Il metodo semplicissimo per preparare una bevanda alla curcuma, vero toccasana naturale - Creativo.media
x
Il metodo semplicissimo per preparare…
Halloween: 12 proposte sfiziose per presentare antipasti e molto altro in modo scenografico 18 spunti meravigliosi per realizzare decorazioni fai-da-te a forma di zucca

Il metodo semplicissimo per preparare una bevanda alla curcuma, vero toccasana naturale

10 Ottobre 2020 • di Angelica Vianello
5.624
Advertisement

La curcuma è una pianta conosciuta fin dall'antichità per le sue proprietà benefiche: non solo infatti è bellissima a vedersi, ma la sua radice commestibile è stata sfruttata in tantissimi modi diversi nel corso dei secoli, in cucina così come nella medicina ayurvedica. Quando essiccata e ridotta in polvere, poi, la radice diventa non solo una spezia ma anche un antichissimo colorante.

A questa pianta vengono attribuite proprietà antinfiammatorie, grazia al composto attivo che contiene, la curcumina; se ne studiano gli effetti antiossidanti, e vengono apprezzati anche i benefici a livello di sistema immunitario e controllo del colesterolo. Se però non siete sicuri degli effetti in cui potreste incorrere assumendo questa sostanza, rivolgetevi sempre prima ad un medico.

Utilizzarla per preparare una bevanda la curcuma è un'abitudine sana ed economica da cui possiamo trarre vantaggio, e ci sono due modi in cui potete farlo.

1. Con la curcuma in polvere

immagine: Marco Verch/Flickr

Fate bollire l'acqua, e mescolatevi un cucchiaino di curcuma in polvere a persona, o anche poco meno se non gradite il gusto troppo forte.

2. Con la radice di curcuma

immagine: Marco Verch/Flickr

Prendete un pezzo di radice e fatelo bollire in acqua per circa 20 minuti. L'infuso che ne otterrete sarà il vostro toccasana.

Qualsiasi procedimento preferiate, si consiglia di bere questa tisana di mattina.

Durante il periodo invernale, questo preparato può tornare utile per lenire il fastidio provocato dai sintomi di mal di gola o raffreddore, magari aggiungendo anche succo di limone o arancia, ma anche del miele!

Tags: TrucchiCiboFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie