, significherà guadagnarne altro nei mesi a seguire non solo quando ci vestiremo, ma anche quando andremo a rifare le pulizie dell'armadio - se pensavate, infatti, che bastava una sola volta, vi stavate sbagliando e di grosso perché le pulizie devono essere ripetute ciclicamente.

I nostri capi, a questo punto, sono perfettamente piegati, sistemati, ordinati e non aspettano altro che rientrare in un mobile pulito e profumato.

Quarto passo: ordiniamo con schematicità

Iniziamo, allora, a rimettere le cose a posto, mantenendo l'ordine creato, così da rendere facilmente fruibile ogni scomparto e ogni cassetto. Creiamo lo spazio per l'intimo, quello per i pantaloni, per i cappotti e così via, finché ogni indumento - e anche le calzature - sarà finalmente al proprio posto. Terminato questo passaggio, facciamo qualche passo indietro e ammiriamo la nostra spettacolare opera. 

Ammettiamolo: siamo quasi commossi nel vedere l'armadio in uno stato mai visto prima, o forse solo quando l'avevamo appena acquistato. Ma non entusiasmiamoci troppo, perché se non avremo cura di mantenerlo nel tempo, questo meraviglioso ordine sparirà, lasciando di nuovo spazio al caos. Siamo attenti che non accada e costanti nel rimettere ordine giorno dopo giorno e nel buttare ciò che è ormai consumato o inutilizzato. 

Non ci resta che correre in camera e iniziare la nostra opera rivoluzionaria!

Advertisement