Come sturare un lavandino con ingredienti economici e del tutto naturali

Marco Bonavolontà image
di Marco Bonavolontà

28 Ottobre 2023

Come sturare un lavandino con ingredienti economici e del tutto naturali
Advertisement

Purtroppo uno scenario che si può presentare quando si è intenti a pulire la casa, nella fattispecie il proprio lavandino/lavello, è quello di imbattersi in uno scarico otturato. Talvolta rumorosi gorgoglii suggeriscono quando il nefasto evento sta per verificarsi, altre volte semplicemente ci si ritrova davanti a dell'acqua ristagnante...

In ogni caso bisogna intervenire tempestivamente affinché uno scarico non si otturi o per sturarlo prima che la problematica possa peggiorare ulteriormente. Non sempre è necessario l'intervento di uno specialista: conoscere la combinazione dei giusti ingredienti potrebbe farvi risparmiare denaro ed energie! Vediamo quali sono. 

Advertisement

Gli ingredienti naturali per sturare lo scarico

Gli ingredienti naturali per sturare lo scarico

Creativo

Quanto stiamo per dirvi sono rimedi validi per ogni tipo di scarico, anche se quello che sappiamo intasarsi più spesso è quello della cucina: l'uso spasmodico del lavello fa sì che i rimasugli di cibo e altri piccoli detriti - come pezzetti di una spugnetta - finiscano nello scarico portando quindi nel tempo al suo intasamento.

Quando ciò accade bisogna mantenere la calma e riprendere in mano la situazione. In effetti non è affatto detto sia necessario chiamare qualcuno né uscire di casa: molto probabilmente avete già dentro la vostra abitazione tutto l'occorrente per risolvere il problema. Non vi serve altro che questi ingredienti: acqua calda, bicarbonato di sodio, sale e aceto bianco. Ecco come potreste procedere. 

Assicuratevi, qualora ve ne sia traccia, di rimuovere la presenza di ogni forma di liquido ristagnante tramite pezzette, canovacci o asciugamani. Versate quindi circa un bicchiere pieno di bicarbonato di sodio in polvere, aggiungete quindi mezzo bicchiere di sale e infine versate un bicchiere e mezzo di aceto bianco.

Lasciate agire il per qualche minuto e completate la procedura versando nello scarico circa un litro di acqua bollente. A questo punto il vostro scarico dovrebbe essere tornato completamente libero! L'ideale sarebbe ovviamente far sì che non si presentino problematiche di questo tipo e anche in questo caso possiamo darvi qualche dritta!

Advertisement

Come prevenire l'intasamento di uno scarico

Come prevenire l'intasamento di uno scarico

wirestock/Freepik

La problematica principale quando si ha a che fare con il lavello è quella del cibo: è necessario prendere delle precauzioni affinché ce ne finisca il meno possibile dentro. Un esempio? Esistono dei pratici "scolapasta" in versione ridotta per pulire le verdure e le patate. Cercate sempre di raccogliere più rimasugli possibili di cibo, in tutti modi.

Potreste perfino scegliere di stendere un foglio di carta alluminio sopra lo scarico - naturalmente non potreste usare l'acqua - ma questo vi consentirebbe di pelare i pomodori, sbucciare frutta e via dicendo. Una volta finita la vostra lavorazione non dovreste far altro che sollevare il foglio di alluminio, accartocciarlo e buttarlo via: un metodo semplice quanto efficace.

Rimanendo in tema di prevenzione vi suggeriamo infine di versare più o meno una volta alla settimana uno o due bicchieri pieni di acqua bollente negli scarichi per assicurarvi di tenerli sempre liberi. Quest'ultimo trucchetto è fondamentale per evitare otturazioni e dunque ve lo raccomandiamo per tutti gli scarichi presenti in casa: l'acqua bollente non danneggerà mai le tubature, ma riuscirà nella maggior parte dei casi a rimuovere la sporcizia! 

Advertisement