3 prodotti per pulire casa di cui non hai bisogno: puoi sostituirli con i rimedi fai-da-te

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

12 Maggio 2024

Advertisement

Avere il prodotto già pronto e preparato da usare su una superficie specifica è innegabilmente una grande comodità. Vale la pena ricordare, però, che ci sono detersivi specifici che possiamo tranquillamente sostituire con una miscela di altri ingredienti multiuso, quindi rimedi naturali che possiamo preparare facilmente e velocemente in casa. Non si perde troppo tempo, ma ci aiuta a fare economia perché finiamo per fare scorta di pochi ingredienti che servono in tante occasioni diverse.

Advertisement

Pulizia del WC

Una persona pulisce un WC con scopino e detersivo specifico

Karolina Grabowska/Pexels

Nel caso della pulizia regolare del nostro WC, possiamo rivolgerci a due ingredienti:

  • Il bicarbonato di sodio, che basta mescolare a un po' di acqua per farne una crema, stenderlo sulle macchie evidenti, lasciar agire e strofinare via, allargandoci su tutta la superficie. Possiamo anche aggiungere un paio di gocce di un olio essenziale (menta piperita, tea tree, lavanda, agrumi) per profumare piacevolmente.
  • Un detersivo multiuso: gli sgrassanti igienizzanti che si usano un po' ovunque, anche senza candeggina in realtà, funzionano benissimo per la pulizia regolare del WC.
  • detersivi a base di acido ossalico. Ci sono  versioni compatte, in polvere o liquide a seconda dei brand. Spesso sono commercializzati come anti-ruggine o smacchiatori che si usano persino su legno e marmo, e vanno alla grande anche sulla ceramica dei sanitari come il WC. Efficaci nel rimuovere calcare e ruggine, sono comunque delicati, persino più dell'acqua ossigenata! E possiamo usarli in una varietà di situazioni in casa.

Advertisement

Pulizia del forno

Una donna lava l'interno di un forno da cucina

Liliana Drew/Pexels

Ci sono forni moderni che hanno una comodissima funzione autopulente, che incenerisce lo sporco rendendone semplicissima la rimozione. Ma anche senza questa funzione, non è detto che l'unico modo per togliere le incrostazioni di cibo sia con i prodotti specifici. 

Tornano utilissimi, infatti, i cari vecchi bicarbonato di sodio e aceto bianco. Si crea una pasta di acqua e bicarbonato da stendere sulle parete, facendola aderire bene sulle incrostazioni, si aspetta mezz'ora o anche un'ora, e poi si spruzza dell'aceto su tutto, attendendo che finisca la reazione tra i due e poi si strofina via tutto lo sporco con una spugnetta o panno bagnati.

Per ammorbidire ancora prima lo sporco quando è davvero tanto, possiamo lasciare dentro al forno una ciotolina con aceto e acqua in parti uguali, oppure con succo di limone: si scalda il forno a 100° con la ciotolina al suo interno, lasciando acceso per 5-10 minuti dopo che è arrivato a temperatura, e poi si spegne il forno senza aprire lo sportello. Dopo mezz'ora o un'ora, possiamo aprire e il vapore prodotto da quegli ingredienti ha già iniziato a squagliare e ammorbidire lo sporco, permettendoci di procedere con la pulizia già indicata.

Pulizia dei vetri

Una mano con guanto di gomma che pulisce una superficie di vetro con un panno

Polina Tankilevitch/Pexels

Dagli specchi alle finestre, al box doccia: oltre ai detersivi specifici a base di alcol, possiamo usare un semplice mix di acqua e aceto bianco in parti uguali dentro a un flacone spray. L'utilizzo sarà equivalente a quello del prodotto specifico, ma poi quello stesso flacone servirà per una pulizia ordinaria di qualsiasi superficie di casa su cui possiamo usare l'aceto, quindi anche lavandini della cucina, del bagno, ripiani di lavoro, superfici di metallo e così via.

Advertisement