Il trucco semplice e fai-da-te per coltivare lo zenzero a casa, anche in pochissimo spazio - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Il trucco semplice e fai-da-te per coltivare…
Il metodo passo dopo passo per creare porta candele con fotografie: un'ottima idea per decorare con i nostri ricordi Il modo geniale per pulire bottiglie strette e decanter usando una semplice calamita

Il trucco semplice e fai-da-te per coltivare lo zenzero a casa, anche in pochissimo spazio

Advertisement

Consumare cibi che abbiamo coltivato noi stessi dà un gusto in più a qualsiasi piatto: c'è grande soddisfazione nel veder premiata la costanza necessaria per far crescere frutti e ortaggi... o anche una spezia come lo zenzero! Prendersi cura di questa radice in realtà è semplicissimo, e non è necessario avere a disposizione un orto o un ampio balcone. Servirà solamente un vaso, da posizionare nei pressi di una finestra dalla quale entri sufficiente luce.

Per iniziare vi servirà dunque qualche radice di zenzero, di quelle fresche che usiamo in cucina e che si possono acquistare facilmente al supermercato, un bicchiere ampio, un vaso e del terriccio.

1.Riempite un bicchiere di acqua e immergeteci le radici per 4 ore

2. Rimuovete le radici dal bicchiere, asciugate l'acqua in eccesso con un panno e inseritele in una busta di plastica chiusa per una settimana: vedrete che germoglieranno in questo ambiente umido

Advertisement

3. Dopo una settimana, quando le radici avranno i primi germogli, sistematele nel vaso riempito di terriccio

Attenzione: nel vaso deve esserci un buon drenaggio per evitare ristagni di acqua, e in questo senso potrebbe aiutarvi mescolare alla terra una manciata o due di sabbia.

4. Anche il vaso in cui pianterete le radici deve garantire il drenaggio: praticate o allargate i fori sul fondo se vi sembrano troppo piccoli. Innaffiate quando vedete che il terreno si è asciugato

Dovete garantire una costante umidità ma mai esagerare con l'acqua: rischiereste di far marcire le radici. Il metodo migliore per capire se il terreno è davvero asciutto in profondità e non solo in superficie è infilarci un dito.

5. Attendete almeno tre settimane e vedrete che dalla radice sarò cresciuto un lungo germoglio, e gli altri che si erano formati col tempo diventeranno grandi abbastanza come la radice di partenza

Se volete seguire tutti i passi del procedimento in dettaglio, consultate questo video.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie