Rimuovi ogni traccia di sporco dal box doccia utilizzando l'aceto, è economico e super-efficace

Laura De Rosa

07 Luglio 2022

Rimuovi ogni traccia di sporco dal box doccia utilizzando l'aceto, è economico e super-efficace
Advertisement

Sporcizia e calcare mettono a dura prova il box doccia, che per questo motivo necessita di una pulizia regolare. Nonostante esistano numerosi detergenti pronti all'uso, affidandoti a ingredienti naturali hai un duplice vantaggio, sia economico che ambientale. L'aceto bianco, in particolare, si rivela prezioso nella pulizia di ogni componente del box doccia, dalle pareti al soffione, dal miscelatore al piatto doccia.

Utile anche per detergere e rimuovere la sporcizia dalle piastrelle che nel tempo tendono ad annerirsi. Basta miscelarlo con acqua calda e il gioco è fatto. Senza contare che è un prezioso alleato nella rimozione dei fastidiosi depositi di calcare. L'unica differenza rispetto ai prodotti commerciali sta nel tempo di azione, l'aceto infatti richiede qualche minuto di posa in più, ma l'efficacia è garantita.  

Advertisement

Pixabay

Primo step: le pareti della doccia. Per pulirle ti bastano una spugna, 1 bicchiere di aceto e dell'acqua calda. La spugna, che non dev'essere abrasiva, va immersa nella miscela e passata sulle pareti di vetro o plastica, ma se preferisci, puoi spruzzare la miscela inserendola in un nebulizzatore. Una volta terminata questa operazione, non dimenticarti di risciacquare.

È il momento di passare al miscelatore della doccia, spesso ricoperto di calcare. L'aceto torna utile anche in questo caso: basta versarlo all'interno di un nebulizzatore insieme all'acqua calda, spruzzando la soluzione direttamente sul miscelatore. Attendi almeno una decina di minuti e rimuovi la soluzione con una spugna abrasiva. Infine risciacqua.

 

Pixabay

Arriviamo dunque al soffione, anch'esso soggetto all'accumulo di calcare. Per pulirlo a fondo, devi smontarlo e immergerlo in un secchio riempito con acqua e almeno 2 bicchieri di aceto bianco. Lascialo in ammollo per almeno un'oretta.

Anche il piatto doccia non può essere tralasciato. Puoi versarci direttamente l'aceto e passarlo con una normale spugna, risciacquando non appena avrai finito. 

Infine non dimenticare di pulire le piastrelle, anch'esse accumulano sporcizia nel tempo e devono essere accuratamente sanificate. Attenzione però perché se sono in marmo o in pietra naturale, l'aceto potrebbe danneggiarle e dovrai quindi ricorrere a un altro metodo. In caso contrario, puoi tranquillamente utilizzare l'aceto, pulendole con una spugna. Non ti resta che provare. 

Advertisement