Terrario fai da te: scopri come trasformare un barattolo di vetro in un delizioso giardino in miniatura - Creativo.media
x
Terrario fai da te: scopri come trasformare…
Girovita più snello e addome più tonico: puoi riuscirci con dei esercizi semplici 12 incantevoli ispirazioni per sfruttare gli oggetti di metallo e arredare la casa con gusto rustico

Terrario fai da te: scopri come trasformare un barattolo di vetro in un delizioso giardino in miniatura

27 Giugno 2022 • di Laura De Rosa
2.062
Advertisement

Se ami il verde, i terrari fai da te potrebbero fare proprio al caso tuo. Si tratta di deliziosi giardini in miniatura che ti consentono di portare fiori e piante tra le pareti domestiche, senza occupare troppo spazio. Un elemento decorativo accattivante che non richiede grossi investimenti e nemmeno chissà quale manualità.

Puoi infatti realizzarli in poche mosse con materiali di facile reperimento e anche di riciclo, come i barattoli di vetro della conserva o barattoli di vetro di dimensioni più grandi. Non è indispensabile che siano provvisti di coperchio, dipende dal tipo di terrario che intendi realizzare e dalle varietà di piantine selezionate. In ogni caso, una volta pronto, il terrario fai da te non richiede particolari cure ed è quindi perfetto anche se non hai il pollice verde. 


Procurati l'occorrente

Per realizzare il terrario fai da te necessiti di:1 barattolo di vetro con o senza coperchio, terriccio, carbone attivo, muschio, ciottoli, piante di dimensioni adeguate al contenitore. Puoi anche aggiungere dettagli decorativi a tua scelta. 

Seleziona le piantine più adatte

Le piantine migliori per un terrario fai da te coperto sono quelle che amano gli ambienti umidi come felci, ficus repens, peperomia. Se invece vuoi un terrario aperto, puoi tranquillamente inserirci aloe, cactus e varietà a scelta di piantine grasse. Considera ovviamente anche le loro dimensioni che dovranno essere adeguate allo spazio a disposizione.

 

Advertisement

Prepara la base del terrario fai da te

Pulisci bene il barattolo che intendi utilizzare come contenitore, dopodiché inizia a comporre il fondo versando innanzitutto i ciottoli, seguiti da uno strato di muschio e di carbone attivo. A questo punto puoi aggiungere anche il terriccio. Se le piantine non hanno esigenze particolari, può andare bene un terriccio universale, altrimenti fatti consigliare dal negoziante. 

Inserisci le piantine nel terrario

Non ti resta che passare al rinvaso: estrai delicatamente le piantine dai vasi e piantale una ad una nel terriccio, coprendo bene le radici. Parti da quelle più piccole aggiungendo man mano le più grandicelle, lasciando un minimo di spazio tra le une e le altre.

Aggiungi decorazioni a scelta

Il terrario fai da te è quasi completo, non resta che abbellirlo con qualche altra decorazione a piacere. Per esempio potresti aggiungere animaletti in legnofatine, funghetticasette e quant'altro ti suggerisca la fantasia. Non ti resta che procurarti l'occorrente e creare il tuo bellissimo giardino in miniatura, perfetto anche come idea regalo. 

Tags: RicicloFai da teGreen
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie