x
Arreda la casa con terrarium: mondi…
Bucato di colorati e scuri: scopri come evitare che i capi sbiadiscano Voglia di relax con un pediluvio naturale? Scoprine vari tipi da preparare in casa

Arreda la casa con terrarium: mondi verdi in miniatura da ricreare in tanti contenitori di vetro diversi

14 Luglio 2021 • di Angelica Vianello
2.206
Advertisement

Un terrarium è un contenitore di vetro in cui coltivare piante: crea un habitat protetto adatto, a seconda del terriccio usato e della frequenza delle irrigazioni (molto più diradate che per le piante in vaso o in piena terra), a vari tipi di piante. Così, si dàvita a un vero e proprio mondo verde in miniatura, che può essere decorato anche con figurine, sassi, e mille altri oggetti, magari anche per ricreare scenari fatati o ispirati a qualche mondo di fantasia.

È importante scegliere contenitori abbastanza ampi da potervi infilare ospitare le piante anche quando queste cominceranno a crescere. Prima di essere riempiti con i vari tipi di substrato dovranno anche essere ben puliti all'interno (potete aiutarvi con pinze di legno e batuffoli di cotone imbevuti di alcol) e all'esterno.


immagine: Pixabay

Sono molte le piante che vi si possono sistemare: in quelli che rimangono aperti sono adatte tutte le succulente, e magari anche le tillandsiae, che necessitano di pochissimo terriccio.

immagine: Gaye Launde/Flickr

Si possono usare, ad esempio, i portacandele vecchi, barattoli da cucina di vetro di ogni dimensione o vasi di vetro in genere che abbiano un'apertura sufficientemente comoda da far passare le piante che adagerete nel terrarium.

Advertisement
immagine: Pixabay

Anche semplici vasi di vetro quadrati, ma poggiati in maniera da stare in bilico, sono molto belli a vedersi.

immagine: Commons Wikimedia

I tipi di substrato, eventualmente anche decorativo, devono essere adatti al tipo di piante. Quanto a colori del terriccio (sabbia e altri simili, asciutti e drenanti), le maggiori possibilità decorative si hanno con cactus, sedum, echeverie e tillandsiae.

immagine: piqsels.com

Dentro a bottiglie più o meno grandi, invece, si possono sistemare le piante che hanno bisogno di un ecosistema umido.

Advertisement
immagine: Commons Wikimedia

Sono molto comodi i barattoli a chiusura ermetica, quelli che si usano spesso per cibi secchi. 

Anche solo muschio e qualche succulenta creano uno scenario in cui sistemare, volendo, vari oggetti decorativi.

Advertisement
immagine: shacori/Flickr

Qui, ad esempio, hanno usato figurine di Star Wars per ricreare uno scenario dei film.

immagine: Commons Wikimedia

Molte piante di quelle che si usano nelle composizioni per gli interni, più delicate e che necessitano di climi controllati e più caldi, trovano un habitat ideale in questi contenitori chiusi.

Advertisement
immagine: maxpixel.net

Sono habitat ideali per provare a coltivare semi, magari di qualche erba aromatica oppure, come in questo caso, l'erba di grano.

immagine: maxpixel.net

Ci sono molti tipi di contenitori aperti, predisposti magari per essere appesi, che possono essere usati per creare terrarium piccoli ma carinissimi.

Sono degli oggetti che arredano con molto gusto e sono sempre affascinanti a vedersi.

immagine: ex.libris/Flickr

Questo vecchio terrarium, trovato in un negozio di usato, è stato impiegato per coltivare piante acquatiche. Guardate come ci cresce un capelvenere.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie