Decorazioni di Natale a prova di gatto: scopri come proteggere albero e addobbi dalla curiosità dei felini - Creativo.media
x
Decorazioni di Natale a prova di gatto:…
Niente più cattivi odori dalle scarpe: prova con i fondi di caffè e altri rimedi fai-da-te Crea le tue decorazioni di Natale riciclando con fantasia le mollette di legno del bucato

Decorazioni di Natale a prova di gatto: scopri come proteggere albero e addobbi dalla curiosità dei felini

17 Dicembre 2021 • di Angelica Vianello
674
Advertisement

Chiunque ha gatti in casa sa che con l'arrivo delle feste di Natale si pone sempre un dilemma: decorare o no l'albero di Natale? E quando si decide di farlo, è probabile che si scommetta su quanto gli addobbi dureranno sui rami prima che l'albero tutto diventi il parco giochi dell'inquilino più agile e curioso di casa.

Scherzi a parte, anche se magari non proprio tutti i gatti sono così irruenti o irresistibilmente attratti dallo scintillio delle luci dell'albero, ce ne sono alcuni che davvero non riescono a impedirsi di sfrecciare tra i rami, e non è infrequente che poi l'albero tutto o almeno diversi ornamenti appesi facciano una brutta fine. Se volete provare a rendere tutti gli addobbi "a prova di gatto", considerate i consigli indicati di seguito.

immagine: Creativo, Pixabay
  • Quale albero scegliere? Se i gatti potrebbero ingerire gli aghi, allora è bene optare per un albero finto, che non li spinge a mangiare come quelli veri. 
    Inoltre, è bene sceglierne uno piccolo piuttosto che uno troppo grande, a meno che non si usi qualche sistema davvero infallibile per assicurarlo ed evitare che possa rovesciarsi a terra. Con un albero più piccolo c'è meno rischio che, cadendo sul pavimento, possa ferire i gatti, ed è anche più veloce da raccogliere e risistemare.
    È anche importante che l'albero abbia una base solida: quindi rendetela più pesante e difficile da capovolgere aggiungendo oggetti pesanti, anche decorativi, così che tutta la struttura rimanga ben piantata a terra. Aiuta anche usare cavi che ancorano il tutto alle pareti.
  • Decoratelo in più giorni: i gatti si annoiano facilmente dei giochi che gli proponiamo, e questo potrebbe essere vero anche nel caso degli ornamenti che pendono dai rami. Iniziate quindi ad appenderne alcuni meno fragili o più vecchi con qualche giorno di anticipo rispetto agli altri: i primi potrebbero essere le uniche vittime delle attenzioni del gatto.
  • L'albero è vero? Coprite allora il sottovaso in cui si raccoglie l'acqua dell'irrigazione: non è bene che i gatti bevano quella, dunque munitevi di qualche coperta o telo da tener teso con regali o altre decorazioni attorno.
  • Se possibile, tenete l'albero lontano dai mobili che possono diventare il trampolino di lancio per il gatto.
  • Pare che i gatti non amino la carta stagnola, quindi potreste rivestire il tronco in basso con essa.
  • Gli agrumi anche hanno un odore sgradito a questi animali, perciò considerate l'idea di spargere fette o scorze essiccate attorno alla base del tronco.
  • Mettete le decorazioni soprattutto nella parte superiore dell'albero. E in genere, assicurate ogni ornamento stringendolo per bene sul ramo. Evitate in ogni caso tutte quelle che hanno parti piccole che potrebbero essere ingerite dai gatti.
  • Le luci invece, vanno più a ridosso del tronco che non sulla punta degli alberi, così i gatti sono meno tentati di masticare i fili.

Magari i gatti non smetteranno di lanciarsi sull'albero, ma così potrebbero fare meno danni del solito! Buone feste a voi e ai vostri gatti!

Tags: AnimaliGattiNatale
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie