Il metodo semplicissimo per realizzare stoppini per candele con le vostre mani

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

20 Gennaio 2021

Il metodo semplicissimo per realizzare stoppini per candele con le vostre mani
Advertisement

Creare candele a mano è un'attività piacevole, che per qualcuno diventa un vero e proprio hobby. Anche per chi però si trova a provarci per la prima volta, magari per riutilizzare i rimasugli di tante candele accumulati in casa e farne qualcosa di creativo e personalizzato, può essere un passatempo diverso dal solito.

Per realizzare una candela, anche se abbiamo la cera e tutti gli ingredienti per personalizzare il nostro lavoro, non possiamo prescindere dallo stoppino. In commercio se ne trovano tanti e a prezzi contenuti, ma se per caso avessimo urgenza di usarne uno o semplicemente voglia di crearne uno a mano, possiamo farlo semplicemente. Tutto ciò che serve è:

  • Cotone: vanno bene rimasugli di gomitoli, purché sia cotone al 100%. È preferibile però usare cotone che non sia stato tinto. Vanno bene quindi i gomitoli di spago da cucina o anche cotone per lavorare in macramè.
  • Forbici
  • Cera
  • Pinzette
  • Carta stagnola (opzionale)

Con questi materiali siete già pronti a partire, ma se volete cimentarvi con un lavoro ancora più rifinito, userete anche

  • 2 cucchiai di sale  
  • 4 cucchiai di acido borico

Advertisement

Preparare i pezzi di cotone

Preparare i pezzi di cotone

Pixabay

Tagliate il filo di cotone: la lunghezza dipende da quanto sarà alta la candela che dovete creare, quindi scegliete prima lo stampo adatto, e tagliate un segmento che sia più lungo di circa 7cm.

Se poi la candela sarà anche molto larga, oltre che lunga, vi servirà uno stoppino più spesso, quindi dovrete intrecciare insieme due o tre pezzi di cotone della stessa lunghezza, ovvero una misura pari all'altezza della candela più altri 10 cm.

Advertisement

Passaggio opzionale: inamidare il cotone

Passaggio opzionale: inamidare il cotone

Pinterest

Se andate di fretta e non avete acido borico, potete evitare questo passaggio, che serve per rendere più duri e duraturi gli stoppini.

In una tazza (o contenitore abbastanza grande da contenere tutti gli stoppini versate acqua calda, aggiungete acido borico e sale, mescolateli per farli sciogliere e poi immergete gli stoppini, lasciandoli in ammollo per 24 ore.

Poi appendeteli in modo che possano asciugarsi del tutto, spiombando (in modo che rimangano dritti). Ci possono volere anche 48 ore.

Sciogliete la cera e immergete gli stoppini

Sciogliete la cera e immergete gli stoppini

instructables.com

Lavoratene pochi per volta, in modo che si imbevano per bene (circa un minuto ciascuno) di cera. Girateli con pinzette per coprire ogni parte di cera, e poi sempre con quelle prelevateli e fateli di nuovo asciugare in modo che rimangano ben dritti.

Se volete un risultato perfetto, quando sono asciutti e induriti potete anche ripetere questo passo diverse volte.

A questo punto gli stoppini sono già pronti, ma se voleste per caso dotarli di una base, potete usare quelle da acquistare oppure fabbricarla con pezzetti di carta stagnola.

Advertisement