Sedie da giardino: scopri come farle tornare come nuove

Angelica Vianello

14 Agosto 2022

Sedie da giardino: scopri come farle tornare come nuove
Advertisement

Chiunque abbia mobili da giardino in plastica sa che, per quanto resistenti e di buona fattura, e nonostante le attenzioni che si possono avere nel riporli con cura ogni inverno, finiscono sempre per ingrigirsi e mostrare aloni scuri o giallastri a seconda dei casi. Magari ci vogliono anni, e quanto più vengano lavati e protetti questo risultato arriva tanto più tardi, ma è abbastanza inevitabile.

L'esposizione agli agenti atmosferici, dai raggi del sole fino all'umidità della notte o proprio la pioggia, ha sempre degli effetti negativi sulla manutenzione della plastica o anche della resina. Come fare per ripristinare quanto possibile l'aspetto originario di quei mobili? Spesso si usa l'idropulitrice, che non sempre regala i risultati sperati. C'è però anche un altro metodo che molti impiegano, e che prevede l'uso addirittura del fuoco.

Advertisement

Reddit

Usare l'idropulitrice di certo aiuta a eliminare gran parte delle macchie e aloni che il solo olio di gomito, con spugne e detergenti, spesso non riesce a togliere. È vero che ci sono prodotti più efficaci, magari con candeggina o altri agenti chimici forti che poi finiscono sul suolo (o peggio ancora, nel prato) quando si sciacquano le sedie. Ma l'idropulitrice sembra essere l'opzione preferita da chiunque possa usare quel getto d'acqua a pressione.

È proprio la pressione dell'acqua, concentrata in un getto molto forte, che di fatto erode lo strato superficiale del mobile, e nel grattarlo via cancella anche tutte le macchie visibili. Il risultato, però, è che la superficie perde la finitura liscia, e diventando più porosa finisce poi per trattenere molto più sporco e molto più in fretta.

Inoltre, sui mobili bianchi non si nota molto, ma su quelli colorati è spesso apprezzabile una sorta di patina biancastra, dovuta proprio all'erosione causata dall'acqua ad alta pressione.

Come ovviare al problema?

Video tutorial via Pearadise Vlogs/YouTube

C'è chi usa il fuoco, o meglio, la fiamma ossidrica. È un'operazione da fare con estrema cautela, sconsigliatissima a chi non abbia dimestichezza con questo strumento usato spesso nella saldatura dei metalli o in lavori di fai-da-te.

Come potete vedere in questo video, infatti, si tratta di impugnare la lampada per saldare in modo che la fiamma prodotta sia indirizzata sulla sedia, senza avvicinarsi troppo ad essa. Bisogna mantenersi sempre alla stessa distanza, in modo che il calore scaldi la plastica abbastanza da cominciare a farla fondere appena, e così torna ad essere lucida. Non ci si deve nemmeno soffermare troppo a lungo su un solo punto, ma continuare a muoversi in strisce, con metodo, coprendo piano piano tutta la superficie come se si usasse una bomboletta spray.

Alcuni usano questo metodo direttamente sulle sedie, bianche o colorate, che fossero solo leggermente sporche o macchiate. Altri invece come passo finale dopo aver pulito con l'idropulitrice. Avete mai provato a restaurare le sedie di plastica da giardino in questo modo?

Advertisement
Advertisement