3 metodi in 3 passaggi per rimuovere le macchie d'acqua dal legno

Laura Ossola image
di Laura Ossola

25 Giugno 2023

3 metodi in 3 passaggi per rimuovere le macchie d'acqua dal legno
Advertisement

Quei fastidiosi aloni bianchi circolari sul tavolo della sala da pranzo o sul tavolino del soggiorno sono tra i fastidi più grandi per ognuno di noi. E solo una volta cresciuti abbiamo finalmente compreso il motivo per cui nostra madre ci teneva tanto a farci usare i sottobicchieri quando consumavamo una bevanda davanti alla televisione. 

Ognuna di quelle macchie ci sembra indelebile e senza speranza di sciogliersi dal legno su cui è stata assorbita, e invece esistono diversi modi per risolvere il problema definitivamente e far tornare i nostri mobili in legno come nuovi. L'importante è agire quando gli aloni ancora sono bianchi, perché significa che ancora l'acqua è rimasta incastrata nella finitura del legno, senza penetrare al suo interno. Quando la macchia sarà di colore scuro, invece, sarà necessario un intervento più approfondito, magari da parte di un professionista

Vi elenchiamo di seguito 3 metodi in 3 passaggi che vi aiuteranno a rimuovere le macchie d'acqua efficacemente.

Advertisement
ChildhoodxWarxGames/Reddit

ChildhoodxWarxGames/Reddit

  1. Un primo metodo efficace sulle macchie di pochi giorni si serve del calore: preparate un ferro da stiro svuotando completamente la caldaia, per evitare di aggiungere altra acqua al vostro mobile. Scaldate il ferro al minimo e stendete sulla macchia un fazzoletto, una maglietta, un lenzuolo o un asciugamano sulla macchia. L'importante è che il tessuto sia di cotone e privo di stampe o decalcomanie, per evitare che si trasferiscano sul mobile. Applicate il ferro brevemente sul tessuto, controllando se la macchia è svanita e ripetendo l'operazione fino a raggiungere il risultato sperato. Un'alternativa al ferro da stiro per questo metodo è l'asciugacapelli, che andrà passato avanti e indietro sopra il mobile per 10 minuti.
  2. Se il metodo del calore non funziona, potete provare un metodo che potrà sembrarvi strano ma solitamente risulta molto efficace: prendete la maionese dalla vostra dispensa e tamponatela sulla macchia fino a ricoprirla, aiutandovi con uno straccio pulito. Coprite poi la superficie con il panno utilizzato per stendere la maionese e lasciate riposare per almeno 3 ore, meglio se per tutta la notte. Trascorso questo tempo, con un panno morbido e pulito rimuovete la maionese dalla macchia. L'olio in essa contenuto dovrebbe aver rimosso l'umidità all'interno del legno, lasciando svanire la macchia. 
  3. Se i due metodi precedenti dovessero fallire, potete provare con un terzo, che tuttavia vi consigliamo di provare prima in un'area poco visibile, per assicurarvi che non rovini la superficie del vostro mobile. Prendete dal vostro bagno un tubetto di dentifricio bianco e cospargetelo abbondantemente sulla macchia. Strofinate leggermente per circa un minuto con un panno e, se la macchia non svanisce, provate utilizzando una spazzola a setole morbide. Attenzione a non sfregare troppo a lungo o con troppa forza, il dentifricio potrebbe consumare la superficie. 

Se dopo avere provato questi 3 metodi ancora la macchia risultasse visibile, allora sarà necessario rifinire il legno con il fai da te o rivolgendosi a un professionista.

Advertisement