I consigli e i trucchi più utili per praticare giardinaggio senza spendere troppo - Creativo.media
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
I consigli e i trucchi più utili per…
9 splendide idee per realizzare cucine all'aperto e arricchire i giardini con spazi utili e confortevoli Come trasformare un ceppo d'albero in un'adorabile casina fatata e decorare il giardino con creatività

I consigli e i trucchi più utili per praticare giardinaggio senza spendere troppo

Advertisement

Praticare giardinaggio è una grande valvola di sfogo: stare a contatto con la natura, anche fosse in un piccolo angolo di casa, e scoprire la meraviglia di tanti processi di crescita e rinascita è un'esperienza che solleva lo spirito, ma talvolta può anche significare dover fare qualche spesa extra. 

Esistono però una serie di accortezze da tenere a mente per poter praticare questa bellissima attività senza dover mettere mano troppo spesso al portafoglio: ragionando in un ottica di condivisione e sfruttamento di risorse rinnovabili, infatti, si possono ottenere grandi soddisfazioni dai nostri spazi verdi, risparmiando sensibilmente.

1. Imparate a coltivare da seme

immagine: Commons Wikimedia

Ci vuole un po' di esperienza e tantissima pazienza nel capire quando seminare le varietà che desideriamo far crescere e anche nello scegliere il contenitore giusto in cui dovranno attecchire e mettere le prime radici, ma i semi sono il metodo più economico per acquistare piante di ogni tipo.

Un consiglio utile è quello di investire in vassoi da usare come semenzai, e spostare le piante che crescono lentamente in vasi progressivamente più grandi solo quando hanno sviluppato un buon apparato radicale. Per le varietà più resistenti e dalla crescita veloce, invece, potrete spostarle direttamente in piena terra o in vasi grandi, ma dovrete fare l'occhio alle loro necessità di irrigazione, poiché l'acqua va disperdendosi più facilmente.

Se poi volete cimentarvi con tante varietà diverse, un'idea sempre buona è condividere i pacchetti di semi con qualche amico dal pollice verde: dimezzerete la spesa mantenendo una gamma ampia di piante.

2. Condividete talee con gli amici

immagine: Commons Wikimedia

Se nel visitare i giardini di amici c'è qualche pianta che vi ha colpito, potete proporre scambi: al momento della potatura di ciascuna varietà fatevi mettere da parte qualche rametto per propagare la pianta per talea, e voi potrete fare lo stesso per ricambiare il gesto con qualche piante delle vostre.

Advertisement

3. Fate ricrescere gli ortaggi dagli scarti

immagine: Lizard10979/Flickr

Il gambo di sedano che in genere buttiamo via può far crescere una nuova pianta, e la stessa cosa succede anche con gli scarti dello scalogno ad esempio. Bisogna lasciare la parte che avreste gettato via in un piatto con dell'acqua anche per due o tre settimane finché non germoglia: nel momento in cui comincia a produrre radici la pianta potrà essere spostata in terra.

4. Date la preferenza alle erbacee perenni e tappezzanti

immagine: Pxhere

Erbe aromatiche come la menta e il timo esistono in tantissime varietà dai colori e forme diverse, e poi ci sono tantissime varietà erbacee perenni, che se piantate nel punto giusto e curate a dovere prendono possesso in poco tempo di superfici sempre più ampie. Cercate specie diverse di tradescantie, lamium, ajuga e non solo: con le incredibili varietà di forme e colori di foglie e fiori, avrete delle aree verdi facili da curare senza spendere molto.

5. Usate i rifiuti organici della cucina per creare compost

immagine: Commons Wikimedia

Potete fabbricare un contenitore per il compost con una spesa minima, e cominciare subito a prepararlo in casa, magari partendo con una sostanza capace di attivare il compostaggio, e pian piano gli scarti della cucina così come sfalci di prato e ramaglie più sottili si trasformeranno in terriccio fertile da usare in giardino.

Advertisement

6. Raccogliete l'acqua piovana

Create un sistema di raccolta delle acque fai da te: significa sistemare un contenitore che raccolga l'acqua delle grondaie, da usare come serbatoio per innaffiare il giardino. C'è il doppio vantaggio di risparmiare sulla bolletta della luce e non sprecare una risorsa fondamentale come l'acqua.

7. Altri consigli utili

  • Scegliete varietà di piante che si autopropagano facilmente per seme o spore, come certi tipi di felci più resistenti, tantissime splendide varietà di persicaria, o anche piante più trascurate come il teucrium o le viole. Basterà piantarne qualche esemplare nel punto giusto (controllate le loro esigenze in fatto di esposizione e terreno) e poi vedrete che di anno in anno troveranno la strada per riempire ogni spazio disponibile.
  • Se non dovete combattere con infestazioni di piante o animali davvero serie, cercate sempre rimedi naturali: spesso possono bastare ingredienti economici o che già avete in casa per creare repellenti fai da te di vario genere.
  • Usate i materiali che avete a disposizione: se nel terreno ci sono molte rocce, tiratele fuori e mettetele da parte per creare bordure di aiuole. Anche le potature di alberi possono produrre rami utili per creare staccionate, oppure se avete canne di bambù le userete per sostenere gli steli di piante quando serve.

Buon giardinaggio a tutti!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie