9 bulbi da piantare in autunno per godere di splendide fioriture primaverili - Creativo.media
x
9 bulbi da piantare in autunno per godere…
Caldarroste: come cucinare le castagne facilmente in padella o al microonde 7 fantastici progetti fai-da-te da realizzare con legno di scarto e dei pallet

9 bulbi da piantare in autunno per godere di splendide fioriture primaverili

20 Ottobre 2020 • di Angelica Vianello
2.032
Advertisement

Molte delle piante più belle che adornano i giardini dalla primavera in poi nascono da bulbi. Piantare le bulbose richiede un più di lavoro e pazienza, ma si tratta di una soluzione economica e - se si impara a conoscere bene le esigenze delle pianta e le caratteristiche del proprio giardino o balcone quanto a esposizione e temperature - longeva.

Tulipani, giacinti, bucaneve, iris e molte altre specie è bene che siano piantate interrate in autunno, per avere tutto il tempo di impossessarsi del terreno e regalare bellissime fioriture in primavera. Piantare infatti alla fine dell'inverno significa spesso perdere la fioritura per l'anno in corso, e quando poi sono bulbi amati dai roditori c'è il rischio che questi ne facciano scorpacciata prima di averli visti in fiore.

Scegliete quindi i vostri fiori preferiti (vivai ben forniti ne vendono, ma esistono tanti rivenditori specializzati proprio solo in bulbose anche online), preparate il terreno vangando per bene e se necessario, a seconda delle piante, arricchendolo di sostanze utili, come stallatico o concimi (informatevi riguardo le esigenze di ciascuna pianta) e interrate i bulbi che vi daranno grandi soddisfazioni con l'arrivo della primavera.

Allium

immagine: pxfuel.com
  • Esposizione: pieno sole
  • Altezza: da 10 cm fino anche a un metro e mezzo a seconda delle varietà
  • Fioritura: Maggio/Giugno

Gli allium sono piante dalle infiorescenze così particolari che non dovrebbero mancare in nessun giardino: sfere di fiorellini - spesso nei toni del viola ma ce ne sono anche di bianchi, rossi e non solo - sorretti da robusti gambi dritti che si ergono nelle aiuole e bordure come tante bacchette da batteria! I più grandi e appariscenti sono le varietà Gladiator, Globemaster o Mount Everest, ma sono molto belli anche i Summer Drummer, Lucy Ball, Sensation e Allium Schubertii. 

Piantateli a circa 10 cm di profondità, ben distanti l'uno dall'altro (circa mezzo metro) in mezzo ad altre specie più basse che magari possano un po' camuffare il fogliame alla base, e vi ritroverete con splendide fioriture di anno in anno.

Croco

immagine: Pikist
  • Esposizione: da pieno sole a mezz'ombra
  • Altezza: 15 cm
  • Fioritura: inizi della primavera

Sono tra i primi fiori a spuntare appena finisce il freddo invernale, e creano delle macchie di colore deliziose in qualsiasi punto soleggiato del giardino. Ne esistono tantissime specie, e fate attenzione a prendere i bulbi giusti: alcuni infatti - sempre molto belli - fioriscono in autunno.

Piantate i bulbi a 10 cm di profondità, con la parte appuntita rivolta in alto. La distanza tra loro può essere di 5-7 cm. Meglio se li fate crescere dove esistono già altre piante, magari perenni, tra le quali loro potranno spuntare e che li terranno più protetti durante la fase vegetativa: appena il caldo aumenta, questi fiori cominciano a sparire.

Advertisement

Narcisi

immagine: pxfuel.com
  • Esposizione: pieno sole
  • Altezza: da 15 a 40 cm circa a seconda delle specie
  • Fioritura: da inizio a metà primavera

Sono piante estremamente longeve: i bulbi si propagano facilmente da soli, e vi troverete di anno in anno nuovi germogli per tantissimo tempo. A loro il poeta inglese William Wordsworth ha dedicato una delle poesie più famose della letteratura anglosassone e a ragione: questi fiori facilissimi da coltivare creano fantastiche macchie di colore che si muovono col vento e sembrano annunciare l'arrivo della bella stagione con le loro "trombe". Ne esistono tantissime varietà, quindi fate un po' di ricerche online e tra i vivai per trovare quella che vi piace di più. 

Piantateli a circa una decina di centimetri di profondità, e create una bella macchia colorata!

 

Iris

immagine: Pixabay
  • Esposizione: da pieno sole a ombra parziale (nelle zone più calde)
  • Altezza: da 40 a 60 cm circa a seconda delle specie
  • Fioritura: fine primavera - inizio estate

Trovate un punto in cui la terra sia ben drenata, al sole o ombra parziale, e sistemate i piccoli bulbi a 7-10 cm di profondità. Esistono tantissime varietà di iris, divisi per diverse famiglie: controllate bene le caratteristiche di ciascuno prima di interrarli. Sono piante che in genere tornano ogni anno facilmente, e creano splendide bordure ma sono bellissime anche nelle aiuole. 

C'è da perdere la testa per alcuni colori: non solo i toni del blu-indaco, ma anche rosa, porpora vellutati, blu scuro che tende al nero... Insomma, potreste davvero dipingere il giardino di tantissime pennellate irresistibili.

Muscari

immagine: Commons Wikimedia
  • Esposizione: da pieno sole a ombra parziale
  • Altezza: 15-20 cm
  • Fioritura: inizio-metà primavera

Piccoli e spesso trascurati, i muscari sono delle piccole meraviglie: i loro fiori a spiga sono composti da tante piccole campanelle con l'orlo bianco. Ne vediamo spuntare in primavera nei prati, e anticamente venivano sfruttati per decorare le uova a Pasqua per il loro bellissimo colore blu-violetto, ma ne esistono anche varietà rosa pallido o bianche, così come altre che hanno fiori vaporosissimi (come Muscari armeniacum Fantasy Creation).

A volte, dopo averli piantati in autunno, vedrete delle foglie che spuntano già in inverno con largo anticipo sulla fioritura - ottimo modo per ricordarsi di non scavare in quel punto! Interrateli a circa 7 cm di profondità,  magari ai piedi di qualche pianta fiorita, come le rose.

Advertisement

Bucaneve (Galanthus)

immagine: Pikist
  • Esposizione: da pieno sole a ombra parziale
  • Altezza: 7-30 cm
  • Fioritura: fine inverno - inizi primavera

I veri ambasciatori della primavera sono i bucaneve: come suggerisce il nome comune, infatti, questi fiorellini a campana bianchi sbucano anche attraverso gli ultimi strati di neve alla fine dell'inverno, regalando uno spettacolo davvero suggestivo. Ne esistono all'incirca una 20 di varietà, che all'occhio poco allenato sembrano tutte piuttosto simili (tranne forse quelle poche a fiore doppio, che sono un po' più delicate), ma tutte davvero adorabili.

Iniziate creando un gruppetto compatto, interrando i bulbi a 7-10 cm di profondità, e di anno in anno vedrete crescere la vostra macchia: una parte del seme prodotto da queste piante, infatti, piace molto alle formiche, che nel portarlo alle loro larve finiscono per aiutare a diffondere i fiori in giardino.

Scilla

immagine: Pikist
  • Esposizione: sole o mezzombra
  • Altezza: 10 cm
  • Fioritura: fine inverno - inizio primavera

Altra pianta precoce, la scilla è una perenne di dimensioni contenute ma davvero adorabile, e una delle poche varietà che possono essere piantate anche a mezz'ombra. Scegliete quindi un punto in cui il terreno è ben drenato e che sia raggiunto da almeno qualche ora di sole durante la giornata (anche se una posizione tendenzialmente più soleggiata è preferibile), e piantate i bulbi a circa 7-10 cm di profondità e 10 cm di distanza tra di loro. Potreste anche mescolare insieme qualche bulbo di allium neapolitanum, o magari scegliere tipi diversi di Scilla (ci sono anche bianchi e rosati).

Advertisement

Giacinto

immagine: Pixabay
  • Esposizione: sole 
  • Altezza: 20-30 cm
  • Fioritura: fine inverno - inizio primavera oppure fine primavera - inizio estate (a seconda delle varietà)

Piantate i bulbi con l'apice rivolto in alto, ad una profondità pari ad una volta e mezza il loro diametro. Quelli a fioritura precoce non temono il freddo, il che favorisce la loro diffusione in giardino negli anni. 

Tulipani

immagine: Pixabay
  • Esposizione: sole 
  • Altezza: 20-40 cm in media
  • Fioritura: primavera

Piantate il bulbo ad una profondità pari alla metà dell’altezza dello stelo oppure (soprattutto se in vaso) al doppio dell'altezza del bulbo. Sono prediletti dai roditori, quindi se sistemati in pieno terreno è meglio circondarli di piante che invece risultano velenose per questi, come i narcisi.

Prediligono posizioni soleggiate e terreno ben drenato. Ne esistono davvero un'infinità di varietà, divise in 15 gruppi, quindi sceglieteli per forma e colore e create aree colorate incantevoli, anche se è sempre meglio creare macchie dello stesso tipo invece che mischiare nello stesso punto troppe varietà diverse.

Buon giardinaggio!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie