x
Liberati delle erbacce dai viali in…
Spazzole per capelli: scopri come pulirle davvero a fondo Fare lo shampoo alla moquette: una pulizia a fondo da non dimenticare

Liberati delle erbacce dai viali in giardino senza ricorrere ai diserbanti

20 Settembre 2022 • di Angelica Vianello
2.246
Advertisement

Viali di asfalto, cemento, con mattoni o lastricati vari: nessuno ama vedere interrotti questi pavimenti in giardino da ciuffi di erbacce, e così periodicamente ci si dedica ad estirparle, tagliarle o farle sparire con potenti diserbanti. È un lavoraccio, ma qualcuno deve farlo. Non è detto, però, che si debba portare a termine per forza ricorrendo ai diserbanti.

Quelli sono indubbiamente efficaci ma rischiano anche di nuocere agli animali domestici e persino a noi umani (specie i bambini). Inoltre, penetrando nel terreno, possono rovinare eventuali altre piante che si trovino in aiuole o aree verdi limitrofe. Come fare, allora, per non dover stare chinati a terra ad estirpare ogni erbaccia? Potete ricorrere a metodi alternativi a base di ingredienti comuni.


immagine: Dann610/Reddit
  • Acqua bollente: siamo fautori di questa soluzione. Economica, efficace e per niente dannosa per le altre piante nei dintorni. Magari è meno veloce ad agire e meno letale di altre, ma si può usare in qualsiasi momento del giorno e periodo dell'anno. Senza rischi per animali e persone. Attenzione però agli schizzi, e a non versare troppo vicino ai piedi o ai vostri indumenti, per evitare di ustionarvi.
  • Fiamma ossidrica: di certo letale, abbastanza drastica e da maneggiare con estrema cautela. È un lavoro più certosino ma fa il suo dovere senza rovinare niente intorno. Fate attenzione a non usare il fuoco il giorni ventosi, e siate ancora più cauti nel caso di terreni molto aridi. In ogni caso, spazzate per bene l'area da tutte le foglie secche, aghi o qualsiasi cosa che possa prendere fuoco.
  • Alcol isopropilico: l'alcol priva le foglie delle erbacce dell'acqua, facendole morire, e così estirparle è facilissimo. Diluite due cucchiai di alcol isopropilico in un litro di acqua dentro a una bottiglia e spruzzate il tutto direttamente sulle piante da eliminare, in un giorno ben soleggiato.
  • Aceto e detersivo per piatti: riempite una bottiglia da un litro con 120 ml di aceto e il resto di acqua. Versateci anche qualche goccia di sapone, poi agitate e spruzzate dove serve, sempre in una giornata ben soleggiata.

Se dunque proprio non potete procedere alla rimozione manuale (la migliore per l'ambiente), queste possono essere alternative di certo meno dannose per il terreno e gli animaletti che vivono nei nostri spazi verdi. Le avete già provate?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie