Pavimenti da interno in cemento: i consigli per pulirli e mantenerli al meglio

Angelica Vianello image
di Angelica Vianello

12 Gennaio 2024

Pavimenti da interno in cemento: i consigli per pulirli e mantenerli al meglio
Advertisement

Economici, durevoli, facili da mantenere ma anche belli: si capisce perché i pavimenti da interni in cemento siano un'opzione molto amata. Si adattano, in prima analisi, allo stile industriale, ma anche ad altre forme di arredo moderno e affilato, come pure stili ibridi che sanno mantenere un gusto rustico in ambienti contemporanei. 

Messa in posa e finiture sono diverse, e possono anche imitare mille altri materiali. Solo che non si dovrà pulire proprio come si fa con quelli, ma ricordarsi di qualche dritta che va bene proprio per il cemento.

Advertisement

I prodotti per pulire i pavimenti in cemento

I prodotti per pulire i pavimenti in cemento

@homebystuart/instagram

La pulizia regolare si fa sempre nello stesso modo, a prescindere dalla finitura del pavimento in questione. Poi, per rimuovere macchie nello specifico, bisognerà differenziare un po' a seconda della tipologia.

In ogni caso evitate sostanze troppo aggressive: niente ammoniaca o candeggina, che possono erodere la finitura superficiale, quella che di solito rende il pavimento lucido. Questo è vero in genere, e nel caso particolare di pavimenti che siano decorati con stencil, colorati o dipinti, evitate anche detersivi con componenti acide (quindi non usate, o con estrema cautela, anche aceto bianco o acido citrico), e ovviamente sono vietati anche gli strumenti abrasivi.

Quali prodotti usare? Bisogna preferire detersivi specifici, oppure ricorrere a quelli che sono sempre dei veri e propri jolly nella pulizia di casa, come il sapone di Marsiglia o quello di Castiglia.

Advertisement

Come pulire i pavimenti in cemento

Come pulire i pavimenti in cemento

@carterfamilyranchhome/Instagram

Come sempre, c'è da assicurarsi innanzitutto che il pavimento sia libero da detriti: quindi levate il grosso con la scopa e passate con l'aspirapolvere per preparare la superficie come di solito. In entrambi i casi, usate scope (o accessori dell'aspirapolvere) che abbiano setole morbide, per evitare di graffiare il pavimento.

Per lavare a terra, invece, userete il mocio ma con poca acqua insieme al detersivo specifico per il cemento. Anche se usaste il sapone di Marsiglia, non serve tantissima acqua: anche quella, dicono gli esperti, alla fine può rovinare la superficie o lasciare fessure. Quindi strizzate benissimo il mocio, in modo che sia sempre solo umido ma non grondante, e cambiate l'acqua abbastanza di frequente.

Nel caso di macchie agite solo su di esse con una spazzola con setole morbide, strofinandoci sopra un detergente delicato (se sono quelli specifici è meglio). C'è anche chi usa dei detersivi sgrassanti, ma va fatto sempre con cautela, e solo se i rimedi più indicati non hanno dato risultati apprezzabili. 

È importante, inoltre, asciugare sempre per bene il pavimento, senza lasciarlo umido a lungo.

I pro e i contro del pavimento in cemento

I pro e i contro del pavimento in cemento

@studioblackinteriors/Instagram

vantaggi di questo tipo di pavimenti sono:

  • La durevolezza: durano più di qualsiasi altra opzione comune per rivestire i pavimenti, sostenendo senza problemi anche un traffico quotidiano molto intenso.
  • L'aspetto: non dobbiamo pensare che siano solo quelli grigi (che comunque sono bellissimi, nel design adatto), ma sfumature e persino apparenza possono cambiare. Potremo credere di avere sotto ai piedi pietre naturali, legno, piastrelle e non solo. Dipende tutto da come viene lavorato il cemento!
  • Economici: costano molto meno delle altre opzioni, e sono anche facili da installare.
  • Eco-friendly. Lo sono nel senso che ci vuole meno acqua ed energia per la loro installazione; nonché per via del fatto che non richiedono riparazioni periodiche, né sostituzione di parti (che poi produce materiali da buttar via).
  • Resistono meglio all'umidità: il trattamento di finitura sigilla il cemento, annullando quasi del tutto la sua porosità, il che significa che questi pavimenti non si impregnano di umidità

Gli svantaggi, invece, sono:

  • Bisogna scegliere cemento e strumenti di messa in posa adatti e di qualità, altrimenti il risultato sarà scadente.
  • Sono molto duri, il che si sente se dovessimo stare in piedi per tante ore in qualche parte della casa.
  • Possono essere freddi, specie di inverno. Ma con un sistema di riscaldamento radiante si ovvia al problema.

Vi piacerebbe avere pavimenti di cemento in casa?

Advertisement